Lundbeck (Schweiz) AG

Disturbo d'ansia sociale: ne è colpita una persona su dieci - Nuovo opuscolo - Quando si ha paura degli altri

Glattbrugg (ots) - Una persona su dieci nel corso della propria vita, soffre di disturbo d'ansia sociale. I soggetti più colpiti sono i bambini e gli adolescenti, in quanto la malattia ha in genere un esordio precoce e ha pesanti ripercussioni sullo sviluppo. Un nuovo opuscolo gratuito, realizzato grazie all'impegno di Lundbeck (Suisse) SA, fornisce una panoramica delle cause e delle conseguenze del disturbo d'ansia sociale, nonché delle possibilità di trattamento della malattia, che rappresenta oggi il terzo disturbo psichico più comune, dopo alcolismo e depressione Il disturbo d'ansia sociale è attualmente il terzo disturbo psichico, dopo l'alcolismo e le forme depressive. Una persona su dieci deve fare i conti con la possibilità di ammalarsi di questa malattia prima o poi nel corso della propria vita. La principale caratteristica del disturbo d'ansia sociale, che è ben più grave di una normale timidezza, è rappresentata da una paura eccessiva e irrazionale del contatto con altre persone o di situazioni nelle quali si è esposti al giudizio altrui. Le persone che ne sono colpite cercano di evitare le situazioni ansiogene, limitando notevolmente la loro vita quotidiana. Nei casi più gravi la malattia può portare persino ad un completo isolamento sociale. I primi segni della malattia si manifestano spesso già durante l'infanzia o nella prima adolescenza, ovvero in un'età compresa tra i 15 e i 16 anni. Questo esordio precoce della malattia ha effetti particolarmente negativi sullo sviluppo personale e professionale. A causa delle limitazioni imposte dalla malattia, le persone colpite acquisiscono in genere una formazione professionale più breve e una preparazione culturale inferiore. Molti sono i fattori che determinano la comparsa del disturbo d'ansia sociale. Il fatto che spesso si manifestino più casi nella stessa famiglia depone a favore di un'importante componente ereditaria. A ciò si aggiungono spesso aspetti psicosociali come ad esempio l'aver subito in età giovanile violenze o abusi sessuali. Le probabilità di una guarigione spontanea sono limitate. Tuttavia, la malattia può essere curata con successo con l'ausilio di farmaci e della psicoterapia. Sebbene l'ansia sociale rappresenti una malattia ad elevata incidenza e con criteri diagnostici codificati, viene tuttavia spesso trascurata o considerata incurabile. Grazie al nuovissimo opuscolo "Disturbo d'ansia sociale" realizzato da Lundbeck (Suisse) SA i pazienti e i loro familiari potranno saperne di più su cause e conseguenze della malattia, nonché sulle possibilità terapeutiche. L'opuscolo può essere richiesto gratuitamente al seguente indirizzo: Lundbeck (Suisse) SA, Cherstrasse 4, Casella postale, 8152 Glattbrugg oppure per e-mail: info@lundbeck.ch Lundbeck (Suisse) SA, Opfikon-Glattbrugg, è schierata in prima linea nella lotta contro le malattie del sistema nervoso centrale. I suoi sforzi sono concentrati sulla ricerca, sullo sviluppo e sulla produzione di medicinali nel campo della psichiatria e della neurologia. La società, fondata nel 1948, si occupa principalmente del trattamento delle depressioni, delle psicosi e soprattutto della schizofrenia e della demenza. www.lundbeck.ch Contatto: Christoph Villiger Product Manager Antidepressivi Lundbeck (Suisse) SA Cherstrasse 4 / Casella postale 8152 Glattbrugg Tel: +41/44/874'34'34 Fax: +41/1/874'34'44 E-mail info@lundbeck.com Internet: www.lundbeck.ch CH-

Ces informations peuvent également vous intéresser: