Migros-Genossenschafts-Bund Direktion Kultur und Soziales

Percento culturale Migros promuove per la prima volta le etichette discografiche della musica pop svizzera

      Zurigo (ots) - In occasione della prima promozione pubblica delle
etichette discografiche pop, il Percento culturale Migros sostiene
quattro etichette discografiche indipendenti che hanno sotto
contratto musicisti svizzeri. Nel 2006, le etichette discografiche
Gentlemen Records (VD), Nation Music (AG/ZH), Mental Groove Records
(GE) e Little Jig Records (LU) ricevono in tutto 110’000 franchi.

    Il contributo più ingente è destinato alla Romandia: Gentlemen Records, un’etichetta discografica attiva di Losanna, riceve 50'000 franchi. L’etichetta discografica di Christian Fighera è stata fondata nel 2001 e rappresenta soprattutto musicisti appartenenti alle sezioni rock, post-rock e pop, come ad esempio Favez, Honey for Petzi o Magicrays. Ulteriori tre etichette discografiche ricevono 20'000 franchi l’una: Nation Music di Aarau/Zurigo (urban; release più importanti: Sektion Kuchikäschtli, Luut & Tüütli), Mental Groove Records di Ginevra (electronic; release più importanti: Miss Kittin, Luciano) e Little Jig Records di Gisikon/LU (indie-rock, pop; release più importanti: Neviss, Solitune).

    Avevano fatto domanda complessivamente 45 etichette discografiche: 35 della Svizzera tedesca e 10 della Svizzera occidentale. Poco meno di un terzo delle etichette discografiche hanno sede a Zurigo. Quasi il 50% delle etichette discografiche hanno sotto contratto musicisti della sezione pop/rock, e altrettanti della sezione urban/electronica. Le candidature sono state qualitativamente molto diversificate e mostravano la difficile situazione economica in cui si trovano in generale le etichette discografiche. "Le piccole etichette discografiche indipendenti sono di enorme importanza per la crescita di un artista. Esse si impegnano con grande dedizione nonostante la scarsità dei mezzi economici. Purtroppo, spesso restano poche energie per le considerazioni strategiche”, commenta Philipp Schnyder di Wartensee, responsabile di progetto e direttore del festival di m4music.ch.

    Il programma di promozione è volto a rafforzare l’autonomia e la professionalità. L’assegnazione del primo contributo per le etichette discografiche pop del Percento culturale Migros deve colmare una lacuna: nonostante il panorama della musica pop svizzera sia estremamente vivace, soltanto pochi artisti possono vivere facendo musica e sono ancor meno quelli che riescono a sfondare all’estero. Nella maggior parte dei casi, vengono assunti sotto contratto e sono formati e seguiti da una piccola etichetta discografica indipendente. Le etichette indipendenti sono molto importanti per mantenere la scena musicale ricca e variegata, purtroppo però, molto spesso devono far fronte a notevoli difficoltà finanziarie. Nella ripartizione dei contributi statali o privati, le etichette finora sono sempre restate a mani vuote, perché i finanziamenti vengono assegnati agli artisti. La promozione delle etichette discografiche pop del Percento culturale Migros sostiene le etichette discografiche indipendenti svizzere, che hanno sotto contratto musicisti residenti in Svizzera. I contributi sono volti a rafforzare l’autonomia e la professionalità delle etichette discografiche.

    Per ulteriori informazioni: Barbara Kreyenbühl, Responsabile Comunicazione, Direzione Affari Culturali e Sociali, Federazione delle cooperative Migros, 01 277 20 79, barbara.kreyenbuehl@mgb.ch.



Plus de communiques: Migros-Genossenschafts-Bund Direktion Kultur und Soziales

Ces informations peuvent également vous intéresser: