Allianz Suisse

Allianz Suisse: un furto di motoveicoli su due avviene nella regione del Lago di Ginevra

Wallisellen (ots) - Nel mirino dei ladri non ci sono solo le automobili: anche le moto e gli scooter sono un bottino interessante. Solo Allianz Suisse registra ogni anno circa 200 casi di furto, per un danno milionario. E, dato sorprendente, più della metà dei furti avvengono nella regione del Lago di Ginevra. Le marche di motoveicoli "più amate" dai malviventi sono Yamaha, BMW, Honda e Suzuki.

Il week-end lungo di Pentecoste, ormai alle porte, richiama sulle strade migliaia di motociclisti per una breve gita o un'escursione di più giorni. La Svizzera è un paese di centauri: secondo l'Ufficio federale di statistica, a livello nazionale lo scorso anno sono stati ammessi alla circolazione stradale più di 720'000 motoveicoli, tra macchine pesanti e moto classiche. La forbice dei prezzi delle due ruote è enorme e il costo dei modelli di fascia alta non si discosta troppo da quello dei più prestigiosi marchi automobilistici, il che li rende particolarmente appetibili anche per i ladri. Basta lasciare un attimo la moto incustodita in un'area di sosta o in una stazione di servizio ed ecco che il ladro si è già dileguato in sella al veicolo.

Particolarmente colpita la regione del Lago di Ginevra

Solo Allianz Suisse registra ogni anno circa 200 furti di motocicli, quasi equamente distribuiti tra moto e scooter. Se il danno medio causato dal furto di una moto è di circa 8'500 franchi, nel caso di uno scooter si aggira sui 2'500 franchi. Agli amanti delle due ruote si raccomanda particolare attenzione soprattutto nella regione del Lago di Ginevra, come evidenziano le statistiche sui sinistri di Allianz Suisse: dei 414 veicoli sottratti negli ultimi due anni tra moto e scooter, più della metà, 214 per l'esattezza, sono stati rubati nella zona del Lago di Ginevra. "La prossimità al confine francese e il fatto di poter portare rapidamente i veicoli all'estero giocano sicuramente un ruolo importante", commenta Markus Deplazes, direttore Sinistri di Allianz Suisse. Seguono, a una certa distanza, la regione di Zurigo, con 35 sinistri, la Svizzera nord-occidentale, con 18 casi, e la regione di Berna con 11. Secondo Allianz, un motoveicolo su dieci è oggetto di furto all'estero.

I marchi più ricercati

La classifica delle marche preferite dai ladri vede al primo posto la Yamaha, con 36 furti negli ultimi due anni, seguita in ordine dal secondo al quinto posto da Honda (21), BMW (19), Kawasaki (19) e Suzuki (15). A prescindere dalla marca, comunque, è sempre consigliabile stipulare un'assicurazione casco che, in caso di furto, copre almeno il danno finanziario.

Mettere i bastoni tra le ruote ai ladri

Tutelarsi dai furti al 100% non è naturalmente possibile ma è assolutamente indispensabile adottare misure preventive. Gli esperti sinistri di Allianz Suisse consigliano di lasciare il veicolo sempre ben in vista in caso di brevi soste. In più, la moto non dovrebbe mai essere assicurata solo con il bloccasterzo, perché i professionisti del furto sono bravissimi a romperlo. Utilizzare due o più dispositivi di sicurezza di alta qualità e di tipo diverso rende già più difficile la vita ai ladri. Una buona soluzione possono essere anche gli impianti di allarme con rilevatori di vibrazioni.

Contatto:

Hans-Peter Nehmer, telefono: 058 358 88 01
e-mail: hanspeter.nehmer@allianz.ch

Bernd de Wall, telefono: 058 358 84 14
e-mail: bernd.dewall@allianz.ch



Plus de communiques: Allianz Suisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: