Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO

Società Svizzera di Odontologia e Stomatologia: Infortuni ai denti

Berna (ots) - La maggior parte degli infortuni ai denti si verifica tra le pareti domestiche, durante il tempo libero o svolgendo un'attività sportiva. I più colpiti sono i bambini e i giovani: oggigiorno, in Europa, circa la metà di loro è vittima di un infortunio ai denti nei primi 16 anni di vita. Un recente opuscolo SSO informa i genitori e i responsabili delle scuole, delle piscine e delle associazioni sportive sulla condotta corretta in caso di infortuni ai denti. In caso di un infortunio ai denti occorre agire con oculatezza: molto spesso, agendo correttamente, è possibile salvare i denti permanenti! 1. Mantenere la calma e agire in maniera oculata. 2. In caso di emorragia importante, comprimere la ferita con una garza o un fazzoletto di stoffa e, esternamente, applicare degli impacchi di ghiaccio. 3. In ogni caso, dopo qualsiasi infortunio ai denti, andare immediatamente dal dentista o nella clinica dentaria più vicina! Se il dente vacilla o è spostato: lasciarlo nella posizione in cui si trova. Se il dente è fratturato, conservare nell'acqua il pezzo che si è staccato. Se il dente è uscito dall'alveolo, metterlo in un "dentosafe" (scatoletta contenente una soluzione per conservare i denti lussati) o in un po' di latte freddo. Contattare immediatamente il dentista o la clinica dentaria più vicina. Il medico dentista esamina i denti colpiti e valuta l'entità del danno subito dal dente, dalla radice o dal nervo (ad esempio con una radiografia o con il test della sensibilità al freddo). Nel limite del possibile, i frammenti che si sono staccati vengono incollati al dente. I denti vacillanti, spostati o spinti nell'osso vengono rimessi al loro posto e fissati con una ferula. I denti permanenti usciti dall'osso vengono ricollocati al loro posto. L'importante è non perdere tempo: prima si va dal dentista e maggiori saranno le possibilità di successo. I denti usciti dall'osso, infatti, rimangono vitali per 24 ore se sono conservati in un contenitore "dentosafe", ma se sono conservati nel latte freddo restano vitali per poco tempo. I denti vacillanti o spostati andrebbero rimessi al loro posto al più presto. Gli infortuni ai denti sono coperti dall'assicurazione. Nel caso dei lavoratori dipendenti, assicurati dal loro datore di lavoro, i costi sono a carico dell'assicurazione aziendale per gli infortuni professionali, rispettivamente non professionali. Nel caso delle persone senza attività lucrativa (bambini, giovani o pensionati), i costi sono a carico della cassa malati presso la quale sono assicurati al momento dell'infortunio. Tutti gli infortuni ai denti vanno comunque immediatamente segnalati alla propria assicurazione. ots Originaltext: Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO Internet: www.presseportal.ch Contatto: Felix Adank Servizio stampa e d'informazione SSO Tel.: +41/31/310'20'80

Ces informations peuvent également vous intéresser: