Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO

Marchio di qualità per gli spazzolini idrodinamici a ultrasuoni

Berna (ots) - Attualmente, gli spazzolini idrodinamici a ultrasuoni sono il mezzo più efficace per pulire i denti. Non tutti, però, dispongono del necessario effetto idrodinamico. Una task force sta lavorando ad un marchio di qualità per gli apparecchi più performanti. Al giorno d'oggi, gli spazzolini idrodinamici a ultrasuoni sono gli apparecchi più efficienti per l'igiene orale. Ciò è dovuto al loro effetto idrodinamico: le testine emettono 30'000 vibrazioni al minuto, che generano un flusso idrodinamico di saliva. Questo flusso rimuove il biofilm batterico anche dai punti generalmente impossibili da raggiungere con lo spazzolino (gli spazi interdentali e le tasche gengivali profonde). Gli spazzolini a ultrasoni con effetto idrodinamico riducono a tal punto i batteri e il biofilm presenti nella cavità orale che, nelle 12-24 ore che seguono la pulizia dei denti, in bocca non si formano acidi cariogeni, e i batteri dannosi per il parodonto risultano notevolmente ridotti. I moderni spazzolini a ultrasuoni sono ideali per i bambini a partire dai 4 anni e per i giovani: visto che con questi apparecchi non è necessario seguire una tecnica di pulizia elaborata, an-che i bambini riescono a pulirsi molto bene i denti da soli. Ciò vale in particolare per lo spazzoli-no a ultrasuoni a tre testine, raccomandato dalle cliniche dentarie scolastiche, che pulisce con-temporaneamente la superficie masticatoria, nonché quella interna ed esterna dei denti. Gli spazzolini idrodinamici a ultrasuoni sono irrinunciabili per i pazienti che soffrono di parodontite, per quelli che hanno degli impianti, molte ricostruzioni o i colletti scoperti. I pazienti che sono già stati curati per una parodontite dovrebbero inoltre utilizzare gli scovolini interdentali. Dopo l'introduzione dei primi spazzolini a ultrasuoni, sul mercato sono arrivate ben presto delle imitazioni prive dell'effetto idrodinamico. Per proteggere i clienti dagli apparecchi di qualità di-scutibile, la neocostituita task force "Idrodinamica a ultrasuoni" prevede di introdurre un mar-chio, che dimostri l'efficacia di questi spazzolini di nuova generazione. Affinché i clienti possano fidarsi del marchio di qualità, conferito da un ente indipendente dal produttore, gli apparecchi analizzati dovranno superare un test di qualità. Prima di arrivare al marchio di qualità, però, c'è ancora molta strada da fare. Per sviluppare questo marchio, la task force vorrebbe quindi colla-borare con il politecnico di Zurigo, che dal 1950 fa ricerche su come intervenire sulla formazione del biofilm. La task force "Idrodinamica a ultrasuoni" è composta da quattro medici dentisti zurighesi, i pro-fessori Thomas N. Imfeld e Ulrich P. Saxer e dai Dottori Hubertus van Waes e Claudia M. Sa-xer. Attualmente la task force raccomanda i seguenti modelli idrodinamici a ultrasuoni: Philips Soni-care, Waterpik Sensonic, Braun Sonic Complete e Panasonic EW-DL40. Trovate ulteriori informazioni sul sito: www.richtigzaehneputzen.ch (tedesco). ots Originaltext: SSO - Società svizzera di odontologia e stomato Internet: www.presseportal.ch Contatto: Felix Adank Servizio stampa e d'informazione SSO Tel.: +41/31/310'20'80

Plus de communiques: Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO

Ces informations peuvent également vous intéresser: