Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO

Spazi interdentali puliti, gengive intatte

Spazi interdentali puliti, gengive intatte
A) Waterpik Sensonic Professional SR 1000E interdental brush head B) Curaprox 1009 "single" C) Lactona Double Single Tuft Interdental Brush Testo complementare con OTS e su www.presseportal.ch/it/pm/100007849 / L' utilizzo di quest'immagine è gratuito per scopi redazionali. Pubblicazione sotto indicazione... plus

Berna (ots) - Gli spazzolini interdentali permettono di pulire gli spazi tra un dente e l'altro, particolarmente difficili da raggiungere con un comune spazzolino. Come risulta da una ricerca pubblicata nell'ultimo numero dello Swiss Dental Journal, uno spazzolino elettrico a ultrasuoni con testina interdentale pulisce molto meglio gli spazi tra un dente e l'altro di uno spazzolino interdentale manuale. Tuttavia, il rischio di ferite alle gengive è maggiore.

Gli spazi interdentali sono i punti più difficili da pulire, ma è proprio lì che si forma facilmente il dannoso biofilm che può provocare carie, gengiviti e parodontiti. Questa patina va rimossa meccanicamente, se possibile con un apposito spazzolino per gli spazi interdentali, perché con un normale spazzolino manuale non si riesce a raggiungere bene questi punti critici. Anche con uno spazzolino elettrico senza testina interdentale si fatica a pulire accuratamente gli spazi tra un dente e l'altro.

Sia con uno spazzolino interdentale manuale che con uno spazzolino elettrico a ultrasuoni con testina singola (monociuffo) si rischia però di ferire la gengiva. Nell'ambito di una ricerca scientifica, pubblicata nel numero 12/2014 dello Swiss Dental Journal ("Interdental cleaning and gingival injury potential of interdental toothbrushes. A laboratory investigation", Swiss Dental Journal 12/2014, pagg. 1290-1295), sono stati confrontati il grado di pulizia e il potenziale di lesione di tre spazzolini interdentali disponibili in commercio.

In laboratorio sono stati testati uno spazzolino elettrico a ultrasuoni con testina singola e due spazzolini interdentali manuali (monociuffo) su modelli e sui mascellari inferiori di maiali utilizzando un'apposita macchina. La tecnica di spazzolamento usata da questa macchina corrispondeva a quella di un paziente medio.

Dalla ricerca è emerso che lo spazzolino elettrico con testina singola pulisce in maniera molto più accurata le superfici tra un dente e l'altro, mentre il grado di pulizia dei due spazzolini interdentali manuali è nettamente minore. Per quanto riguarda il potenziale di lesione, invece, la situazione è inversa: gli spazzolini interdentali hanno provocato meno ferite, mentre con lo spazzolino elettrico a ultrasuoni il rischio di lesioni alla gengiva è nettamente maggiore.

L'obiettivo dell'igiene orale dev'essere di pulire il più accuratamente possibile i denti riducendo al minimo i danni. I medici dentisti SSO conoscono i prodotti sul mercato e sono in grado di aiutare i pazienti a scegliere lo spazzolino interdentale più indicato e di spiegare loro come usarlo correttamente.

Contatto:

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Marco Tackenberg, Servizio stampa e d'informazione SSO,
tel. 031 310 20 80



Plus de communiques: Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO

Ces informations peuvent également vous intéresser: