UNICEF Schweiz

50'000 franchi per la promozione del dialogo interculturale - Premio Orange nell'ambito della collaborazione Orange for UNICEF

    Losanna (ots) - Il 21 maggio 2004 è la Giornata del dialogo interculturale indetta dall'ONU. Lo scopo è quello di sottolineare l'importanza dei contatti tra culture diverse promovendo la comprensione nei confronti delle tradizioni, dei modi di pensare e degli atteggiamenti altrui. In questo frangente, la Orange Svizzera e l'UNICEF Svizzera bandiscono il Premio Orange per la promozione del dialogo interculturale dotato di 50'000 franchi aperto a enti, organizzazioni, istituzioni e persone singole che propongono progetti per bambini e ragazzi fra i 3 e i 12 anni volti a favorire la comprensione tra culture diverse. La cerimonia di premiazione è prevista il 25 settembre 2004 alla Schiffbauhalle di Zurigo.

    La Giornata del dialogo interculturale indetta dalle Nazioni Unite il 21 maggio ha lo scopo di favorire lo scambio e ricordare quanto il dialogo, a prescindere dal sesso, dall'età, dalla nazionalità, dall'appartenenza culturale e religiosa, sia necessario e centrale per costruire un mondo di pace e capace di guardare con speranza al futuro. "Solo dialogando si possono gettare le basi per una società pluralistica e multiculturale", sostiene Elsbeth Müller, Segretaria generale dell'UNICEF Svizzera, che prosegue: "È solo col dialogo che si può giungere a una reale integrazione e alla comprensione tra culture diverse".

    Rilevamento dell'integrazione culturale in Svizzera

    L'UNICEF Svizzera ha eseguito un monitoraggio dell'offerta d'integrazione dei bambini stranieri in Svizzera, distribuendo 4'443 questionari a enti, organizzazioni e istituzioni che si occupano di integrazione. L'iniziativa aveva lo scopo di rilevare gli sforzi attuati in tutta la Svizzera a favore dell'integrazione di bambini e ragazzi di origine straniera in età compresa fra i 3 e i 12 anni. I Comuni hanno risposto nella misura dell'8,74 per cento, le organizzazioni del 58,25 per cento, in totale 399 risposte.

    Il sondaggio ha messo in luce che l'integrazione viene principalmente assunta dalle scuole, nelle zone rurali soprattutto da associazioni e gruppi sportivi. Dal canto loro, le organizzazioni denunciano invece un'integrazione linguistica insufficiente e reclamano interventi più incisivi. Tanto i Comuni quanto le organizzazioni sottolineano l'importanza del coinvolgimento e dell'integrazione dei genitori, ma proprio in questo ambito i progetti sono pochi.

    Il Premio Orange per la promozione del dialogo interculturale

    I risultati dell'inchiesta hanno indotto l'UNICEF Svizzera e la Orange Svizzera a promuovere il dialogo interculturale fra i bambini e i ragazzi dai 3 ai 12 anni, dando in tal modo una valenza specifica alla Giornata del dialogo interculturale proclamata dall'ONU. "Siamo un'impresa con molti collaboratori di origine straniera e perciò sappiamo quanto sia importante l'integrazione", ha detto Andreas S. Wetter, CEO Orange Svizzera. "Nell'ambito della collaborazione con l'UNICEF, intendiamo fornire un contributo per una migliore integrazione delle generazioni future."

    Contattate oltre 10'000 persone, organizzazioni ed enti

    Il Premio Orange per la promozione del dialogo interculturale  è stato istituito per ricompensare i progetti di enti, organizzazioni, istituzioni e persone singole che propongono in asili, scuole, in seno alla famiglia o nel tempo libero progetti volti a favorire la comprensione tra culture diverse. A questo fine, sono state contattati oltre 10'000 persone, organizzazioni, enti, scuole e istituzioni.

    Il Premio è dotato di 50'000 franchi messi a disposizione dalla Orange Svizzera. La cerimonia di premiazione è prevista il 25 settembre 2004 alla Schiffbauhalle di Zurigo.

    Partecipazione

    Possono partecipare tutti gli enti, le organizzazioni, le istituzioni e le persone singole che propongono progetti per bambini e ragazzi fra i 3 e i 12 anni volti a favorire la comprensione tra culture diverse o l'integrazione di bambini di origine straniera. Sono invitati a partecipare tutti i progetti, che si tratti di biblioteche interculturali, corsi di lingua per mamme e bambini piccoli, programmi attuati nei quartieri, nei Comuni o proposti da organizzazioni attive nel mondo dell'infanzia, a condizione che non siano indirizzati soltanto a un gruppo di bambini, ma propongano un discorso multinazionale, multireligioso e multiculturale che sfoci in un dialogo in grado di radicarsi e durare nel tempo.

    Il termine d'iscrizione è fissato al 21 giugno 2004. Tutti i progetti inviati in tempo utile saranno esaminati e valutati da una giuria composta di esponenti del mondo della cultura, della politica e dell'economia presieduta da Andreas Wetter, CEO Orange Svizzera, ed Elsbeth Müller, Segretaria generale dell'UNICEF Svizzera.

    Il Premio Orange per la promozione del dialogo interculturale verrà consegnato il 25 settembre 2004 nel quadro dell'UNICEF Day 2004. La cerimonia pubblica si terrà alla Schiffbauhalle di Zurigo.

ots Originaltext: UNICEF Svizzera
Internet: www.newsaktuell.ch/f

Contat:
Alexatonder Rödiger
UNICEF Svizzera
Tel.      +41/44/317'22'66
Mobile  +41/78/633'61'00
E-Mail: a.roediger@unicef.ch

Therese Wenger
Orange Svizzera
Tel.      +41/21/216'10'16
Mobile  +41/78/787'10'16
E-Mail: therese.wenger@orange.ch

Altre informazioni e moduli d'iscrizione ottenibili agli indirizzi:
www.unicef.ch
www.orange.ch

Numéro de compte pour les dons: CP 80-7211-9



Plus de communiques: UNICEF Schweiz

Ces informations peuvent également vous intéresser: