bonus.ch S.A.

Casse malati e telemarketing: non si fermano le pratiche scorrette

Losanna (ots) - A chi non è accaduto almeno una volta di subire le chiamate insistenti e aggressive di società che praticano la vendita telefonica attraverso call center? Il direttore del portale di comparazione online bonus.ch, Patrick Ducret, ci racconta la sua esperienza personale dall'inizio dell'anno.

Sulle oltre venti chiamate ricevute dai primi dell'anno a questa parte, più del 90% riguardava il settore dell'assicurazione malattia. Nella maggior parte dei casi, la prima reazione di chi risponde al telefono in questo tipo di situazione consiste nel riattaccare il più rapidamente possibile o nel manifestare in modo più o meno evidente il proprio fastidio. Patrick Ducret ha invece deciso di reagire diversamente, prendendo un po' di tempo in più per scoprire fino a quali estremi di originalità si spingano queste società pur di estorcere al cliente l'accordo per un appuntamento con un intermediario.

Una cosa è certa: le società di telemarketing non mancano di creatività, a cominciare dalla maniera di presentarsi per convincere l'interlocutore. Dai classici "Qui è la centrale di informazioni di Berna. La contattiamo per accertarci che attualmente lei non abbia una doppia copertura assicurativa", "Sono l'assistente del suo consulente assicurativo" oppure "Siamo lo studio di consulenza in relazione diretta con il suo assicuratore", ai più fantasiosi "Ha ricevuto la nostra documentazione?", "Abbiamo fissato un appuntamento con sua moglie" (con l'ovvia scivolata dell'operatore alla minima richiesta di precisazioni sul fantomatico appuntamento), fino ad arrivare a formule del tipo "La chiamiamo per proporle un'assicurazione collettiva regionale che offre premi più bassi"... Le varianti, insomma, sono pressoché infinite. Nel caso di oltre la metà delle chiamate, l'accento dell'operatore di call center consente inoltre di identificare chiaramente chi ci contatta come società operanti dall'estero, la cui professionalità suscita a dir poco seri dubbi.

Concepito e sviluppato come portale rivolto ai consumatori, il sito di comparazione bonus.ch si oppone fermamente a tali pratiche, che contribuiscono ad offuscare l'immagine delle casse malati agli occhi della popolazione. Alcune compagnie, è vero, si sono impegnate pubblicamente a 'fare pulizia' e a porre fine a queste tecniche commerciali. Con quale efficacia, tuttavia, è cosa che resta da stabilirsi: nessuna delle misure prese finora pare avere un impatto reale e diretto sul problema, in particolare in questo periodo di transizione, in cui - è noto - molti assicurati scelgono di cambiare.

bonus.ch propone i propri servizi ai consumatori direttamente online, fornendo così una soluzione reale agli assicurati che desiderano valutare la propria situazione in vista dell'eventuale affiliazione a una nuova cassa malati. La totalità dei consigli e dei suggerimenti per risparmiare, i punti chiave per il passaggio a un nuovo assicuratore, i modelli di lettera di disdetta e il comparatore dei premi malattia vengono messi a disposizione dei consumatori a titolo totalmente gratuito.

Tra i più grandi vantaggi dell'uso di Internet vi è la possibilità di valutare la propria situazione assicurativa nella più totale tranquillità, prendendo la decisione di passare all'assicuratore che fa al caso proprio senza alcuna pressione di tipo commerciale. Ben diversa è la situazione nel caso del telemarketing: non è affatto raro, ad esempio, che broker e intermediari tentino in tutti i modi di piazzare prodotti di assicurazione malattia complementare, quando la maggior parte degli assicurati, nel periodo autunnale, mira soltanto a risparmiare sui premi dell'assicurazione di base.

Informazioni per gli assicurati e comparazioni dei premi: http://www.bonus.ch/zrAJIPB.aspx

Per ulteriori informazioni:


bonus.ch SA

Servizio di Comunicazione
Avenue de Beaulieu 33
1004 Losanna
021.312.55.91
info(a)bonus.ch



Plus de communiques: bonus.ch S.A.

Ces informations peuvent également vous intéresser: