Allianz Suisse

Allianz Suisse: soddisfacente il risultato dei primi 9 mesi dell'anno

Zurigo (ots) - Nonostante gli oneri sostenuti per il maltempo che ha afflitto la Svizzera gli scorsi mesi di luglio e agosto, Allianz Suisse chiude positivamente i primi 9 mesi del 2011: +1,5% rispetto all'anno scorso per la raccolta premi, che arriva così a 3.492 milioni di franchi (3.441 nel 2010). In ascesa con un + 1,4% anche il risultato operativo che al netto degli effetti contabili del 2010 raggiunge i 200,8 milioni di franchi (198 nel 2010).*

"Alla luce dei numerosi sinistri dovuti alle grandinate della scorsa estate e alla persistente volatilità dei mercati posso dirmi estremamente soddisfatto dei risultati raggiunti", afferma Manfred Knof, CEO di Allianz Suisse, che sottolinea la crescita continua dell'azienda nel ramo Vita e l'eccellente accoglienza sul mercato dei prodotti di recente concezione come Balance Invest, Previdenza figli e Assicurazione All-Risk di economia domestica. Proprio la crescente domanda di queste polizze è la dimostrazione che i prodotti sviluppati da Allianz Suisse sono una risposta concreta alle attuali esigenze dei clienti. Un piano, quello della soddisfazione dei clienti, sul quale la società intende migliorare ancora, non solo tramite la messa a punto di prodotti innovativi, ma anche puntando sull'ottimizzazione della qualità dei servizi offerti. Knof continua confermando le difficoltà poste dai tassi di interesse, ancora bassi, ed esclude invece rischi nel prossimo futuro per gli investimenti di capitale di Allianz Suisse in riferimento agli stati PIGS, ovvero Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna. "Possiamo contare su un'efficace strategia di gestione del rischio e continueremo ad attenerci alla nostra politica d'investimento basata su prudenza e sostenibilità", afferma Manfred Knof, aggiungendo che per l'anno in corso si aspetta un risultato operativo in linea con quello del 2010, fermo restando che sullo stesso non influiscano eventuali oneri per sinistri al momento non ancora prevedibili.

Allianz Suisse Vita: in crescita sia il ramo Vita individuale che il ramo Vita collettiva

La crescita della raccolta premi del ramo Vita, che con un balzo del 3,3% si è attestata a 1.823 milioni di franchi (2010: 1.764,5), ha interessato in modo analogo sia il comparto Vita individuale (+3,7%) che il comparto Vita collettiva (+3,2%). L'introduzione di prodotti come Balance Invest, assicurazione sulla vita a premi periodici con capitale garantito in caso di vita, e Previdenza figli dovrebbe inoltre permettere ad Allianz Suisse di guadagnare quote di mercato a lungo termine nel comparto Vita individuale. Rimane alto l'interesse del mercato anche per le soluzioni di previdenza professionale offerte dall'azienda.

In seguito all'aumento del volume d'affari è stata registrata anche una lieve crescita dei costi che sono passati dai 120,6 milioni dell'anno scorso a 121,8 milioni di franchi. In discesa invece, seppure contenuta, la quota costi che si ferma al 6,7% (2010: 6,8%).In ascesa il risultato operativo che nonostante le variazioni sfavorevoli dei corsi valutari e l'aumento delle riserve a tutela dei rischi di mercato segna un +2,5% raggiungendo i 70,1 milioni di franchi (2010: 68,4 milioni).

Allianz Suisse Assicurazioni: migliora il loss ratio nonostante i danni del maltempo

Sebbene il maltempo degli scorsi mesi di luglio e agosto abbia avuto pesanti ripercussioni sugli oneri per i sinistri di Allianz Suisse Assicurazioni (circa 60 milioni di franchi alla fine del terzo trimestre) l'assicurazione di cose si conferma un ramo forte. Lo dimostrano la raccolta premi, che con 1.620 milioni di franchi è analoga a quella dell'anno scorso (1.629 milioni di franchi) e il risultato operativo, pari a 119,1 milioni di franchi (2010: 118,7 milioni).

Palese anche la bontà del nuovo approccio privilegiato nella liquidazione dei sinistri, che ha determinato la diminuzione di quasi un punto percentuale del loss ratio nonostante gli ingenti danni causati dal maltempo (75,5% rispetto al 74,5% del 2010). Ottimo anche il dato relativo alla quota costi che con il 21,6% si riconferma nettamente inferiore nonostante il leggero aumento (21,0% nel 2010) da ricondurre alle iniziative intraprese per ottimizzare la distribuzione e il servizio ai clienti. In lieve ribasso, invece, i costi amministrativi. Nel complesso Allianz Suisse ha fatto registrare una leggera flessione del combined ratio che, fermandosi al 96,1%, si dimostra migliore rispetto all'anno precedente (96,5%).

*I dati relativi al 2010 non includono gli utili derivanti dalla vendita di Alba, Phenix Nonvie e Phenix Vie del 31/10/2010.

Contatto:

Hans-Peter Nehmer
Tel.: +41/58/358'88'01
E-Mail: hanspeter.nehmer@allianz-suisse.ch

Bernd de Wall
Tel.: +41/58/358'84'14
E-Mail: bernd.dewall@allianz-suisse.ch



Plus de communiques: Allianz Suisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: