BIO SUISSE

BIO SUISSE: Bio continua a crescere

Conferenza stampa annuale di martedi 23 marzo 2004 a Berna

    Berna (ots) - Attualmente in Svizzera 6'445 aziende agricole sono gestite secondo le direttive della BIO SUISSE. Nel 2004, 206 agricoltori convertiranno le proprie aziende all'agricoltura biologica. Ciò rappresenta un aumento del 3,3 % rispetto al 2003. La cifra d'affari con prodotti bio è in forte aumento. Nel 2003 il mercato globale del biologico in Svizzera è aumentato del 7 % a 1,13 miliardi di franchi.

    Attualmente in Svizzera sono gestite secondo le direttive della BIO SUISSE 6'445 aziende agricole. L'11,1 % di tutte le aziende agricole sono aziende BIO SUISSE. L'agricoltura biologica è particolarmente rappresentata nella zona di montagna. In Svizzera è in testa il Canton Grigioni con una quota di oltre 50% di aziende biologiche. La conversione di aziende all'agricoltura biologica continua, tuttavia gli anni di frenetica crescita nella Svizzera tedesca sono passati. Mentre nella Svizzera tedesca la crescita del movimento bio si consolida, la Svizzera romanda, dove vi è necessità di ricupero, registra una crescita molto superiore alla media. Stefan Odermatt, segretario centrale della BIO SUISSE, tutto considerato valuta positivamente la crescita al rilento: "Poniamo al centro una crescita qualitativa".

    La domanda di prodotti bio è sempre forte

    La cifra d'affari ottenuta con prodotti biologici è in forte aumento. In Svizzera il mercato globale di prodotti bio nel 2003 è aumentato del 7 % a circa 1,13 miliardi di franchi. Pro capite gli svizzeri hanno speso in media 155 franchi per prodotti biologici. Sono richiesti soprattutto i prodotti biologici freschi (cioè latticini, carne, pane, uova, verdura fresca, frutta). Con questi prodotti si è raggiunta una quota delle vendite del 7,5 %, risp. di circa 700 milioni di franchi. La dinamica tuttavia è diversa per i vari gruppi di prodotti. La crescita della domanda in Svizzera romanda è fulminante: la cifra d'affari con latte bio ad esempio è aumentata del 44 % nel 2003!

    In tutta la Svizzera vanno forte il latte bio, il formaggio bio e il pane bio. La cifra d'affari con pane bio nel 2003 è aumentata del 37 %. Ogni decimo pane venduto è un pane bio. Altri prodotti freschi si vendono meno bene. Le quote di mercato di verdura bio, frutta bio e uova bio sono stagnanti. Cordelia Galli, responsabile della comunicazione presso la BIO SUISSE, insiste tuttavia sulle possibilità di un'ulteriore crescita: "L'obiettivo finale di una cifra d'affari complessiva con prodotti bio di oltre 2 miliardi di franchi è realistico. "Uno sguardo ai consumatori e ai licenziatari la rende ottimista: il 70 % dei consumatori conoscono il marchio "Gemma". Il numero di licenziatari, che hanno lanciato sul mercato complessivamente 484 prodotti Gemma nuovi o la cui ricetta è stata adeguata, è salito a un totale di 749.

    Due grandi sfide: latte bio e carne bio

    Nel 2004 le bioagricoltrici e i bioagricoltori mungeranno circa 186 milioni di kg di latte bio, il 7 % in più che nel 2003. La domanda è stimata a 170 milioni di kg. Stefan Odermatt ritiene improbabile il rischio di un eccesso di produzione di latte bio. Per un approvvigionamento sicuro del mercato sull'arco di tutto l'anno è necessario un lieve eccesso d'offerta. Il problema non è tanto il totale dell'offerta quanto la grande oscillazione stagionale. Le aziende bio mungono tanto in inverno e in primavera e poco in estate e autunno. In agricoltura biologica, che si basa per il 90 % su fieno e erba naturale, le oscillazioni stagionali nella produzione sono almeno il doppio di quelle nell'agricoltura convenzionale. La sfida maggiore per l'agricoltura biologica secondo Stefan Odermatt è pertanto quella di equilibrare le oscillazioni della produzione. Inoltre la BIO SUISSE chiede che il maggior onere per la produzione di latte bio venga compensato da una differenza di prezzo equa rispetto al latte convenzionale.

    L'allevamento degli animali è un aspetto importante del concetto di ciclo in agricoltura biologica. La produzione di latte bio e di formaggio bio implica anche l'offerta di carne bio. Per le aziende biologiche nella zona alpina e in regioni isolate la produzione di carne assumerà grande importanza. Attualmente la situazione sul mercato della carne bio è "tentennante". La vendita soprattutto di carne bovina biologica è in forte crescita, tuttavia per quanto riguarda le quote di mercato il livello continua a essere basso. Per i bioagricoltori è particolarmente importante che non siano vendute solo le parti pregiate dell'animale bio - quindi le bistecche - ma anche la carne rimanente - quindi le polpette.

    BIO SUISSE è l'Associazione svizzera delle organizzazioni per l'agricoltura biologica. Essa rilascia il marchio come marchio di qualità. Nel 2004 in Svizzera sono gestite secondo le direttive della BIO SUISSE 6445 aziende bio.

ots Originaltext: BIO SUISSE
Internet: www.newsaktuell.ch

Contact:
Regina Fuhrer
presidente BIO SUISSE
Tel.      +41/33/356'36'64
Mobile: +41/79/723'80'59

Stefan Odermatt
segretario centrale BIO SUISSE
Tel.      +41/61/385'96'27
Mobile: +41/79/752'59'54