Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO

I dentisti raccomandano di smettere di fumare per migliorare la propria salute orale

Berna (ots) - Fumare fa male ai denti e alla bocca. I fumatori corrono un rischio più elevato di contrarre un tumore del cavo orale, di soffrire di gengiviti, di avere più tartaro e carie. Da 10 anni, i medici dentisti della SSO danno un importante contributo alle campagne per smettere di fumare.

Il tabacco non si limita a macchiare i denti, causa molti danni in bocca: il fumo è infatti un grosso fattore di rischio per le patologie del cavo orale. I fumatori corrono un rischio 3 volte e mezzo maggiore di contrarre un tumore del cavo orale e soffrono cinque volte in più dei non fumatori di malattie delle gengive. Il consumo di tabacco favorisce la formazione di placca, di carie e può addirittura far perdere i denti. Fumare danneggia anche le mucose orali, altera il senso del gusto e predispone in misura maggiore alle infezioni. Il dr. med. dent. Christoph Ramseier, capoclinica alla Clinica di parodontologia dell'Università di Berna, constata una grave mancanza di informazione: «La popolazione svizzera praticamente non sa nulla delle conseguenze nefaste del fumo sulle mucose e sul parodonto. È indispensabile fare maggiori sforzi per informare la popolazione».

Dieci anni fa, Christoph Ramseier ha costituito a livello svizzero la task force «Tabagismo - impegno negli ambulatori dentistici». Il gruppo di lavoro ha sviluppato un progetto mirato alla consulenza negli studi medico dentistici per aiutare i pazienti a smettere di fumare. La task force è composta da rappresentanti di tutte le associazioni professionali e delle scuole che preparano a una professione in campo odontoiatrico. Il gruppo di lavoro gode del sostegno della Lega svizzera contro il cancro, dell'Associazione svizzera per la prevenzione del tabagismo e dell'Ufficio federale della sanità pubblica. La task force ha elaborato un manuale destinato agli studi medico dentistici ed è riuscita ad ottenere che dei brevi interventi sul consumo di tabacco facciano parte del curriculum formativo di tutti i centri odontoiatrici.

I dentisti sono confrontati quotidianamente con i danni causati dal consumo di tabacco. Il team attivo nello studio medico dentistico vede i pazienti regolarmente e può quindi sostenerli nei loro sforzi per smettere di fumare. Spesso, negli studi dentistici arrivano fumatori che non hanno ancora subito danni gravi e che possono quindi approfittare al massimo della consulenza del loro dentista. «Il dentista non dovrebbe tuttavia limitarsi a spiegare ai pazienti quali sono le conseguenze nocive del fumo», sostiene Ramseier. «Dovrebbe trovare con il paziente delle misure concrete affinché quest'ultimo modifichi il suo comportamento o indirizzarlo verso un centro specializzato». Vale comunque la pena di rinunciare al fumo: smettendo, la salute orale migliora automaticamente.

Contatto:

Felix Adank
Servizio stampa e d'informazione SSO
Tel.: +41/31/310'20'80



Plus de communiques: Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO

Ces informations peuvent également vous intéresser: