Allianz Suisse

Allianz Suisse: le 5 cose rubate più spesso dall'auto

Wallisellen (ots) - Finalmente sono arrivate le ferie: proprio in questi giorni migliaia di svizzeri sono in partenza per mete vacanziere. Purtroppo a volte il piacere della vacanza dura poco: anche per i furti infatti è alta stagione e le auto stracariche dei vacanzieri fanno particolarmente gola. Allianz Suisse, che nel solo 2014 ha registrato circa 3'400 casi di furto di oggetti dall'auto, spiega come tutelarsi al meglio dal rischio dei furti estivi.

Il viaggio è organizzato alla perfezione, il navigatore è impostato, le valigie sono piene fino all'orlo e nel portafoglio ci sono contanti anche per eventuali emergenze. Il viaggio verso le tanto agognate vacanze non può che andare bene. E se per caso si vuole fare uno spuntino o rifocillare la macchina di carburante, basta uscire alla prima stazione di servizio. Non di rado, però, la voglia di vacanza si esaurisce alla prima sosta: per un abile ladro le auto ferme anche solo per poco agli autogrill sono una preda interessante e spesso facile. Normalmente gli bastano pochi secondi per impadronirsi degli oggetti di valore e prima che qualcuno possa accorgersi del furto, ha già tagliato la corda da un pezzo. A volte l'impresa viene resa particolarmente facile, ad esempio da chi lascia l'auto aperta giusto il tempo di andare alla cassa a pagare. Nel 2014 Allianz Suisse ha registrato circa 3'400 denunce di furti di oggetti dall'auto per un danno medio di circa 1'400 franchi. Gli oggetti andati più "a ruba" sono stati i seguenti:

Top 5 degli oggetti rubati

1. apparecchi elettronici (navigatori, smartphone, tablet)
2. borse e bagagli
3. portafogli e loro contenuto
4. chiavi
5. occhiali da vista/da sole 

In più di un caso su dieci ad essere rubata è l'auto intera, ovviamente con tutto quello che c'è dentro. I furti di auto registrati da Allianz Suisse nel 2014 sono stati 454. I Paesi in cui i furti sono più frequenti sono Svizzera, Italia e Francia, ovvero le mete predilette dagli svizzeri per le loro vacanze. Anche se la tendenza nel complesso è leggermente in calo, per chi va in vacanza subire un furto è una vera seccatura che, oltre alla perdita dei beni personali, comporta anche un notevole dispendio di tempo e denaro.

Qualche semplice consiglio per difendersi dai furti

Innanzitutto è bene prevenire. Per rendere ai ladri la vita il più difficile possibile, gli esperti sinistri di Allianz Suisse consigliano ai vacanzieri una serie di semplici accorgimenti:

- estrarre la chiave dal quadro e chiudere il veicolo a chiave,
  anche se la sosta è breve; 
- inserire l'antifurto e bloccare lo sterzo; 
- chiudere portiere, finestrini, bagagliaio, tettuccio e 
  sportellino del serbatoio; 
- non lasciare nel veicolo oggetti di valore né denaro contante,
  nemmeno nel bagagliaio (è inutile nascondere la roba: un ladro
  esperto conosce tutti i nascondigli possibili); 
- portare sempre con sé documenti d'identità, documenti 
  del veicolo, documenti su cui compare l'indirizzo di casa,
  navigatori portatili e soprattutto le chiavi di casa; 
- parcheggiare in un posto possibilmente non isolato e ben 
  illuminato. 

I danni arrecati al veicolo (normalmente finestrini rotti e portiere forzate) vengono risarciti dall'assicurazione casco, mentre gli oggetti rubati vengono rimborsati dall'assicurazione casco (copertura "Oggetti trasportati"), dall'assicurazione mobilia domestica (copertura "Furto semplice fuori casa") o da un'apposita assicurazione del bagaglio da viaggio. A questo proposito, prima di partire per le vacanze è consigliabile verificare che le somme assicurate per gli oggetti trasportati siano sufficienti a coprire eventuali danni. Tuttavia, se per tutelarsi dai danni economici è possibile ricorrere a un'assicurazione, non esiste invece alcuna assicurazione contro le seccature e le perdite di tempo e denaro che un furto comporta. Per questo è sempre meglio prevenire che curare.

Contatto:

Hans-Peter Nehmer
direttore Comunicazione aziendale
Telefono: 058 358 88 01
hanspeter.nehmer@allianz.ch

Bernd de Wall
Senior Spokesperson
Telefono: 058 358 84 14
bernd.dewall@allianz.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: