bonus.ch S.A.

bonus.ch: sistema sanitario elvetico, da "soddisfacente" a "ottimo" per il 65% degli Svizzeri

Lausanne (ots) - Il portale di comparazione bonus.ch conduce annualmente un'indagine di soddisfazione presso gli assicurati sul tema delle casse malati. In occasione del sondaggio di quest'anno, più di 1900 partecipanti hanno risposto ad una serie di domande, valutando la propria cassa malati. Oltre che di valutare l'assicurazione malattia di base (chiarezza nella comunicazione delle informazioni, gestione prestazioni e servizio clienti), agli assicurati è stato anche chiesto di esprimersi sull'obbligo di assicurarsi presso una cassa malati, sulle assicurazioni complementari e sul sistema sanitario elvetico.

Globalmente, gli Svizzeri sono soddisfatti del sistema sanitario elvetico. Dall'indagine emerge infatti che il 65.02% del campione, ovvero due terzi, valutano il nostro sistema sanitario con giudizi che variano da "soddisfacente" fino a "ottimo". Rispetto all'anno scorso è tuttavia da rilevare una lieve flessione - pari al 5% - del livello di soddisfazione. Inoltre, il 17.1% dei partecipanti al sondaggio valuta negativamente il sistema, con giudizi che vanno da "mediocre" a "inaccettabile". Rispetto al 12.9% del 2015 si tratta di un aumento del 4.2%.

Per quanto concerne le differenze tra regioni linguistiche, si osserva che ad essere maggiormente soddisfatti del sistema sanitario svizzero sono gli assicurati ticinesi, con il 75.24% di giudizi favorevoli, da "soddisfacente" a "ottimo" (la percentuale era pari al 68.3% nel 2015); la percentuale di utenti soddisfatti per la Svizzera romanda è invece del 60.07% (il 67.9% nel 2015), mentre tra gli assicurati Svizzeri tedeschi, ad essere soddisfatto è il 70.69% (il 73.4% nel 2015).

Il sondaggio fa rilevare una disparità tra il grado di soddisfazione del cantone romando di Ginevra e quello del vicino Vaud, con una percentuale di valutazioni tra "soddisfacente" e "ottimo" rispettivamente del 50% (59.8% nel 2015) e del 56% (69.6% nel 2015). Tra i cantoni germanofoni, il Canton Zurigo, con il 69% di menzioni da "soddisfacente" a "ottimo" (74.1% nel 2015), rivela un grado di soddisfazione maggiore rispetto al Canton Berna, la cui percentuale per le stesse valutazioni è pari al 63% (72.4% nel 2015).

Il 56.67% degli assicurati afferma di avere un'ulteriore copertura fornita da una o più assicurazioni complementari. Di questa parte del campione, più di due terzi (il 60.67%) hanno scelto la stessa compagnia assicurativa per l'assicurazione di base e le complementari, una tendenza costante da quattro anni; la semplificazione a livello amministrativo è probabilmente all'origine della scelta di questa modalità di copertura.

Se l'apprezzamento generale nei confronti delle casse malati resta stabile per quanto riguarda la copertura di base, le complementari ospedaliere sono valutate più severamente: a questo livello si registra infatti un calo della soddisfazione, con una percentuale di valutazioni da "buono" a "ottimo" pari al 38.4%, in diminuzione rispetto al 40.3% dell'anno passato.

Sebbene gli utenti svizzeri assegnino alla propria assicurazione malattia un punteggio globale di 5.03 (pari alla valutazione "buono"), l'indagine fa rilevare un aumento del livello di esigenza degli assicurati: quasi un terzo degli Svizzeri sarebbe pronto a rinunciare l'obbligo di assicurarsi e ritiene il sistema sanitario svizzero, come minimo, soddisfacente.

Resta da domandarsi se l'aumento dei premi per l'anno prossimo, che si prevede si situi tra il 4% e il 5%, avrà un impatto sull'opinione degli Svizzeri riguardo al sistema sanitario.

Accesso all'indagine di soddisfazione sul sistema sanitario svizzero: http://www.bonus.ch/RDP-20160915_IT.pdf

Indagine di soddisfazione delle casse malati: http://www.bonus.ch/RDP-20160824_IT.pdf

Accesso diretto ai premi delle assicurazioni e ai punteggi di soddisfazione degli assicuratori malattia: http://www.bonus.ch/zrU7FHB.aspx

Per ulteriori informazioni:


bonus.ch SA
Patrick Ducret
CEO
Avenue de Beaulieu 33
1004 Losanna
021.312.55.91
ducret(a)bonus.ch

Losanna, 15 settembre 2016



Plus de communiques: bonus.ch S.A.

Ces informations peuvent également vous intéresser: