Mepha Pharma AG

Mepha conferisce un premio per la ricerca
Le persone anziane spesso assumono inutilmente troppi medicamenti

Basilea (ots) - Un team di ricercatori dell'Università di Zurigo ha scoperto che un medicamento su undici prescritti a persone anziane affetti da diverse malattie è superfluo. Per questo studio, gli autori oggi ricevono il Premio per la ricerca del CMB (Collegio di Medicina di Base), dotato di 30'000 franchi e sponsorizzato da Mepha, il leader del mercato dei generici in Svizzera.

Le conseguenze dell'assunzione di troppi medicamenti possono essere gravi e aumentare il rischio di ricovero in ospedale e in casa di cura, oltre che di perdere la vita. Il Dr. med. Stefan Neuner-Jehle e il Dr. med. Oliver Senn, entrambi medici di famiglia e ricercatori presso l'Istituto di medicina di base dell'Università di Zurigo, e la Dr. med. Dipl. Soz. Tanja Krones, capo servizio di etica clinica all'Ospedale universitario di Zurigo, hanno dimostrato con il loro studio che il 9% dei medicamenti assunti da persone anziane con malattie multiple è superfluo.

Risultati sorprendenti

Il team di ricercatori ha sviluppato uno strumento per verificare sistematicamente l'utilità dei medicamenti impiegati negli anziani con polimorbidità. Si tratta di una lista di controllo, concepita per i medici di famiglia e composta da quattro domande che vanno discusse nel colloquio tra medico e paziente. In questo contesto, tutti i medicamenti attualmente prescritti vengono controllati in termini di indicazione effettiva, rapporto rischio/beneficio, dosaggio e possibili alternative. La lista di controllo è stata testata da 14 medici di famiglia del Canton Zurigo su complessivamente 63 pazienti sopra i 60 anni trattati a lungo termine con almeno cinque medicamenti al giorno. Per il 16% dei medicamenti, i medici partecipanti allo studio hanno proposto una modifica, alla quale la maggior parte dei pazienti ha risposto positivamente. D'intesa con i pazienti è stato cambiato il 13% delle prescrizioni, mentre il 9% dei medicamenti è stato abbandonato del tutto in quanto superfluo. Le modifiche sono avvenute per i seguenti motivi: nel 56% dei casi mancava l'indicazione, nel 21% era errato il dosaggio, nel 12% esistevano alternative migliori e, nell'11% dei casi, i pazienti soffrivano di effetti collaterali. Il risultato ha sorpreso i ricercatori; Stefan Neuner-Jehle precisa: "in questo studio pilota ci attendevamo che fossero soprattutto gli effetti collaterali a determinare un'interruzione del trattamento o un cambio di dose. Il fatto che nella maggior parte dei casi sia avvenuto perché non era (più) posta l'indicazione è segno che i medicamenti talvolta continuano a essere assunti senza interrogarsi sulla loro necessità." I pazienti hanno espresso un giudizio molto positivo sulla lista di controllo della farmacoterapia, che ha richiesto solo un quarto d'ora.

Mepha si impegna per i medici di famiglia

Per Andreas Bosshard, General manager di Mepha Suisse, si tratta di uno studio molto importante: "oggi sempre più medici di famiglia in Svizzera devono gestire pazienti con liste di farmaci chilometriche. Lo studio premiato è un buon punto di partenza per affrontare il problema della polifarmacoterapia nella medicina di base. L'impiego di un medicamento ha senso solo se il paziente ne trae un beneficio effettivo. Inoltre, eliminare i medicamenti assunti senza indicazione fa risparmiare soldi." Mepha sponsorizza ormai da otto edizioni il Premio per la ricerca del CMB, dotato di 30'000 franchi. In questo modo intende contribuire a migliorare il riconoscimento della funzione del medico di famiglia.

Mepha Suisse SA

Mepha Suisse SA è una delle maggiori aziende in Svizzera nella fornitura di medicamenti. A Mepha Suisse fanno capo le aziende Teva Pharma SA e Mepha Pharma SA. La sede aziendale è a Basilea. Mepha e Teva impiegano in Svizzera circa 150 collaboratori. Mepha Pharma commercializza più di 200 generici di marca e non di marca, venduti in farmacia, da medici autorizzati alla dispensazione diretta, in drogheria e negli ospedali. Il portafoglio di Mepha copre 14 campi di indicazione. La società di distribuzione Teva Pharma offre in Svizzera farmaci innovativi per il trattamento di disturbi del sistema nervoso centrale, delle vie respiratorie e del cancro. Da 2011 Mepha Suisse fa parte del gruppo internazionale Teva, il primo produttore di generici nel mondo.

Contatto:

Christoph Herzog, Head of Corporate Communications, Teva Pharma SA,
Mepha Pharma SA e Mepha Suisse SA
Telefono 061 705 43 43, christoph.herzog@mepha.ch



Ces informations peuvent également vous intéresser: