Allianz Suisse

Allianz Suisse: impennata del numero di sinistri ad ogni nuovo modello iPhone

Zurigo (ots) - Il lancio del nuovo iPhone 4S sul mercato svizzero è ormai imminente e, ancora una volta, porterà con sé un'ondata di frenetico entusiasmo. Per molti cultori di Apple la tentazione di accaparrarsi il nuovo cellulare sarà grande. Anche ricorrendo a metodi poco ortodossi. Per Allianz Suisse il lancio di un nuovo iPhone comporta un incremento delle denunce di sinistro di un buon 20%, con danni per centinaia di migliaia di franchi.

Sono più di 4 milioni gli iPhone 4S venduti a pochi giorni dal debutto ufficiale dell'ultimo prodotto di casa Apple. Anche alla vigilia del lancio ufficiale in Svizzera, previsto per il prossimo 28 ottobre, le aspettative sono grandi... tanto quanto la tentazione di sostituire il vecchio smartphone con l'ultimo modello del gruppo di Cupertino. Spesso anche ricorrendo a mezzi illegali come una falsa denuncia di furto o un danneggiamento intenzionale dell'apparecchio. Sinistri, questi, che subiscono un'impennata ad ogni nuovo lancio: Allianz Suisse registra un incremento delle denunce del 20% e un danno economico a sei cifre.

Non è una coincidenza

"In media riceviamo denunce di furto o danneggiamento di cellulari per circa 2.000-3.000 apparecchi all'anno, sinistri che liquidiamo senza alcuna esitazione. Con il passaggio dall'iPhone 3GS all'iPhone 4 questa cifra è salita molto, anzi troppo per trattarsi solo di una coincidenza", dichiara Patrik Howald, direttore del servizio Danni materiali e patrimoniali di Allianz Suisse. E prevede un effetto simile anche per il prossimo lancio del nuovo smartphone della Apple, ricordando che l'iPhone 4S ha un prezzo di ben 700 franchi. "Evidentemente l'idea di poter ottenere l'ultimo modello di cellulare sfruttando la propria assicurazione e risparmiando considerevolmente sul prezzo è molto allettante. Ovviamente non sarebbe corretto assumere un atteggiamento di sospetto generale nei confronti di tutti gli assicurati e resta il fatto che è molto difficile dimostrare l'esistenza di una frode."

Allianz Suisse cercherà quindi di prevenire all'origine i possibili casi di truffa assicurativa, adottando delle misure deterrenti quali, ad esempio, un esame più attento delle ricevute di acquisto e dei contratti di abbonamento o una sostituzione del cellulare rubato o danneggiato con un apparecchio identico (sostituzione materiale). La società ha già provveduto in ogni caso a sensibilizzare i propri dipendenti per la problematica. "Il nostro obiettivo principale è tutelare i clienti onesti. Inoltre non va dimenticato che la frode assicurativa non è una piccolezza e comporta sempre serie conseguenze", sottolinea Howald. Quello che occorre quindi è soprattutto uno sforzo preventivo, nella consapevolezza che il passaggio all'iPhone 5 sarà solo una questione di tempo.

Contatto:

Hans-Peter Nehmer
Tel.: +41/58/358'88'01
E-Mail: hanspeter.nehmer@allianz-suisse.ch

Bernd de Wall
Tel.: +41/58/358'84'14
E-Mail: bernd.dewall@allianz-suisse.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: