Migros-Genossenschafts-Bund Direktion Kultur und Soziales

Il Percento culturale Migros presenta un'esposizione e sei workshop con gli artisti svizzeri Christoph Wachter e Mathias Jud.
Strumenti per la prossima rivoluzione!

Il Percento culturale Migros presenta un'esposizione e sei workshop con gli artisti svizzeri Christoph Wachter e Mathias Jud. / Strumenti per la prossima rivoluzione!
Gli artisti svizzeri Christoph Wachter (sinistra) e Mathias Jud

Zürich (ots) - Quanto è libera Internet? E quanto viene manovrato quello che vediamo? Con i propri lavori i due artisti svizzeri Christoph Wachter e Mathias Jud hanno sempre tematizzato queste domande. Il Percento culturale Migros presenta l'esposizione Tools for the Next Revolution, che si terrà da giovedì 30 maggio a domenica 7 luglio 2013 nella Kunsthaus Langenthal. Il vernissage si terrà il 29 maggio 2013 alle ore 19. Gli «strumenti per la rivoluzione» possono essere utilizzati in sei workshop a Zurigo, Langenthal, Berna, Basilea, Ginevra e San Gallo.

Con i progetti artistici PICIDAE (dal 2007), NEW NATIONS (dal 2009) e QAUL.NET (dal 2012) Christoph Wachter e Mathias Jud hanno dato vita a una propria tipologia di opere, con progetti che rendono visibile la censura su Internet. Al contempo, però, mettono anche a disposizione gli strumenti per superare la censura e creare una rete di comunicazione assolutamente autonoma. Negli Stati Uniti, in Europa, in Australia, ma anche in Paesi con un approccio più restrittivo a Internet, come ad esempio Siria, Tunisia, Egitto, Iran, India, Cina, Thailandia e anche la Corea del Nord, si sono create comunità che sfruttano e sviluppano gli strumenti di questi due artisti svizzeri già da prima della primavera araba. L'esposizione «Tools for the Next Revolution» mostra per la prima volta contemporaneamente i tre progetti artistici digitali. Risulta così possibile analizzare la comunicazione digitale. I progetti mettono in luce i limiti della società di comunicazione sociale e invitano a riflettere su quali possano essere le nuove possibilità di azione.

Riconoscimenti internazionali dei due artisti svizzeri Gli artisti Christoph Wachter (*1966) e Mathias Jud (*1974) sono stati premiati nel 2012 con il Prix Ars Electronica [the next idea] e a Parigi con il «Council of Europe Cultural Events Label CECEL» per il progetto Hotel Gelem.

«Tools for the Next Revolution» Vernissage: mercoledì 29 maggio 2013, ore 19, Kunsthaus Langenthal (Marktgasse 13, 4900 Langenthal) Esposizione: da giovedì 30 maggio a domenica 7 luglio 2013

Orari di apertura Kunsthaus Langenthal

Mercoledì e giovedì: dalle ore 14 alle 17 Venerdì: dalle ore 14 alle 19 Sabato e domenica: dalle ore 10 alle 17 Aperture speciali su accordo Lunedì e martedì chiuso

L'esposizione «Tools for the Next Revolution» è una produzione di :digital brainstorming, la piattaforma per la cultura digitale e arte mediale del Percento culturale Migros, in collaborazione con il Substitut di Berlino e la Kunsthaus Langenthal.

Workshop per giovani e adulti

Con i propri progetti Christoph Wachter e Mathias Jud analizzano le strutture del potere di Internet e smascherano il mito dell'illimitata uguaglianza e contemporaneità di questo mezzo. Nell'ambito di sei workshop a Zurigo, Langenthal, Berna, Basilea, Ginevra e San Gallo presentano i propri progetti software, che chiamano Tools for the Next Revolution. Gli artisti svizzeri Christoph Wachter e Mathias Jud sviluppano tra l'altro anche il software «qaul.net», che permette di creare una rete di comunicazione completamente indipendente. I partecipanti sono invitati a testare in prima persona il software «qaul.net». Un workshop per giovani, adulti, famiglie, comunicatori, appassionati di tecnologia, «revoluzzer» e «nerd». Non sono necessarie conoscenze pregresse. Chi vuole può portare con sé il proprio smartphone o laptop. Registrazione entro e non oltre mercoledì 29 maggio 2013 per e-mail a workshop@digitalbrainstorming.ch. Il workshop è gratuito.

Date dei workshop con Christoph Wachter e Mathias Jud sul software «qaul.net»

   - Giovedì, 30 maggio 2013, ore 19, Museo Migros d'arte 
     contemporanea, Limmatstrasse 270, 8005 Zurigo
   - Venerdì 31 maggio 2013, ore 18.30, Kunsthaus Langenthal, 
     Marktgasse 13, 4900 Langenthal
   - Sabato 1° giugno 2013, ore 14, Museo della comunicazione, 
     Limmatstrasse 16, 3005 Berna
   - Domenica 2 giugno 2013, ore 14, Haus für Elektronische Künste, 
     Oslostrasse 10, 4142 Münchenstein/Basilea
   - Martedì 4 giugno 2013, ore 19, Kulturbüro di Ginevra, Rue de 
     Berne 63, 1201 Ginevra
   - Mercoledì 5 giugno 2013, ore 18, Kunst Halle di San Gallo, 
     Davidstrasse 40, 9000 San Gallo. 

Ulteriori informazioni sugli artisti e sull'evento, immagini ad alta risoluzione e altri link sull'argomento sono disponibili all'indirizzo: www.digitalbrainstorming.ch.

Informazioni

:digital brainstorming Il trionfo dei media digitali è più di una mera innovazione tecnologica. Ciò cui assistiamo oggi è un cambiamento mediatico epocale: il computer è diventato il mezzo mediatico principale del presente. La serie di eventi «:digital brainstorming» del Percento culturale Migros segue le orme di questo cambiamento mediatico e sperimenta con il pubblico le nuove possibilità di creazione ed espressione.

Concetto e realizzazione: Percento culturale Migros in collaborazione con il Museo Migros d'arte contemporanea di Zurigo, la Kunsthaus di Langenthal, il Museo della comunicazione di Berna; la Haus für elektronische Künste di Basilea; il Kulturbüro di Ginevra e la Kunst Halle di San Gallo.

* * * * * *

Il Percento culturale Migros è l'espressione di un impegno volontario di Migros, sancito dagli statuti, a favore della cultura, della società, della formazione, del tempo libero e dell'economia. www.percento-culturale-migros.ch

Contatto:

Barbara Salm, responsabile Comunicazione, Direzione Affari culturali
e sociali, Federazione delle Cooperative Migros, Zurigo, tel. 044 277
20 79, barbara.salm@mgb.ch



Plus de communiques: Migros-Genossenschafts-Bund Direktion Kultur und Soziales

Ces informations peuvent également vous intéresser: