bonus.ch S.A.

Sondaggio bonus.ch assicurazione auto: gli assicurati sono soddisfatti e fedeli per almeno 5 anni

Losanna (ots) - In materia di assicurazione auto, gli assicurati svizzeri si mostrano poco inclini a cambiare. La maggior parte resta fedele alla stessa compagnia per più di 5 anni. Gli assicurati sono soddisfatti del loro fornitore? Cosa motiva la fedeltà a un'assicurazione auto? Quali sono i fattori che spingono a optare per un cambiamento?

Il portale di raffronto bonus.ch ha recentemente svolto un sondaggio sul tema dell'assicurazione auto al fine di meglio comprendere il comportamento degli assicurati svizzeri. Più di 1600 persone hanno risposto a domande riguardanti in particolare la propria assicurazione auto attuale, la durata della loro affiliazione presso la stessa, le ragioni della loro fedeltà all'assicuratore e il grado di soddisfazione rispetto ai premi e alle prestazioni dello stesso. Ecco i risultati dell'inchiesta:

Assicurazione auto: il 70% del campione non la lascia da almeno 5 anni

Il 70% dei partecipanti al sondaggio è attualmente assicurato presso una delle cinque assicurazioni auto: AXA-Winterthur, Zurich, Alliance, Generali e Vaudoise. Alla domanda sulla durata di affiliazione, i partecipanti rispondono in modo quasi unanime: Il 91% di essi ha la stessa assicurazione auto da più di un anno! I dati sono ancora più significativi se si considerano i dati sulla durata di affiliazione: quasi il 70% delle persone interrogate è in effetti fedele alla propria assicurazione auto da più di 5 anni!

La qualità dei servizi: un criterio di fedeltà più importante del premio

La qualità dei servizi appare agli occhi del 38% del campione come un criterio fondamentale per restare fedele alla propria assicurazione, sorpassando anche il livello dei premi, che è la ragione principale della fedeltà per il 28,8% delle persone interrogate. I vantaggi cliente offerti dal nuovo assicuratore sono il motivo preferito del 16,6% dei partecipanti al sondaggio. Va osservato che ancora oggi, più di un assicurato su dieci non cambia fornitore per paura della complessità delle procedure amministrative.

La prospettiva di un premio più basso spinge al cambiamento

Se una buona qualità dei servizi spinge a restare fedeli alla propria assicurazione auto, un premio più basso resta il motore del cambiamento per gli assicurati: è proprio sulla base di questo criterio che la metà del campione che ha cambiato assicuratore afferma di avere preso la propria decisione. Un assicurato su due cambia compagnia ogni anno, mostrando così la sua preferenza per contratti di breve durata. Quasi un terzo dei partecipanti ha optato per un cambiamento tenendo conto principalmente dei vantaggi offerti dal nuovo assicuratore, mentre la qualità dei servizi promessa, che rimane da provare in una nuova compagnia, occupa l'ultimo posto tra le ragioni del cambiamento.

Gli assicurati si mostrano molto soddisfatti dei servizi, un po' meno dei premi

L'inchiesta lo mostra bene: gli assicurati svizzeri sono soddisfatti dell'assicurazione auto! La competenza e la disponibilità dei collaboratori della compagnia sono valutate con il giudizio "Ottima" da un interrogato su due e con il giudizio "Buona" dal 40% dei partecipanti. Benché soddisfacente, il grado di chiarezza delle informazioni e delle comunicazioni destinate alla clientela è invece giudicato con il giudizio "Buona" dalla metà del campione, mentre il giudizio "Ottima" è attribuito dal 40% degli interrogati. Esiste quindi un potenziale di miglioramento per la maggior parte degli assicuratori per quel che riguarda questo fattore. La facilità di contatto ottiene il giudizio "Ottima" da un interrogato su due e "Buona" dal 40% dei partecipanti. Come era prevedibile, il premio di assicurazione da pagare non riceve un giudizio così positivo: per il 75% delle persone interrogate è in effetti meno che ottimale.

Per il 91% del campione, non è prevedibile un cambiamento di assicuratore

Viste le valutazioni molto positive dei partecipanti al sondaggio, non è per nulla sorprendente che questi manifestino poca voglia di cambiare assicuratore in futuro. Così, il 91,5% delle persone interrogate afferma di non prevedere di passare a un altro assicuratore per il momento. Tra gli assicurati che invece prevedono di effettuare questo cambiamento, il livello dei premi resta il criterio di scelta nella decisione, seguito ancora una volta dai vantaggi clienti. Gli assicurati in Svizzera si mostrano in maggioranza aperti agli strumenti online che facilitano il passaggio da un assicuratore all'altro: Il 60,4% dei partecipanti al sondaggio prevede la possibilità di effettuare il passaggio su Internet.

Il termine di rescissione per i contratti di assicurazione auto è il 30 settembre prossimo. Il livello dei premi proposto dai diversi assicuratori è certamente un criterio da prendere in considerazione nella decisione su un eventuale cambiamento di assicurazione. Ma è altrettanto importante rivalutare le proprie condizioni contrattuali per assicurarsi che corrispondano ancora alla propria situazione personale. Secondo le proprie esigenze, può essere utile non impegnarsi su contratti dalla durata troppo lunga.

Per più del 13% degli assicurati del nostro campione, le difficoltà amministrative reali o presunte sono un ostacolo al cambiamento. Esistono però ora degli strumenti online concepiti per facilitare le decisioni e l'eventuale cambiamento. Per aiutare ogni assicurato che deve svolgere le solite pratiche in occasione di un cambiamento di assicurazione o che desideri semplicemente farsi un'idea in proposito, bonus.ch mette gratuitamente a disposizione la rubrica "assicurazione auto" con un comparatore di premi, i dettagli dei tipi di assicurazione e consigli su come risparmiare.

Link verso la rubrica assicurazione auto:

http://www.bonus.ch/zrPGP1H.aspx

Tabelle e grafici dettagliati:

http://www.bonus.ch/RDP-20110811_IT.pdf

Contatto:

bonus.ch S.A.
Eileen-Monika Schuch
Marketing and Sales Manager
Avenue de Beaulieu 33
1004 Losanna
Tel.: +41/21/312'55'91
E-Mail: schuch@bonus.ch



Plus de communiques: bonus.ch S.A.

Ces informations peuvent également vous intéresser: