Tage der Genforschung

Giornate della ricerca genetica 2004: L'ingegneria genetica in Svizzera - fra scetticismo ed euforia

    Berna (ots) - All'insegna del motto "L'ingegneria genetica nella vita quotidiana" si è inaugurata oggi a Berna la 6a edizione delle Giornate della ricerca genetica. Al centro di questa grande iniziativa vi è l'incontro fra ricercatori e cittadini. Dal 7 maggio all'11 giugno, decine di istituti, organizzazioni e imprese di ricerca organizzeranno in 15 siti sparsi in tutta la Svizzera una serie di manifestazioni per il pubblico interessato. La conferenza stampa dedicata al tema  "L'ingegneria genetica in Svizzera - fra scetticismo ed euforia" ha inaugurato le Giornate dei geni di quest'anno e ha affrontato diversi argomenti che polarizzano l'ingegneria genetica in Svizzera: ricerca di base e ricerca applicata, teoria e prassi, speranze e perplessità, nonché scienza e società.

    La promozione dell'innovazione in Svizzera: dalla teoria alla pratica

    Riguardo l'utilizzo delle conoscenze scaturite dalle biotecnologie e dall'ingegneria genetica nelle applicazioni pratiche e nei prodotti, il Dott. Johannes Kaufmann, CEO dell'Agenzia per il promo-vimento dell'innovazione KTI/CTI, ha dato buoni voti alla Svizzera: "Il nostro paese offre alle aziende biotech un contesto eccezionale per l'attuazione di tecnologie innovative come l'ingegneria genetica. In questo mercato globale delle biotecnologie del futuro, abbiamo quindi buone prospettive di rimanere in pool position non solo nella ricerca, ma anche sul mercato." Per evitare di perdere buone idee nel passaggio dalla ricerca di base all'applicazione, è necessario, secondo il Dott. Kaufmann, trovare nuovi modelli di finanziamento per sviluppare i processi biotecnologici, spesso estremamente onerosi.

    Il sistema immunitario umano nel topo

    Ciò che si è tentato senza successo per 15 anni è infine riuscito al team di ricerca del Dott. Markus Manz, dell'Istituto di Ricerca in Biomedicina di Bellinzona. Con l'aiuto di cellule staminali umane, l'equipe è riuscita a trasferire il sistema immunitario dell'uomo sui topi e a generare cos" in un animale la prima risposta immunitaria umana funzionale. "Questo modello animale costituisce per molti ricercatori il prerequisito per studiare in modo più approfondito il sistema immunitario umano e trovare nuovi metodi più efficaci per prevenire e curare le malattie." Cos" il Dott. Manz ha sintetizzato le finalità dei suoi rivoluzionari lavori di ricerca.

    Uno spiraglio di luce nella lotta contro la malaria

    Per il Prof. Gerhard Pluschke dell'Istituto Tropicale Svizzero, i progressi fatti nell'ingegneria genetica consentono oggi di cercare in modo più sistematico nuovi farmaci e vaccini. "Per sfruttare le nuove conoscenze anche nella lotta contro le malattie infettive tropicali, è necessario creare nuovi modelli efficienti di partnership pubblico-private", ha spiegato Pluschke. Un passo in questa direzione è a suo parere la collaborazione con l'impresa di biotecnologia Pevion Biotech per lo sviluppo di un vaccino rivoluzionario contro la malaria, che è ora in fase di studi clinici.

      La ricerca polarizza mondo scientifico e società

    Poiché, per definizione, la ricerca è portata a spingersi in terre sconosciute, a far crollare i dogmi e a rimettere in questione i tabù, essa genera spirito pionieristico e fascino, ma anche tensioni e paura dell'ignoto - ha spiegato la Presidente del Consiglio di fondazione del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica, la Prof. Heidi Diggelmann. "Solo se riusciremo a gettare le basi di un dialogo continuato fra società, politici e ricercatori e se accetteremo di riconoscere la nostra reciproca dipendenza, potremo trarre tutti i vantaggi che scaturiscono da questa polarizzazione", ha sottolineato la professoressa Diggelmann.

    L'ingegneria genetica nella vita quotidiana - una giornata in laboratorio

    Un'opportunità per avere questo scambio di riflessioni e opinioni fra ricercatori e cittadini è offerta anche quest'anno dall'iniziativa Giornate della ricerca genetica. Dal 7 maggio all'11 giugno 2004 si terranno ad Aarau, Bachenbülach, Basilea, Bellinzona, Berna, Davos, Ginevra, Glarona, Losanna, Mittelhäusern, Schlieren, Sion, Uster, Winterthur e Zurigo oltre 30 manifestazioni aperte al pubblico e si offriranno oltre 50 posti per curiosare in laboratorio. I principali obiettivi sono di consentire agli interessati di vivere in prima persona una giornata di laboratorio di un ricercatore e di illustrare l'importanza dell'ingegneria genetica nella nostra vita quotidiana. Il programma delle manifestazioni è disponibile presso la segreteria o può essere scaricato al sito www.jours-du-gene.ch.

ots Originaltext: Giornate della ricerca genetica
Im Internet recherchierbar: www.presseportal.ch

Contatto:
Kurt Bodenmüller
Segreteria Giornate della ricerca genetica
c/o Gen Suisse
Casella postale
3000 Berna 15
Tel.         +41/31/356'73'84
Fax          +41/31/356'73'01
E-mail:    info@jours-du-gene.ch
Internet: http://www.jours-du-gene.ch



Ces informations peuvent également vous intéresser: