hotelleriesuisse

Decisione del Consiglio degli Stati in merito alla legge sulle abitazioni secondarie: questioni irrisolte in materia di attuazione del compromesso

Berna (ots) - Soltanto il 50 per cento delle strutture alberghiere non redditizie potranno essere trasformate in abitazioni secondarie. Allineandosi con il Consiglio nazionale, in data odierna il Consiglio degli Stati ha approvato il compresso al 50 per cento in relazione alla legge sulle abitazioni secondarie.

hotelleriesuisse, Parahotellerie Svizzera, GastroSuisse e la Federazione svizzera del turismo prendono atto senza entusiasmo di questa decisione. Dopo la decisione del Consiglio degli Stati, una volta finita la fase di appianamento delle divergenze in seno al Consiglio nazionale, l'industria alberghiera non si attende alcun referendum. Se non altro ciò garantirà alle regioni di montagna la certezza del diritto che era loro preclusa per molto tempo. Il settore ricettivo se ne rallegra. D'altro canto deplora però che la richiesta del settore di permettere agli alberghi non redditizi l'uscita dal mercato venga soddisfatta solo in parte. Inoltre, vi sono ancora delle questioni pendenti riguardo all'attuazione di questa normativa che prevede soltanto per il 50 per cento degli alberghi non redditizi la possibilità di trasformazione in seconde case. In molti comuni alpini non esiste alcuna domanda di abitazioni primarie o l'offerta è persino eccedente. Nei comuni vicini ai centri regionali l'applicazione del compromesso risulterà dunque più facile che non nelle zone isolate. Il settore ricettivo seguirà l'attuazione di questa normativa e nell'arco dei prossimi anni ne analizzerà gli effetti e le conseguenze.

Informazioni per i media

   hotelleriesuisse 
   Corinne Seiler, Media Relations 
   Telefono: 031 370 41 40, E-Mail: media@hotelleriesuisse.ch 
   GastroSuisse 
   Brigitte Meier-Schmid, Marketing e comunicazione 
   Telefono: 044 377 53 53, E-Mail: communication@gastrosuisse.ch 
   Parahotellerie Svizzera 
   Fredi Gmür, Presidente 
   Telefono: 044 360 14 31, E-Mail: f.gmuer@youthhostel.ch 
   Federazione svizzera del turismo (FST) 
   Barbara Gisi, Direttrice 
   Telefono: 031 307 47 55, E-Mail: barbara.gisi@swisstourfed.ch 

Contatto:

hotelleriesuisse
Media Relations
Telefono: 031 370 41 40
E-Mail: media@hotelleriesuisse.ch



Plus de communiques: hotelleriesuisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: