Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO

Societa Svizzera di Odontologia e Stomatologia: Il piercing - una moda esotica con effetti collaterali

Berna (ots) - I piercing alla lingua e alle labbra sono molto amati dai giovani, che li considerano gioielli esotici. Dal punto di vista odontoiatrico, però, è opportuno avanzare delle riserve: i metalli inseriti nel cavo orale possono danneggiare la lingua, i denti e le gengive. In casi rari possono addirittura provocare la perdita dei denti. La Società svizzera di odontologia e stomatologia SSO raccomanda di far controllare regolarmente i piercing nel cavo orale e, in caso di problemi, di rinunciarvi. I piercing alla lingua o alle labbra con oggetti in acciaio chirurgico, niobio o titanio godono di un favore sempre maggiore tra i giovani. Questa pratica, tuttavia, non è del tutto innocua: bucare la lingua, per esempio, nei primi giorni causa un forte gonfiore accompagnato da dolore. Il contatto costante del piercing con la saliva e il cibo implica un maggiore pericolo di infezione, ragione per cui è assolutamente indispensabile farsi fare il piercing da uno specialista che garantisca la massima sterilità e poi farselo controllare regolarmente. In caso di infiammazioni o di formazione di pus, occorre agire rapidamente per evitare che la lingua subisca danni permanenti. Anche le gengive e i denti, comunque, corrono dei rischi: la pressione o il movimento frequente del metallo in bocca può provocare un'atrofia delle gengive, nonché fessure e scheggiature nei denti. I piercing alla lingua e alle labbra danneggiano soprattutto le gengive dei molari e degli incisivi inferiori e, già nel giro di pochi mesi, le gengive si ritraggono scoprendo i colletti. Le conseguenze sono: denti sensibili e parodontite, più raramente anche la perdita dei denti. Sono soprattutto le chiusure di metallo dei piercing che possono rovinare i denti, le gengive e le mucose del cavo orale. Se, per esempio, una chiusura inserita nel labbro inferiore preme contro la gengiva, è possibile che si formino delle tasche gengivali. Chi ha un piercing in bocca dovrebbe quindi curare in modo particolare la propria igiene orale, lavandosi i denti tre volte al giorno con uno spazzolino morbido. Anche il piercing va tolto e pulito regolarmente perché su di esso può depositarsi il tartaro. Una buona igiene orale, però, non è sufficiente per evitare i problemi ai denti che possono insorgere a causa dei piercing. La SSO raccomanda quindi di farsi controllare regolarmente i denti e le gengive da un medico dentista, in modo da poter rilevare e riparare per tempo eventuali danni. In caso di problemi persistenti è meglio rinunciare al piercing che rischiare di perdere i denti! Le conseguenze principali del piercing in bocca sono le seguenti: - dolori, sanguinamenti, infiammazioni - gengiviti con conseguente atrofia delle gengive - fessure e scheggiature dello smalto dei denti - modifiche nella posizione dei denti - difficoltà masticatorie e di fonazione ots Originaltext: Societa Svizzera di Odontologia e Stomatologia Internet: http://www.presseportal.ch/fr/ots.italien Contatto: Felix Adank Servizio stampa e d'informazione SSO Tel.: +41/31/310'20'80

Plus de communiques: Schweizerische Zahnärzte-Gesellschaft SSO

Ces informations peuvent également vous intéresser: