CONCORDIA

Anno d'esercizio 2011: Gli assicurati della CONCORDIA traggono profitto di un anno d'esercizio coronato dal successo

Lucerna (ots) - Nel corso dell'anno d'esercizio 2011, la CONCORDIA ha realizzato un utile di CHF 97.1 milioni. Il risultato positivo va interamente a vantaggio degli assicurati che, allo stesso tempo, sono i proprietari della CONCORDIA. La solida situazione delle riserve permette di volgere uno sguardo fiducioso verso l'anno d'esercizio 2012. La CONCORDIA rimane un partner affidabile.

Un risultato d'esercizio positivo a vantaggio dei clienti

L'anno 2011 è stato per la CONCORDIA un anno coronato dal successo sotto il profilo finanziario. Ha realizzato un utile di CHF 97.1 Mio. Il risultato positivo è anzitutto da ricondurre a un rincaro delle prestazioni nel settore dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie ben inferiore alla media secondo un confronto pluriennale. Il risultato positivo va interamente a vantaggio degli assicurati che, allo stesso tempo, sono i proprietari della CONCORDIA. Essi potranno approfittare della solida situazione finanziaria dell'assicuratore malattie anche nel 2012.

Le riserve si rafforzano

Il risultato positivo consente di rafforzare le riserve, le quali ammontano ora al 23.2% dei premi nell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Esse si situano in tal modo chiaramente al di sopra dei requisiti minimi legali e del tasso di riserva della maggior parte degli assicuratori malattie.

Premi 2013: nessun aumento per le assicurazioni complementari per spese di guarigione

Gli assicurati della CONCORDIA approfitteranno di questa eccellente situazione finanziaria immediatamente dall'anno venturo: le tariffe delle assicurazioni complementari DIVERSA e NATURA, delle assicurazioni ospedaliere PE e dell'assicurazione cure dentarie non subiranno infatti alcun aumento nel 2013. Anche li premi dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie dovranno essere adeguate solo moderatamente.

9'000 nuovi clienti netti acquisiti

Anche nel 2011 l'intervento diretto del mondo politico e della legislazione non è riuscito a impedire le offerte a buon mercato nel settore dell'assicurazione malattie. Nonostante i risultati tecnici d'assicurazione insufficienti, diversi concorrenti si sono assunti dei rischi supplementari e non hanno aumentato i propri premi in modo equo dal punto di vista dei costi. Come dimostra un esempio attuale, questo può condurre a forti aumenti dei premi nel corso dell'anno.

La CONCORDIA si dissocia in modo chiaro da una tale politica commerciale orientata al breve termine. Preferisce puntare a premi durevoli, sociali ed equi sotto il profilo dei costi. Ed è proprio per questo motivo che la CONCORDIA ha potuto confermare il proprio successo sul mercato anche nel 2011 ed è riuscita ad aumentare il suo effettivo globale di assicurati del 9'000 nuovi clienti netti per un totale di 736'000 assicurati. Nell'assicurazione di base, l'effettivo di assicurati è rimasto invariato a 542'000 clienti.

La CONCORDIA costata che i suoi clienti sono molto fedeli. Loro apprezzano molto se possono contare su un servizio di prima qualità e sicurezza, in caso di malattia, infortunio e maternità. Ecco perché la CONCORDIA continuerà anche in futuro a fare affidamento sull'assistenza personale ai propri clienti presso le sue circa 270 agenzie e agenzie locali.

Breve profilo della CONCORDIA

La CONCORDIA conta 736'000 assicurati. Con un volume dei premi annuo di oltre CHF 2.2 miliardi la CONCORDIA è uno tra i più importanti assicuratori malattie della Svizzera e si pone come leader in materia di servizi assicurativi destinati alle famiglie e alle aziende. Grazie alla propria rete di 270 servizi esterni presenti in tutta la Svizzera, la CONCORDIA è sensibilmente più vicina ai suoi clienti.

Maggiori informazioni e il rapporto di gestione integrale sono disponibili sotto: www.concordia.ch

Contatto:

Mark Glutz
medienanfragen@concordia.ch

CONCORDIA
Bundesplatz 15
Casella postale
6002 Lucerna
Tel.: +41/41/228'01'11
Fax: +41/41/228'01'41


Ces informations peuvent également vous intéresser: