CONCORDIA

CONCORDIA: Retrospettiva di un anno di successo

    Lucerna (ots) - La CONCORDIA mostra nell'anno d'esercizio 2005 dei risultati positivi in tutte le categorie assicurative. Oltre agli accantonamenti necessari previsti dalla legge, si sono potute ulteriormente rafforzare le riserve. Con questo si garantisce che la CONCORDIA resterà anche in futuro un partner finanziariamente solido e affidabile per i suoi assicurati.

    Il reddito assicurativo è salito di ca. 26 milioni raggiungendo cos" 1,788 miliardi di franchi, mentre i costi d'assicurazione sono aumentati di 44 milioni e ammontano ora a 1,743 miliardi di franchi. Il totale dei premi incassati è aumentato di 1.8% a 1,791 miliardi di franchi. Con un aumento del 4.7% a 1,652 miliardi di franchi, l'incremento delle prestazioni nette è stato superiore alla crescita dei premi. È stato possibile aumentare gli accantonamenti di ca. 55 milioni raggiungendo un totale di 785.1 milioni di franchi. L'eccedenza di reddito conseguita è stata assegnata completamente alle riserve, per cui le riserve ed i fondi sono aumentati di 34.2 milioni raggiungendo complessivamente 376.1 milioni di franchi.

    Aumento dei premi inferiore alla media del ramo

    Grazie alla sua politica sui premi, da anni basata sulla stabilità, la CONCORDIA è riuscita a mantenere al 3% l'aumento medio dei premi nell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie, ossia al di sotto della media del ramo che ammonta a ca. il 5%. Nelle assicurazioni complementari si è nuovamente potuto rinunciare ad un aumento dei premi. Inoltre, anche l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie di tutti i bambini non ha subito nessuna maggiorazione.

    Servizio eccellente - clienti soddisfatti

    Anche per il 2005 la CONCORDIA ha ricevuto, soprattutto nei settori consulenza e servizio, massimi voti, come è emerso dai sondaggi effettuati da parte di istituti indipendenti . La nostra consulenza specialistica e la vicinanza ai clienti fornite dai circa 320 servizi esterni hanno dimostrato la loro efficacia: rispetto all'anno scorso abbiamo potuto acquisire un buon 15% in più di nuovi clienti. Visto che il numero delle disdette inoltrate è stato inferiore in confronto all'anno passato, il calo dell'effettivo degli assicurati nell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie è stato soltanto dello 0.9%. Tenendo conto di tutte le categorie, l'effettivo degli assicurati ha potuto essere aumentato per il 1.1.2006 a 655'000 assicurati circa.

    Managed-Care, una strategia di successo

    La CONCORDIA continua a concentrarsi sulle soluzioni che fanno beneficiare i suoi clienti direttamente delle riduzioni dei costi sulle prestazioni, piuttosto di favorire una desolidarizzazione tra gli assicurati, come sarebbe il caso con il lancio di una cassa a buon mercato. Nel 2005 è stata introdotta in tutta la Svizzera l'assicurazione medico di famiglia myDoc. Inoltre sono stati aperti dei nuovi centri HMO a San Gallo, Horgen e Zurigo. La crescita nell'ambito dei modelli assicurativi alternativi è stata nel 2005 di oltre il 75%.

    Le spese amministrative continuano ad essere molto basse

    Secondo un sondaggio condotto dall'associazione del ramo santésuisse nell'estate del 2005, gli intervistati stimavano che le spese amministrative degli assicuratori malattie fossero esorbitanti, pari al 28%, e quindi cinque volte di più di quanto sono in realtà le spese medie del ramo in Svizzera, ossia il 5,6%. Questo mostra chiaramente che a tal riguardo c'è ancora molto lavoro d'informazione da svolgere. Le spese amministrative della CONCORDIA sono persino più basse: ammontano a un modestissimo 5,2% che parla a favore dell'ottimo management dei costi della CONCORDIA.

    Ulteriori informazioni, nonché il rapporto di gestione integrale della CONCORDIA sono disponibili sotto www.concordia.ch.

ots Originaltext: CONCORDIA
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:

Linea diretta +41/91/756'01'74
E-Mail:          medienanfragen@concordia.ch



Plus de communiques: CONCORDIA

Ces informations peuvent également vous intéresser: