bfu -Beratungsstelle für Unfallverhütung

"Turin Charter" per più sicurezza nello sci - upi approva un accordo internazionale

Berna (ots) - All'alba dei Giochi olimpici 2006, ieri a Torino i rappresentanti della Commissione europea e dei cinque Paesi alpini Svizzera, Francia, Italia, Austria e Slovenia hanno approvato una carta per affrontare il numero (troppo) elevato degli incidenti sciistici. "Una collaborazione internazionale va a vantaggio di tutti!" Per questo motivo, spiega la direttrice dell'upi Brigitte Buhmann, l'Ufficio svizzero per la prevenzione degli infortuni partecipa alla "Turin Charter" per prevenire gli incidenti sciistici. L'accordo iniziato dal TOROC (Turin Olympics Organising Committee) e dal progetto di ricerca europeo BEPRASA (Best Practices in Prevention of Skiing Accidents) intende gettare le basi per una visione universale e sviluppare degli standard globali. La Svizzera ha aderito alla "Turin Charter" per tre motivi: 1) è lodevole coordinare il lavoro volto alla prevenzione degli infortuni a livello internazionale, 2) lo sci rientra tra gli sport più amati e viene praticato da oltre un terzo della popolazione svizzera e 3) gli sport invernali sono di fontamentale importanza per il turismo elvetico. Brigitte Buhmann: "Per la Svizzera, gli sport invernali hanno un'elevata importanza a livello economico. Se soggettivamente lo sci viene percepito come attività pericolosa, si registreranno effetti negativi sul turismo." Viste le cifre allarmanti, questo scenario non va preso sottogamba: ogni anno, sulle nostre piste si infortunano circa 70'000 persone residenti in Svizzera e aprrossimativamente 30'000 ospiti dall'estero. Detto in altre parole: durante una bella giornata invernale, in Svizzera occorrono almeno 1000 infortuni, con le conseguenti sofferenze umane e ripercussioni sull'economia nazionale. Il successo della "Turin Charter" è legato all'impegno delle istituzioni nazionali e internazionali leader nell'ambito degli sport sulla neve. Pertanto in Svizzera, oltre all'upi anche la Commissione svizzera per la prevenzione degli infortuni sulle piste per sport sulla neve SKUS ha aderito all'accordo. Il presidente della SKUS, Heinz W. Mathys, e l'upi si erano impegnati - con successo - già prima della conferenza a favore dell'inserimento delle dieci regole FIS nell'accordo. Link "Turin Charter" (in inglese): www.upi.ch/turincharta ots Originaltext: bfu/upi Internet: www.presseportal.ch Contatto: Magali Dubois portavoce Tel. +41/31/390'21'12 E-Mail: m.dubois@upi.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: