bonus.ch S.A.

bonus.ch: sondaggio di soddisfazione 2014 sulle casse malati - assicurati soddisfatti

Losanna (ots) - Come l'anno scorso, gli Svizzeri si mostrano globalmente soddisfatti della propria cassa malati, assegnando un punteggio di soddisfazione medio di 4.97 (corrispondente alla valutazione "abbastanza buono"). Un leggero progresso, pari a 0.03 punti, rispetto all'anno scorso, che giunge a confermare i risultati del 2013. Il portale di comparazione bonus.ch ha condotto presso i propri utenti un'indagine di soddisfazione sulle casse malati. Più di 2'800 persone hanno valutato il proprio assicuratore sui punti seguenti: chiarezza delle informazioni comunicate dall'assicuratore, trattamento delle prestazioni, rapidità nei rimborsi e servizio clienti. Le risposte sono state convertite in un punteggio compreso tra 1 (punteggio minimo) e 6 (punteggio massimo). Quest'anno, è Sana24 ad aggiudicarsi il primo posto nella classifica generale: con una rimonta di 0.4 punti rispetto al 2013 ottiene infatti un punteggio di 5.4. In seconda posizione, ex-aequo con un punteggio di 5.3, Agrisano e SWICA. E ben quattro assicuratori si contendono il terzo posto, con 5.2 di punteggio: Atupri, KPT-CPT, OEKK e Vivacare. Veniamo alle differenze tra le varie regioni linguistiche. Svizzeri tedeschi e Ticinesi sono tra i più generosi in termini di punteggi di valutazione, con un 5.3 assegnato a OEKK dagli Svizzeri tedeschi e lo stesso punteggio attribuito a SWICA dagli utenti del Ticino. Nei punteggi in coda alla classifica, queste regioni si rivelano però le più severe, con punteggi che scendono a 4.1 e 4.2. Meno generosi i Romandi con i tre assicuratori in testa alla classifica (SWICA, Concordia e Atupri), cui assegnano un pur sempre onorevole 5.1. Gli assicurati della Svizzera francese non scendono però mai sotto il 4.5 nella valutazione, mentre si rivelano esigenti per quanto concerne la tempistica di rimborso delle prestazioni: il 22,3% auspica infatti di essere rimborsato entro un periodo che va dai 3 ai 10 giorni. Lo stesso lasso di tempo è ritenuto adeguato dal 32,5% degli utenti in Ticino e dal 19% in Svizzera Tedesca. Ai partecipanti è stato infine chiesto di pronunciarsi in merito alle assicurazioni complementari. Il 57,9% degli assicurati ha indicato di avere una polizza complementare; tra questi, il 35,9% ha stipulato la polizza presso la stessa cassa malati. Più favorevole, quest'anno, l'opinione concernente il rapporto qualità/prezzo: il 41,1% degli assicurati assegna all'assicuratore la valutazione "ottimo" o "buono". Nel 2013, questo grado di valutazione era stato assegnato dal 38.6% del campione. Per quanto concerne il giudizio sulle complementari, è proprio in questo settore che gli assicurati sono più severi. Nessun assicuratore è infatti riuscito a ottenere un punteggio di 5.0, corrispondente à "buono", e quasi la metà delle compagnie ha avuto un punteggio inferiore alla valutazione "abbastanza buono". Anche la media generale, 4.4, è la più bassa del sondaggio. Il sondaggio del 2014 giunge a conferma dei risultati del 2013: gli assicurati sono soddisfatti della propria cassa malati. In un anno decisivo per quanto riguarda la votazione sulla cassa malati unica, la soddisfazione degli assicurati è centrale, e peserà anche sul voto del 28 settembre. Il 10.9% del campione dichiara di aver cambiato assicurazione malattia di base a inizio anno: una percentuale lievemente superiore rispetto all'anno scorso (10.4%). Gli assicurati sembrano dunque apprezzare l'utilità della concorrenza tra casse malati. Analisi dettagliata per assicuratore, quesiti e sotto-quesiti, tabelle e grafici: http://www.bonus.ch/RDP-20140626_IT.pdf Accesso ai punteggi di soddisfazione delle casse malati: http://www.bonus.ch/zr7S636.aspx Per ulteriori informazioni: bonus.ch SA Patrick Ducret Direttore Avenue de Beaulieu 33 1004 Lausanne 021.312.55.91 ducret(a)bonus.ch

Plus de communiques: bonus.ch S.A.

Ces informations peuvent également vous intéresser: