Migros-Genossenschafts-Bund Direktion Kultur und Soziales

IntegrART 2013: dal 22 maggio al 16 giugno 2013 a Basilea, Berna, Ginevra e Zurigo
L'arte non conosce confini

IntegrART 2013: dal 22 maggio al 16 giugno 2013 a Basilea, Berna, Ginevra e Zurigo / L'arte non conosce confini
«Evolution» dalla produzione «ME Mobile/Evolution» di Claire Cunningham. Foto: Lynne Conner.

Zürich (ots) - Il Percento culturale Migros si impegna con IntegrArt già per la quarta volta a favore dell'abolizione dei limiti normativi nelle arti figurative. In cooperazione con quattro festival locali, dal 22 maggio al 16 giugno 2013 IntegrART presenta a Basilea, Berna, Ginevra e Zurigo tre produzioni nazionali e internazionali di danza e musica. Inoltre, il 27 maggio 2013 si svolge alla Volkshaus di Basilea un simposio dal titolo: «Vom Abfall zur Avantgarde - schöne Aussichten!» (Dai rifiuti all'avanguardia - belle prospettive). Il suo scopo è studiare cosa significa l'ossessione della bellezza per l'autorealizzazione della persona in generale e in particolare per le artiste e artisti figurativi con disabilità.

Per l'edizione 2013, IntegrART ha coinvolto tre compagnie dalla Svizzera e dall'Inghilterra, che presentano le proprie produzioni in collaborazione con i festival wildwuchs di Basilea, Community Arts Festival di Berna, Festival des arts inclusifs di Ginevra e Okkupation! di Zurigo.

«ME Mobile/Evolution» Claire Cunningham (GB) Claire Cunningham è una performer pluridisciplinare di Glasgow. Con il suo stile straordinario, integra le sue stampelle in modo dinamico e fantasioso. La cantante con formazione classica ha iniziato a occuparsi di danza nel 2005. Rientrano tra i suoi insegnanti, tra l'altro, il ballerino americano Bill Shannon, che nel 2009 si è fato conoscere dal grande pubblico con uno spot pubblicitario in cui balla con le sue stampelle in una metropoli americana. I pluridisciplinari e premiati lavori di Claire Cunningham sono divertenti e caratterizzati da un umorismo macabro. A IntegrART 2013 presenta due assolo.

«10xThe Eternal» Massimo Furlan/Cie BewegGrund Non si può più pensare al mondo dello spettacolo europeo, al confine tra performance / arte figurativa e teatro cittadino / scena libera, senza parlare di Massimo Furlan e del suo ensemble Numero23Prod. di Losanna. I lavori di Massimo Furlan - più volte denominati «Tableaux vivants» - traspongono per lo più eventi personali e sociali in modo radicale, ma al tempo stesso molto accessibile. «10xThe Eternal» gioca con il principio della ripetizione. L'idea è ritmica, l'esperienza ipnotica. Il tempo è sospeso: si ferma e si dilata.

«Call of the Sirens» Jez Colborne & Mind the Gap (GB) Jez Colborne, compositore, musicista e performer con «disabilità mentale» percepisce musica laddove la maggior parte di noi sente soltanto rumore. Affascinato per tutta la vita dalle sirene d'allarme, in collaborazione con la compagnia Mind the Gap ha composto qualcosa di seducente: un'irresistibile sinfonia per sirene.

Simposio Integrart 2013 «Vom Abfall zur Avantgarde - schöne Aussichten!» Per la prima volta nella storia dell'umanità, i corpi possono prendere forma quasi a piacimento, i talenti possono essere modellati geneticamente e prossimamente sarà possibile anche programmare efficacemente le biografie. Cosa significa questa ossessione per la bellezza per l'autorealizzazione delle persone in termini assolutamente generali e in particolare per le artiste e artisti figurativi disabili? Esperti internazionali di medicina, sociologia, teatro, danza, drammaturgia e scienza discutono con promotori della cultura, organizzatori di eventi e artisti. Tom Shakespeare, sociologo, Jackie Leach Scully, biochimica e professoressa di sociologia, James O'Shea, nuotatore amputato di una gamba che ha partecipato alle Paralimpiadi nel 2012, e Cynthia Wolfensberger rappresentano le posizioni sociologiche, mediche, scientifiche ed etiche. Il simposio si terrà il 27 maggio 2013 alla Volkshaus di Basilea. Il simposio del Percento culturale Migros nasce in collaborazione con la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, l'Ufficio federale per le pari opportunità delle persone con disabilità (UFPD) e la fondazione Corymbo.

Per ulteriori informazioni consultare www.integrart.ch.

* * * * * *

Il Percento culturale Migros è l'espressione di un impegno volontario di Migros, sancito dagli statuti, a favore della cultura, della società, della formazione, del tempo libero e dell'economia. www.percento-culturale-migros.ch

Contatto:

Barbara Salm, responsabile Comunicazione, Direzione Affari culturali
e sociali, Federazione delle Cooperative Migros, Zurigo, tel. 044 277
20 79, barbara.salm@mgb.ch



Plus de communiques: Migros-Genossenschafts-Bund Direktion Kultur und Soziales

Ces informations peuvent également vous intéresser: