Discours Suisse

Discours Suisse: Politica energetica nella Svizzera tedesca I zurighesi meno anti-nucleari dei basilesi

    Zurigo (ats/ots) - Gli abitanti dei cantoni in cui sorgono le centrali nucleari sono più favorevoli a questa fonte di energia del resto della popolazione. I zurighesi, inoltre, sono meno anti-nucleari dei basilesi o dei ginevrini.

    Stando ad un sondaggio pubblicato lo scorso marzo da swissnuclear, gli argoviesi, i solettesi e i bernesi (senza l'Oberland bernese) sono il 40% a ritenere che l'energia nucleare sia "piuttosto ecologica". Il 45% pensa che le centrali atomiche contribuiscono alla protezione del clima.

    Nel resto della Svizzera i tassi corrispondenti oscillano soltanto fra il 30 e il 35%. Non esiste praticamente alcuna differenza fra le regioni di pianura (ZH/LU/ZG/FR/BS/BL/SH/AR/AI/SG/VD/NE/GE/JU) e di montagna (UR/OW/NW/SZ/GL/GR/VS/Oberland bernese).

    Dovessero votare sulla costruzione di una nuova centrale nucleare in sostituzione di un impianto attuale, il 50% degli intervistati argoviesi, solettesi e bernesi direbbe "piuttosto s"" e il 45% "piuttosto no". In pianura, soltanto il 42% si esprimerebbe a favore mentre il 52% sarebbe contrario. Le popolazioni di montagna sono più divise, con il 46% di "s"" e il 48% di "no".

    Zurighesi meno critici

    Un altro studio non ancora pubblicato e di cui l'ATS si è procurata una copia rivela interessanti differenze fra gli zurighesi e il resto del paese: gli abitanti del cantone di Zurigo sono soltanto il 47% a ritenere elevati i rischi legati al nucleare, mentre il tasso per la Svizzera nel suo insieme raggiunge il 56% (53% per la Svizzera tedesca).

    La popolazione della città di Zurigo è peraltro meno critica rispetto agli abitanti di altre grandi città. Meno della metà delle persone intervistate pensa che l'energia atomica sia pericolosa.

    A Basilea, Berna, Ginevra e Losanna questo parere è condiviso dal 65% delle persone interrogate. A livello nazionale il fossato fra la Svizzera tedesca e il resto del paese è palese: 52% nella Svizzera tedesca contro il 66% nella Svizzera romanda e il 69% in Ticino.

    Città anti-nucleari

    In merito alla costruzione di una nuova centrale, il cantone di Zurigo non diverge molto dal resto della Svizzera: il 46% degli intervistati la rifiuterebbe (48% in Svizzera e 45% nella Svizzera tedesca). Più anti-nucleare, la città (51% di pareri negativi) non esprime tuttavia l'opposizione di Basilea e Berna (62% di pareri contrari) o di Ginevra e Losanna (65%).

    Questi risultati sono tratti da un ampio rapporto sulla percezione dei rischi ecologici e degli atteggiamenti nei confronti dell'ambiente in Svizzera, nel cantone e nella città di Zurigo. I ricercatori del Politecnico federale di Zurigo hanno interrogato 3369 persone fra novembre 2006 e marzo 2007, di cui 367 a Zurigo e 442 nel resto del cantone.

ots Originaltext: Discours Suisse
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
Discours Suisse
c/o FORUM HELVETICUM
Case postale
5600 Lenzbourg 1
Tel.:    +41/62/888'01'25
Fax:      +41/62/888'01'01
E-Mail: info@forum-helveticum.ch



Plus de communiques: Discours Suisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: