BIO SUISSE

Conferenza stampa annuale Bio Suisse
Bio continua a crescere

Basilea (ots) - Sia l'agricoltura biologica che il mercato biologico rimangono sulla strada del successo e il loro sviluppo si mantiene positivo. Con 245 contadini che all'inizio del 2013 hanno deciso la conversione al biologico, il numero di nuove aziende è pressoché raddoppiato rispetto all'anno precedente. Nel 2012 hanno lavorato secondo le direttive Bio Suisse e il marchio Gemma 5'731 aziende. Assieme alle 389 aziende che producono secondo l'Ordinanza bio della Confederazione, ciò corrisponde all'11,3% di tutte le aziende agricole in Svizzera. Il commercio al dettaglio ha raggiunto un nuovo record con una crescita del 5,3% e un fatturato totale di 1,83 mia. CHF.

Per l'inizio del 2013 sono state convertite all'agricoltura biologica e alla Gemma 245 aziende. Rispetto all'anno precedente ciò corrisponde ad un aumento di 113 aziende. Anche la Svizzera romanda dimostra un crescente interesse per l'agricoltura biologica. Il direttore Daniel Bärtschi spiega: "Questo sviluppo positivo dimostra da ormai tre anni che un numero sempre maggiore di famiglie contadine svizzere riconosce le opportunità dell'agricoltura biologica e punta su un'agricoltura sostenibile e orientata al futuro." È particolarmente positivo anche l'aumento della superficie bio nella zona di pianura pari a 3000 ha che ha già portato ad una crescita della produzione indigena di cereali. Bio Suisse si è prefissata l'obiettivo di promuovere la coltivazione di cereali e sementi oleose nonché di foraggio di qualità bio in Svizzera. L'associazione mantello continua però anche ad occuparsi intensamente del tema della sostenibilità. Per l'ulteriore sviluppo di un'agricoltura produttiva ed ecologica sono essenziali progetti nel settore del clima, della biodiversità nonché della selezione biologica e della ricerca. "A questo proposito chiediamo contributi degli enti pubblici perlomeno corrispondenti alla situazione del mercato" sottolinea il presidente Urs Brändli, "poiché siamo convinti che gli investimenti attuali in questi settori a lungo termine saranno utili alla Svizzera come Paese agricolo e piazza di ricerca."

Successo del biologico incontestato

Con una crescita del 5,3% e un fatturato totale di 1,83 mia CHF il mercato bio nel 2012 ha continuato ad espandersi. La quota di mercato conseguita con prodotti bio l'anno scorso è aumentata dal 6 al 6,3%. Praticamente tutti i gruppi di prodotti - ad eccezione di formaggio, pane e prodotti da forno - hanno registrato un aumento delle quote di mercato, in particolare i prodotti freschi che con l'8,5% hanno registrato un aumento superiore alla media. "Gli alimenti di elevata qualità da produzione rispettosa della natura corrispondono alle esigenze di un maggior rispetto dell'ambiente e degli animali, di produzione locale, sicurezza ed elveticità", così il responsabile di marketing Jürg Schenkel commenta la tendenza positiva. In cima alla classifica dei prodotti bio vi sono tuttora le uova con una quota di mercato di oltre 20,5%. Anche il mercato della carne è in forte crescita e assieme al latte con 186 mio CHF ciascuno è la maggior fonte di fatturato.

Contatto:

Sabine Lubow, responsabile pubbliche relazioni 
Tel.: +41/61/204'66'25
E-Mail: sabine.lubow@bio-suisse.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: