Allianz Suisse

La flotta Allianz Suisse punta sul full-hybrid

    Zurigo (ots) - Allianz Suisse è la prima compagnia assicurativa in Svizzera a scegliere la tecnologia full-hybrid per la flotta del servizio interno. A un centinaio fra ispettori sinistri e periti sarà assegnata come vettura aziendale una Toyota Auris Hybrid. Una decisione, questa, che consentirà all'azienda di diminuire di quasi 300 tonnellate all'anno le emissioni di CO2. Le prime 30 vetture sono state consegnate presso l'Autocentro Emil Frey di Safenwil.

    Per effettuare un sopralluogo un perito di Allianz Suisse percorre mediamente 13 chilometri: una distanza che se moltiplicata per le giornate di lavoro di un anno può raggiungere facilmente i 20.000 chilometri. Se in precedenza il consumo medio delle vetture aziendali superava i dieci litri di carburante ogni cento chilometri, con Toyota Auris Hybrid il dato scende addirittura al di sotto dei quattro litri e si accompagna a una riduzione delle emissioni di CO2 per veicolo di oltre il 60%, ovvero a un abbattimento complessivo delle emissioni di circa 300 tonnellate all'anno. "In qualità di compagnia assicurativa seguiamo con estrema attenzione il fenomeno del cambiamento climatico, poiché la copertura dei rischi ad esso correlati rientra nel nostro business. Per questo motivo vogliamo dare il buon esempio, promuovendo tecnologie innovative e sostenibili", ha sottolineato Manfred Knof, CEO di Allianz Suisse, in occasione della consegna dei primi veicoli presso l'Autocentro Emil Frey di Safenwil. Allianz Suisse intende ridurre le proprie emissioni di CO2 di oltre il 20% entro il 2012. "Con la conversione ai veicoli full-hybrid abbiamo compiuto un importante passo avanti per il raggiungimento di questo obiettivo", ha affermato ancora Knof.

    Il Gruppo Emil Frey e Allianz Suisse sono legati da una cooperazione pluriennale: i pacchetti assicurativi proposti dalle concessionarie hanno infatti Allianz Suisse come assicuratore finale.

    Efficienza energetica: la carta vincente

    A determinare la scelta delle nuove vetture sono state la tecnologia futuristica e l'efficienza energetica, che consente alla compatta nipponica di imporsi sull'intero lotto delle concorrenti nella propria classe. A convincere sono poi stati l'elevata tenuta del valore nel tempo, la versatilità, l'economicità e l'ecosostenibilità della vettura.

    Grazie alla trazione ibrida, Toyota Auris Hybrid può vantare il livello di emissioni più basso della propria classe (89 g di CO2 per km) e quantitativi di particolato e ossido di azoto nettamente inferiori ai tipici valori di un motore diesel. Anche sotto il profilo dei consumi (3,8 litri per 100 km), la vettura fa segnare uno dei valori migliori per la sua categoria. A differenza dei veicoli a totale trazione elettrica, Auris Hybrid, che abbina il motore elettrico a un propulsore a benzina, è ideale anche per le lunghe percorrenze.

    Proprio per le sue straordinarie caratteristiche, nel gennaio 2011 Toyota Auris Hybrid è stata proclamata dall'ADAC "Auto del futuro".

    La consegna delle circa 100 vetture al personale di Allianz Suisse avverrà in tre fasi. La prima consegna ha avuto luogo questa mattina presso lo showroom Toyota dell'Autocentro Emil Frey di Safenwil, quando, dopo un cospicuo rinfresco, i tecnici Toyota hanno presentato al personale Allianz le caratteristiche di Auris Hybrid.

    Per le redazioni: le immagini possono essere scaricate dal sito: http://www.presseportal.ch/go2/image/offizielle_Schluesseluebergabe

ots Originaltext: Allianz Suisse
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
Bernd de Wall
Comunicazione Allianz Suisse
Tel.:    +41/58/358'84'14
E-Mail: bernd.dewall@allianz-suisse.ch



Plus de communiques: Allianz Suisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: