bonus.ch S.A.

Sondaggio bonus.ch: Pelo, piume o squame- in Svizzera, i nostri animali da compagnia sono molto amati

Losanna (ots) - Secondo l'Ufficio federale di statistica, il 30% delle case svizzere possiede un animale domestico. 1.38 milioni di gatti e 500'000 cani costituiscono la maggior parte degli animali da compagnia sul territorio elvetico, ma altre specie, come uccelli, pesci e roditori sono sempre più apprezzate. Un animale da compagnia: accoglierlo o rinunciarvi? È davvero possibile conciliare l'amore per gli animali e il nostro modo di vivere?

Per meglio comprendere le esigenze dei numerosi proprietari di animali domestici in Svizzera, il portale di confronti bonus.ch,, ha recentemente condotto un'indagine che ha visto la partecipazione di più di 8'000 persone. Il sondaggio ha approfondito questioni relative al possesso di un animale da compagnia, quali le ragioni della scelta di prendere o meno un animale in casa, il tipo di animale scelto, le spese mensili che ne derivano e anche i sacrifici che a volte i nostri amici animali ci richiedono. Ecco le tendenze che si delineano dai risultati dell'inchiesta:

Accogliere un animale domestico o rinunciarvi? L'amore per gli animali è un criterio decisivo!

Tra coloro che hanno risposto al sondaggio, sette persone su dieci sono proprietarie di un animale domestico. Per la maggior parte, ovvero il 71%, tale scelta di vita è motivata dall'amore per gli animali. Mentre il 16% circa dei proprietari afferma di possedere un animale per la piacevole compagnia che questo gli offre, soltanto il 3.9% ne prende uno con sé per ragioni di «utilità» (ad esempio come guida per persone con esigenze particolari). La scelta di non possedere un animale è dovuta principalmente (63.9%) alla considerazione del fatto che il proprio stile di vita non lo consente. Infine, il 5% delle persone che non hanno animali dichiarano che ne desidererebbero uno ma che devono rinunciarvi per ragioni economiche.

Cani e gatti in netta maggioranza, ma avanzano i «NAC»!

L'80% dei proprietari ha un solo animale, mentre il 20% ne possiede più d'uno. Tra coloro che hanno un solo animale, più della metà vive con un gatto, il 34% circa con un cane e più del 7% con un «NAC» (acronimo di «nuovi animali da compagnia», un'etichetta che raggruppa roditori, uccelli, rettili, etc.). Tra i partecipanti al sondaggio in possesso di più di un animale, la maggioranza (73.2%) ha gatto e cane. Tra i «NAC», uccelli, pesci, conigli e tartarughe sono le specie più rappresentate.

La rete di conoscenze: il modo principale di procurarsi un animale domestico

Più del 30% delle persone che possiedono un animale domestico l'ha avuto tramite amici o parenti. Quasi il 27% ha preso un animale presso un allevatore, e il 13% in un'istituzione per animali o un rifugio. Il 13% dei partecipanti al sondaggio si è procurato il proprio animale rispondendo ad un annuncio, mentre il 10% ha raccolto un animale dalla strada. Soltanto l'1.3% l'ha acquistato in un negozio specializzato oppure nell'ambito di una fiera o di un salone. lo 0.6% degli animali è stato portato a casa da una fattoria, mentre lo 0.2% proviene da un centro di educazione specializzato nella formazione di cani per persone con bisogni particolari. Lo 0.3% delle persone interrogate afferma che il proprio animale è nato in casa.

Tempo, denaro, limitazioni: i sacrifici che esige un animale da compagnia

Un proprietario su due afferma che il proprio animale non gli costa alcun sacrificio. Il maggior inconveniente per quasi il 30% di chi possiede un animale domestico è l'impossibilità di organizzarsi in modo spontaneo: le vacanze, una gita, un'uscita o un invito imprevisti possono rappresentare un problema quando si ha un animale. Inoltre, più del 20% dei proprietari di animali interrogati dichiara di avere meno denaro a disposizione a causa del suo amico a quattro zampe. Per l'1.7% la presenza di un animale domestico comporta soprattutto conseguenze sull'abitazione e sugli arredi: disposizione delle stanze, scelta dei mobili, maggiore frequenza dei lavori domestici e delle pulizie.

Giocattoli, cure, salute: un budget che può variare tra i 50 e 150 franchi

Più della metà dei proprietari di animali interrogati, ovvero il 57.1%, spende una cifra che oscilla tra CHF 50.- e CHF 150.- al mese per il proprio amico. Il 34% spende somme più modeste, sotto i CHF 50.-, mentre l'8.8% spende più di CHF 150.- al mese. Secondo quanto afferma il 57% dei partecipanti al sondaggio, queste spese comprendono, esclusi i pasti, soprattutto giocattoli; mentre il 32% dei partecipanti destina questa cifra a prodotti di benessere, di cura e di toilette. Soltanto il 7% dei proprietari di animali domestici ha stipulato un'assicurazione per animali. Il tasso è superiore a quello del 2010, ma resta comunque molto basso se si considerano i costi che certi interventi veterinari implicano.

Insomma, gli Svizzeri amano gli animali con passione e, per la maggior parte, mostrano un grande senso di responsabilità quanto alla decisione di prendere o meno un animale in casa. I partecipanti al sondaggio si mostrano tuttavia più attenti che nel 2010 agli aspetti finanziari collegati con il mantenimento di un animale domestico. Per i proprietari di animali in Svizzera, il benessere e la salute del proprio amico sono fondamentali. Nonostante ciò, in pochi ancora sanno che è possibile assicurare il proprio animale domestico, risparmiando sulle spese veterinarie. bonus.ch offre un confronto di premi e prestazioni delle diverse assicurazioni animali per consentire a chi desidera assicurare il proprio amico a quattro zampe di orientarsi più facilmente tra le diverse compagnie, così da poter scegliere la soluzione più adatta alle esigenze dell'animale ma anche al budget del suo padrone.

Confronto dell'assicurazione per animali:

http://www.bonus.ch/zrLC43P.aspx

Tabelle e grafici dettagliati:

http://www.bonus.ch/RDP-20110701_IT.pdf

Contatto:

bonus.ch S.A.
Eileen-Monika Schuch
Avenue de Beaulieu 33
1004 Losanne
Tel.: +41/21/312'55'91
E-Mail: schuch@bonus.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: