Inst. f. Wirtschafts & Regionalforschung

L'abuso di alcol costa 6,5 miliardi all'anno

    Neuchâtel (ots) - Secondo uno studio dell'Istituto di ricerche economiche e regionali (IRER) dell'Università di Neuchâtel, l'abuso di alcol causa ogni anno in Svizzera costi sociali pari a 6,5 miliardi di franchi. A pesare maggiormente non sono i costi materiali, quali le cure mediche e le perdite di produzione, ma i costi umani, riconducibili alla sofferenza umana e al peggioramento della qualità di vita, stimati per la prima volta.

    L'abuso di alcol genera innanzitutto costi materiali diretti per le cure mediche e le terapie come pure per il risarcimento, ad esempio, dei danni materiali di incidenti correlati all'alcol. Se inoltre le vittime di un incidente o le persone malate non possono lavorare per un periodo più o meno lungo o muoiono prematuramente, insorgono per la società costi materiali indiretti a causa delle perdite di produzione. Complessivamente, i costi materiali ammontano annualmente a 2,2 miliardi di franchi.

    Ma la parte nettamente maggiore dei costi sociali è rappresentata dai costi umani, cioè quelli cagionati dalla sofferenza fisica o psichica degli alcolisti e dei loro famigliari e dal peggioramento della qualità di vita. L'abuso di alcol ha spesso conseguenze devastanti sul contesto sociale: i famigliari, soprattutto i bambini, sono le principali vittime di una situazione insopportabile che causa grandi sofferenze. Non di rado entrano in gioco anche forme di violenza fisica e psichica. Quantificare in franchi questo peggioramento della qualità di vita è metodologicamente difficile, ma importante dato che le sue ripercussioni rappresentano una realtà grave per la società. Nello studio commissionato dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sono stati valutati per la prima volta in Svizzera i costi umani che ammontano a circa 4,3 miliardi di franchi. Si tratta tuttavia di una stima prudente, come spiega il responsabile Claude Jeanrenaud. Per lo studio sono state infatti prese in considerazione solo le 300'000 persone dipendenti dall'alcol, ma non i casi di abuso senza dipendenza, benché anche quest'ultimo abbia molti risvolti negativi. D'altro canto, non esistono molti dati sulle conseguenze dell'abuso di alcol, un settore in cui vi è ancora un grande fabbisogno di ricerca.

    Informazioni:     http://www.suchtundaids.bag.admin.ch/themen/sucht/index.html?     language=it&dir

ots Originaltext: IRER/UFSP/ISPA
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Comunicazione UFSP
Tel. +41/31/322'95'05



Ces informations peuvent également vous intéresser: