Autovermieter-Verband der Schweiz AVS

Gli autonoleggiatori svizzeri sono nuovamente in rotta di crescita

Zurigo (ots) - La cifra d'affari degli autonoleggiatori svizzeri nel 2010 è aumentata del 4,3% a un totale di 331,1 milioni di franchi. Bensì l'economia si sia ripresa, il settore degli autonoleggiatori non è ancora al livello degli anni record passati.

Un sondaggio presso i soci dell' Associazione Svizzera degli autonoleggiatori (AVS) ha rivelato per l'anno 2010 un aumento di cifra d'affari del 4,3% a un totale di 331,1 milioni (2009: 317,5 milioni). Questo risultato è stato realizzato da complessivamente 923 collaboratori (+1,3%) agli sportelli di autonoleggio 1'476 (+10,5%) in tutta la Svizzera. La quantità di giorni di noleggio è aumentata del 1% a 3'766'294.

Noleggi più brevi

L'aumento dei contratti di noleggio ammonta al 5%, tuttavia si osserva un calo dei giorni di noleggio del 1%. Nel 2010 i clienti noleggiarono per periodi più brevi che nell'anno precedente.

Aumento dei veicoli immatricolati

Dopo che nel 2009 gli autonoleggiatori svizzeri risparmiarono percettibilmente in investimenti di flotta, nel 2010 aumentarono nuovamente le immatricolazioni di veicoli. Rispetto all'anno precedente sono stati immatricolati 19'512 veicoli, che corrispondono ad un aumento del 5,4%. Come anche negli anni passati, uno dei traguardi principali è la scelta di veicoli che presentano gli standard ecologici più avanzati.

Norme di qualità

I soci dell'Associazione Svizzera degli autonoleggiatori hanno convenuto delle norme di qualità in una nuova carta. Vengono valutati aspetti importanti come autonoleggio, flotta, ecologia, sicurezza, clienti e qualificazioni. Il focus principale viene attribuito all'ecologia e alla persistenza.

In prima linea il concetto fondamentale ecologico

"Gli autonoleggiatori sono consapevoli del proprio ruolo di pionieri. Per ragioni ecologiche ed economiche vengono quindi messe a disposizione dei clienti delle vetture moderne", queste le prime frasi della carta ecologica.

Il settore degli autonoleggiatori considera prioritario rispettare le direttive del "Protocollo di Kyoto". Per questo motivo i responsabili della gestione parco veicoli degli autonoleggiatori preferiscono considerare vetture con bassa emissione di CO2 e di bassa cilindrata, con un consumo di carburante ottimale ed una alta efficienza energetica.

Prospettive 2011

Per l'anno corrente ci si aspetta un aumento minimo. A causa dei bassi tassi di cambio dell'Euro, della Sterlina e del Dollaro, gli autonoleggiatori prevedono una riduzione nel settore turistico. L'evoluzione economica positiva in Germania potrebbe però aumentare la quantità di viaggi commerciali.

Contatto:

Associazione Svizzera degli autonoleggiatori (AVS)
Carlos Sardinha, presidente
Tel.: +41/44/804'46'46
E-Mail:carlos.sardinha@europcar.ch
Internet: www.autovermieterverband.ch



Plus de communiques: Autovermieter-Verband der Schweiz AVS

Ces informations peuvent également vous intéresser: