Allianz Suisse

2° pilastro: ancora elevate le eccedenze versate da Allianz Suisse

    Zurigo (ots) - Buone notizie per gli assicurati di Allianz Suisse: le eccedenze del secondo pilastro (LPP) si confermano anche quest'anno su livelli elevati. Con un tasso del 3,1% nella componente obbligatoria e del 3,4% in quella sovraobbligatoria, la remunerazione è nettamente superiore alle prestazioni legali.

    Anche per l'anno in corso 100.000 lavoratori di oltre 10.000 aziende, che hanno scelto di affidare la previdenza professionale alla fondazione collettiva di Allianz Suisse, potranno beneficiare di interessanti eccedenze. Nel 2008 il tasso di remunerazione dei capitali assicurati per la componente obbligatoria è del 3,1%, superiore cioè dello 0,35% all'attuale tasso minimo legale del 2,75%. Sulla componente obbligatoria del conto LPP gli assicurati ottengono addirittura il 3,4%. Ruedi Kubat, direttore Assicurazioni di persone Allianz Suisse ha dichiarato: "La nostra politica delle eccedenze è impostata sulla continuità. Grazie a una strategia di investimento adeguata all'attuale situazione di mercato, con una quota azionaria non superiore al 5%, siamo in grado di offrire un'interessante remunerazione delle eccedenze anche in un periodo di forti turbolenze."

    Domanda di assicurazione completa

    Nel 2008 Allianz Suisse ha registrato una forte crescita nel comparto vita collettiva. Oltre 1.000 aziende, per un totale di 5.000 collaboratori, hanno scelto il modello di assicurazione completa Allianz Suisse. Ne consegue un netto aumento dei premi, pari a oltre il 30%, rispetto all'anno precedente. Con questo modello di assicurazione completa, la fondazione collettiva di Allianz Suisse - e con essa le aziende e gli assicurati affiliati -  non è portatrice di alcun rischio, a differenza di quanto avviene per le fondazioni autonome e semiautonome. La fondazione collettiva è totalmente riassicurata dal Gruppo Allianz Suisse. Per il cliente questo significa escludere qualsiasi obbligo di conguaglio, laddove rischio e investimenti dovessero minare la saldezza del bilancio. Tali garanzie rendono la soluzione previdenziale più calcolabile per gli assicurati. Afferma Kubat: "Si tratta di un argomento convincente per le aziende, in particolare per la piccola e media impresa."

ots Originaltext: Allianz Suisse
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
Comunicazione aziendale Allianz Suisse
E-Mail: press@allianz-suisse.ch

Bernd de Wall
Tel.:    +41/58/358'84'14
E-Mail: bernd.dewall@allianz-suisse.ch

Hansjörg Leibundgut
Tel.:    +41/58/358'88'01
E-Mail: hansjoerg.leibundgut@allianz-suisse.ch



Plus de communiques: Allianz Suisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: