GE

Ricavi GE Ecomagination a quota 8 miliardi di euro; Ordini quasi raddoppiati a 14 miliardi di euro

La relazione sottolinea una forte crescita per il primo anno di attività, obiettivi ambiziosi in termini di emissioni, un migliore sfruttamento energetico e una notevole riduzione dei costi

    Fairfield, Connecticut (ots) - GE ha presentato oggi la relazione ecomagination per il 2005, che registra 8 miliardi di euro di ricavi dalla vendita di prodotti e servizi a bassissimo impatto ambientale, in crescita rispetto ai 5,2 miliardi di euro del 2004, e 14 miliardi di euro di ordini, un valore quasi raddoppiato rispetto ai dati del periodo di riferimento.

    "Ecomagination sta registrando notevoli risultati a vantaggio di investitori e clienti", commenta Jeffrey Immelt, Presidente e CEO di GE. "I prodotti e servizi a bassissimo impatto ambientale GE permettono ai nostri clienti di incrementare la propria efficienza energetica e di ridurre costi e emissioni. Il comparto sta inoltre registrando una crescita in linea con le aspettative, collocandosi in anticipo sui piani che mirano al raggiungimento di 15 miliardi di euro di ricavi annui dalla vendita di prodotti ecomagination entro il 2010.

    Il progetto ecomagination, lanciato nel maggio del 2005, rappresenta l'impegno assunto da GE nella progettazione e nella realizzazione di tecnologie innovative che consentano ai clienti di soddisfare le proprie esigenze, in termini ambientali e finanziari, e a GE di crescere. La relazione presentata in data odierna sarà seguita da aggiornamenti analoghi, presentati con cadenza annuale.

    "Vista l'impennata dei costi petroliferi e energetici, e le apprensioni legate alla scarsità di risorse idriche, l'importanza di ecomagination per gli investitori è più evidente ora di quanto lo fosse un anno fa," afferma Immelt. "Lo scorso anno avevamo sostenuto che "green can be green", cioè che sostenere i nostri clienti nelle sfide inerenti la salvaguardia ambientale avrebbe potuto generare profitti. A distanza di un anno, sappiamo che questo è possibile, e che farà la differenza in termini di risultati economici per gli investitori GE."

    Per GE, ecomagination rappresenta inoltre una piattaforma volta a migliorare l'efficienza energetica delle proprie attività, contribuendo cos" al contenimento dei costi. Nel 2004 e nel 2005, per affrontare il problema dell'elevata spesa energetica, GE ha intrapreso circa 500 progetti globali per la conservazione energetica. Il risultato è stata una riduzione delle emissioni pari a 250.000 tonnellate di gas serra (GHG), equivalente al quantitativo che si potrebbe ottenere togliendo dalla circolazione quasi 50.000 automobili. Il progetto ha inoltre permesso un rilevante risparmio di costi energetici d.    

La relazione ecomagination, intitolata "Taking on Big Challenges" (Affrontare grandi sfide), presenta nel dettaglio i progressi compiuti da GE nell'affrontare le sfide proprie e, più in generale, dei suoi clienti e della società nel suo insieme. La relazione riferisce sulla performance registrata da GE in merito all'impegno assunto nei quattro ambiti ecomagination, e delinea un piano a lungo termine mirato al raggiungimento di questi obiettivi. Di seguito sono elencati i progressi compiuti da GE nel 2005 in ogni singolo ambito ecomagination:

    1) Raddoppiare gli investimenti nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie pulite - L'investimento di 600 milioni di euro in tecnologie pulite effettuato da GE nel 2005 avvicina notevolmente il gruppo all'obiettivo previsto di investimenti annui in Ricerca e Sviluppo pari a 1,25 miliardi di euro entro il 2010. Il numero di prodotti certificati ecomagination GE, è inoltre cresciuto di oltre il 75% rispetto all'anno precedente portandosi da 17 a 30.

    2) Aumentare i ricavi dalla vendita di prodotti ecomagination - GE ha registrato per il 2005 8 miliardi di euro di ricavi dalla vendita di prodotti e servizi ecomagination, un traguardo considerevole se si pensa all'obiettivo, prefissato da GE, di raggiungere 15 miliardi di euro di ricavi annui nel 2010.

    3) Ridurre le emissioni di gas serra (GHG) e incrementare l'efficienza energetica delle proprie attività - GE è ben posizionata per il raggiungimento del proprio obiettivo interno. Le emissioni di gas serra da attività aziendali si sono mantenute relativamente stabili rispetto al 2004. L'intensità dei gas serra emessi si è ridotta invece del 10%, e l'intensità energetica dell'11%. È obiettivo di GE ridurre le proprie emissioni di GHG dell'1% entro il 2012 e l'intensità delle emissioni GHG del 30% entro il 2008, nonché incrementare l'efficienza energetica del 30% entro la fine del 2012.

    4) Informare il pubblico - GE continua ad aggiornare il pubblico, oltre che tramite la relazione, anche attraverso il sito ecomagination, la pubblicità e le strategie di coinvolgimento del pubblico e di altri stakeholder.

    "Nonostante i progressi compiuti siano considerevoli, abbiamo ancora molta strada da percorrere", commenta Lorraine Bolsinger, Vice Presidente GE per il progetto ecomagination. "Continuiamo a ricercare nuove soluzioni per le sfide complesse e crescenti i nostri clienti si trovano ad affrontare, e cerchiamo di aumentare l'efficienza energetica delle nostre attività. Ci confrontiamo quotidianamente con i nostri clienti e altri soggetti per capire come migliorare e favorire la crescita."

    Oltre al settore della ricerca e dello sviluppo, ai ricavi, ai risultati e alle previsioni concernenti i gas serra, la relazione affronta le seguenti tematiche:

    - Esempi di tecnologie eco-compatibili nel settore Ricerca e Sviluppo, come l'energia fotovoltaica, i combustibili biologici, iniziative legate al settore dei trasporti con standard ancora più elevati in termini di emissioni e efficienza dei combustibili, e un progetto per la realizzazione di turbine eoliche offshore, condotto in collaborazione con il Dipartimento per l'Energia statunitense

    - Descrizione di ciascuno dei 30 prodotti ecomagination, incluse piattaforme per la desalinizzazione, motori jet a minor consumo di carburante, e la turbina a gas a ciclo semplice più efficiente attualmente disponibile

    - Casistiche su partnership innovative con clienti e Paesi

    - Una mappa dei ricavi che evidenzia i maggiori successi in termini di vendite in tutto il mondo

    - Esempi di progetti conservativi intrapresi da GE allo scopo di ridurre le proprie emissioni e lo sfruttamento energetico

    È possibile consultare la relazione GE ecomagination all'indirizzo www.ge.com/ecoreport. Al fine di sensibilizzare i lettori e incoraggiarli a leggere la relazione online, risparmiando cos" carta, GE pianterà un albero presso il proprio impianto di collaudo dei motori jet a Peebles, Ohio, per ciascuna delle prime 2.500 versioni scaricate della relazione disponibile sul sito. Gli alberi contribuiranno a controbilanciare la generazione di anidride carbonica associata alla crescita dell'impianto.

    Nell'ambito degli sforzi volti ad informare il pubblico sul progetto ecomagination, GE incoraggia l'invio di feedback sulla relazione all'indirizzo comments@ecomagination.com. Inoltre, GE terrà una trasmissione online sul proprio impegno in termini di cittadinanza d'impresa e su ecomagination il 1° giugno alle ore 10:30 locali. La trasmissione sarà presentata da Lorraine Bolsinger, Senior Vice President, Brackett Denniston, General Counsel, Bob Corcoran, Vice President of Corporate Citizenship, Ann Condon, Legal Counsel e Director of EHS Operations. (Per le chiamate dagli Stati Uniti: 800-329-9097 / dall'estero: 617-614-4929; codice per partecipare: 27947044)

    GE (NYSE: GE) opera nell'ambito delle più diversificate tecnologie, dei media e dei servizi finanziari, e mira a creare prodotti che riescano a migliorare la qualità della vita. Le sue attività spaziano dai motori per aeromobili e dalla produzione di energia ai servizi finanziari, all'imaging medico, ai programmi televisivi e alla plastica. GE è attiva in oltre 100 paesi e conta 300.000 dipendenti a livello globale. Per ulteriori informazioni, visitare il sito dell'azienda all'indirizzo www.ge.com.

ots Originaltext GE
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
Media relations GE in Italia
Burson-Marsteller
Andrea Pometto
Tel. 02'721'435'49
E-mail: andrea_pometto@it.bm.com

Florian Ciornei
Tel. 02'721'435'32
E-mail: florian_ciornei@it.bm.com



Plus de communiques: GE

Ces informations peuvent également vous intéresser: