hotelleriesuisse

"Giornata del settore alberghiero svizzero": periodi movimentati, immagini in movimento e uno sguardo all'hotel gemello virtuale

Lugano (ots) - Come può l'albergheria svizzera continuare a evolversi nonostante i tempi difficili? Quali sono i 20 progetti nominati allo Swiss Hotel Film Award? Come è possibile per gli alberghi mostrare online il loro lato migliore? Le risposte a queste domande sono state fornite dalla seconda "Giornata del settore alberghiero svizzero", tenutasi oggi a Lugano alla presenza di circa 200 rappresentanti del settore e ospiti provenienti dal mondo politico ed economico. "Preparatevi alla prossima ripresa!" Con queste parole Guglielmo L. Brentel, presidente di hotelleriesuisse, ha aperto l'edizione 2009 della "Giornata del settore alberghiero svizzero". Alla luce dell'attuale situazione economica, Brentel ha fatto appello alla responsabilità personale imprenditoriale, incoraggiando gli albergatori a considerare le tendenze demografiche e strutturali e a sviluppare ulteriormente i propri prodotti. Al mondo della politica, Brentel ha richiesto delle condizioni quadro più liberali e la parità di trattamento dell'albergheria rispetto ad altri settori d'esportazione. "L'immagine e la percezione dell'albergheria sono notevolmente migliorate" ha affermato il presidente. Grazie alla collaborazione strategica con Svizzera Turismo, il marketing poggia su basi solide. Altri programmi di impulso introdotti dalla Confederazione sono tuttavia necessari poiché anche altri settori traggono beneficio dal turismo. "I nostri compiti devono essere sempre svolti con responsabilità, professionalità e passione. Come albergatori e operatori turistici, in Svizzera abbiamo i presupposti migliori", ha sottolineato Brentel in conclusione. Il secondo miglior inverno in assoluto Nell'aprile del 2009, in Svizzera, il settore alberghiero ha registrato 2,4 milioni di pernottamenti, segnando una progressione dell'1,8 per cento rispetto all'aprile del 2008. La stagione invernale 2008/09 (da novembre ad aprile) si conclude con una perdita del 6,1 percento rispetto alla stagione dell'anno precedente. Con un totale di 15,8 milione pernottamenti è stato tuttavia conseguito il secondo miglior risultato in assoluto. Il settore alberghiero a 5 stelle ha risentito della crisi già all'inizio della stagione invernale, registrando una perdita del 15,9 percento. Con una flessione del 6,8 rispettivamente del 7,4 percento, i settori degli alberghi a 3 e 4 stelle hanno perso molto meno. Le grandi città hanno registrato valori in calo in tutti i mesi e hanno concluso con una flessione dell'9,2 percento. La regione alpina, per contro, ha registrato nei mesi delle vacanze di dicembre (+3,7%) e aprile (+19,1%) delle cifre positive; la flessione è stata solo del 5,3 percento. "Ci stiamo confrontando con un prolungato periodo di difficoltà", ha sottolineato Guglielmo L. Brentel. Secondo BAK Basel Economics, è previsto per la prossima estate un calo dei pernottamenti pari al 7,2 percento. Durante l'anno turistico in corso i pernottamenti dovrebbero diminuire del 6,7 percento. Anche per l'anno turistico 2010 ci si aspetta uno sviluppo negativo. "Secondo le previsioni, anche durante il periodo peggiore dovremmo tuttavia trovarci a un livello migliore di quello vissuto durante la recessione del 2003", ha sostenuto Brentel. Una ripresa della domanda turistica è attesa per il 2011. Swiss Hotel Film Award: scelti i 20 favoriti Proprio durante i periodi difficili sono richieste nuove vie di commercializzazione. Il settore alberghiero è fortemente caratterizzato da emozioni, impressioni ed esperienze. Queste peculiarità del mondo alberghiero non si possono presentare meglio che sotto forma di immagini in movimento. Partendo da questo presupposto, con lo Swiss Hotel Film Award hotelleriesuisse ha lanciato all'inizio dell'anno il primo concorso per cortometraggi dell'albergheria. L'eco è stata sorprendente: sono stati inoltrati 146 concetti di film, 96 hotel si sono offerti come ambientazioni per le riprese. Durante l'odierna "Giornata del settore alberghiero svizzero" il presidente della giuria e redattore cinematografico Mohan Mani ha reso noti i 20 progetti nominati. Contemporaneamente si è dato il via alle riprese negli alberghi. Il conferimento dei premi della giuria per i tre migliori contributi nonché del premio del pubblico si terrà il 10 settembre alla Sihlcity di Zurigo. Acquisire clienti con un clic del mouse Il sito web di un hotel - l'hotel gemello virtuale - rappresenta un'interfaccia con l'ospite che sta acquistando un'importanza sempre maggiore, essendo spesso il mezzo di comunicazione decisivo per assistere i clienti, curare i rapporti con la clientela e acquisire nuovi ospiti. Esso offre agli hotel l'opportunità di comunicare direttamente con l'ospite, rendendo sperimentabili in modo multimediale le offerte e convincendolo così della loro qualità. "Senza siti web efficienti ed eccellenti non raggiungiamo i mercati e i nostri clienti sul mercato mondiale", ha sostenuto Guglielmo L. Brentel. In questo, internet rappresenta una piattaforma eccellente soprattutto per gli alberghi più piccoli e di medie dimensioni, che non dispongono di vaste risorse per il marketing. Uno sguardo approfondito dietro le quinte dell'hotel gemello virtuale è stato offerto dalla relazione keynote della Prof. Dr. Miriam Meckel, direttrice in carica all'Institut für Medien- und Kommunikationsmanagement dell'Università di San Gallo. Nel corso della discussione conclusiva, il tema è stato ulteriormente approfondito da noti relatori. Un comunicato stampa a parte concernente lo Swiss Hotel Film Award è disponibile al seguente link: www.swisshotelfilmaward.ch/de/medien ots Originaltext: hotelleriesuisse Internet: www.presseportal.ch Contatto: hotelleriesuisse Nora Fehr, Responsabile comunicazione Tel.: +41/31/370'42'80 Mobile: +41/79/310'48'32 E-Mail: kommunikation@hotelleriesuisse.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: