BIO SUISSE

La superficie bio in Svizzera è aumentata di 5'000 ha - il mercato bio svizzero supera per la prima volta i 2 miliardi di franchi

Basilea (ots) - Il numero di aziende Gemma in Svizzera ha continuato a crescere: attualmente lavorano secondo le direttive Bio Suisse 5'884 produttori e 847 trasformatori. La superficie totale è aumentata di 5'000 ha . Lo scorso anno ha di nuovo registrato una forte crescita anche il mercato bio. Il fatturato totale conseguito con prodotti ottenuti e trasformati in regime biologico ha raggiunto 2.053 miliardi di franchi, con una crescita alla fine dell'anno di 223 milioni di franchi (+ 12.1%). Lo scorso anno il mercato bio ha raggiunto una quota di mercato record pari al 6.9% .

L'anno scorso si sono annunciate a Bio Suisse 195 nuove aziende Gemma. La superficie totale è aumentata di 5'000 ha. Ciò conferma la strategia di Bio Suisse di incrementare in particolare l'approvvigionamento indigeno di prodotti della campicoltura. Oltre alle 5'884 aziende Gemma producono in regime biologico altre 424 aziende. Ciò corrisponde all'11,8% di tutte le aziende agricole in Svizzera: «Quasi un ottavo della superficie agricola utile è ora coltivato in regime biologico. Continuiamo la ricerca di nuove aziende bio soprattutto in Svizzera romanda dove rafforzeremo la nostra presenza», osserva Daniel Bärtschi, direttore di Bio Suisse alla conferenza stampa annuale di Bio Suisse a Oberglatt ZH.

Anche il mercato bio ha continuato a svilupparsi molto positivamente: la cifra d'affari è aumentata notevolmente e ha superato per la prima volta la soglia di due miliardi di franchi. Tutti i prodotti hanno registrato un aumento della cifra d'affari e delle quote di mercato. I prodotti freschi hanno raggiunto per la prima volta un fatturato di oltre un miliardo di franchi, pari ad una quota di mercato del 9.1%. Anche i beni di consumo preimballati - noti comunemente come prodotti convenience - hanno registrato un aumento, con il 12,4% addirittura leggermente superiore alla media. «La richiesta dei consumatori di una gestione responsabile della natura è evidente», conclude Jürg Schenkel, responsabile marketing presso Bio Suisse. «Chiedono alimenti che fanno bene a tutti: all'ambiente, agli animali e all'uomo.»

Anche il presidente di Bio Suisse Urs Brändli si rallegra dello sviluppo positivo: «La domanda di prodotti bio è costante e può essere soddisfatta in misura sempre maggiore dalla produzione indigena.» La Gemma soddisfa già oggi elevati requisiti, le sfide però sono evidenti: «Come associazione siamo costantemente sollecitati a considerare le nuove conoscenze, a individuare lacune e a continuare a svilupparci insieme - dal produttore bio al trasformatore fino al commerciante.»

Altre Informazione: http://www.bio-suisse.ch/de/bioinzahlen.php o http://www.bio-suisse.ch/fr/bioinzahlen.php

Contatto:

Andreas Käsermann, responsabile servizio stampa Bio Suisse, 061 204 
66 25, 079 434 07 34, andreas.kaesermann@bio-suisse.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: