hotelleriesuisse

Assemblea dei delegati e "Giornata del settore alberghiero svizzero" all'insegna del futuro

    Berna (ots) - Oggi i delegati di hotelleriesuisse hanno approvato il nuovo assetto della classificazione degli hotel in Svizzera e l'introduzione di un logo unico dell'associazione, valido a livello nazionale, regionale e locale. Subito dopo, nel corso della "Giornata del settore alberghiero svizzero", la tesi provocatoria "L'hotel è morto - viva l'ospite", le tendenze del settore e le sfide del futuro hanno fornito materia di discussione.

    Nell'odierna assemblea dei delegati di hotelleriesuisse, l'Associazione Svizzera degli Albergatori, sono state sottoposte a votazione due proposte fondamentali per l'avvenire del settore alberghiero svizzero: il nuovo assetto della classificazione degli hotel in Svizzera e l'introduzione di un logo unico a livello nazionale, valido sia per l'associazione mantello hotelleriesuisse sia per le associazioni regionali e le sezioni.

    La classificazione degli hotel in Svizzera evolve

    Il sì dei delegati al nuovo assetto della classificazione degli hotel in Svizzera tiene conto di una situazione di mercato più complessa e diversa. In futuro, i compiti che la Commissione per la classificazione alberghiera svolge dal 1979 saranno assegnati a tre comitati distinti, ognuno dei quali avrà rispettivamente la responsabilità di gestire la classificazione, di occuparsi del sistema dei ricorsi e di preparare la prossima revisione complessiva. In tal modo la classificazione degli hotel in Svizzera evolverà verso un sistema globale ispirato al principio della separazione dei poteri. Grazie a questo nuovo assetto, la classificazione offrirà maggiore trasparenza agli ospiti e diventerà uno strumento ancora più efficiente di garanzia della qualità e di marketing per gli albergatori.

    Un'immagine unica

    Il nuovo logo di hotelleriesuisse segna un punto finale nella svolta strategica dell'Associazione decisa alla fine del 2006. Esso corrisponde all'immagine "lineare" di sé elaborata nella strategia e nelle linee guida, associando il tradizionale simbolo del tetto a nuovi elementi. Quel che si nota è soprattutto il cambio di colore con l'adozione del rosso tipico della Svizzera, che anche all'estero viene subito associato alla swissness.     L'effettiva novità del logo consiste tuttavia nella sua diffusione; in futuro, hotelleriesuisse e tutte le sue associazioni regionali e sezioni si presenteranno infatti con lo stesso logo. Questa uniformazione migliorerà la presentazione visiva di tutte le organizzazioni aderenti e ne faciliterà il posizionamento e il riconoscimento da parte degli interlocutori nel mondo politico, economico e presso l'opinione pubblica.

    "Giornata del settore alberghiero svizzero" nell'hotel The Dolder Grand

    Al termine dell'assemblea dei delegati, hotelleriesuisse ha invitato a partecipare alla prima "Giornata del settore alberghiero svizzero" nell'hotel The Dolder Grand di Zurigo. Circa 300 rappresentanti del settore nonché ospiti del mondo politico, economico e sociale hanno colto l'occasione per confrontarsi con i trend del settore e con le future sfide economiche, sociali e politiche. Lo spunto è stato fornito dallo studio sulle tendenze intitolato "Die Zukunft der Schweizer Hotellerie" (Il futuro del settore alberghiero svizzero) e realizzato dall'Istituto Gottlieb Duttweiler (IGD) in occasione del 125° anniversario di hotelleriesuisse.

    "L'hotel è morto, viva l'ospite" è una delle tesi di più scottante attualità presentate nello studio ed è stata scelta come motto del convegno, dove ha suscitato animate discussioni sia sul podio sia tra il pubblico. Guglielmo L. Brentel, Presidente di hotelleriesuisse, ha chiarito che non si tratta di una semplice frase vuota di contenuto: "Infrastrutture, servizi, personale e management possono essere di buon livello ma, alla fine, quel che conta è una cosa sola, e cioè che gli ospiti siano soddisfatti". Inoltre ha delineato i compiti e gli obiettivi futuri dell'Associazione: "I nostri interventi a livello politico, nel campo della classificazione alberghiera nonché della professione e della formazione puntano a sostenere il settore e a ottimizzarne le opportunità di successo. La nostra maggiore ambizione è quella di riuscire a presentare sempre nuove vie e proposte di soluzione".

    Alla relazione del presidente (1) è seguito il messaggio di saluto del governo cantonale, presentato dalla Consigliera di Stato, Dott.ssa Ursula Gut, Direttrice del Dipartimento delle finanze del Cantone di Zurigo. Poi il Senatore Horst Rahe, che in qualità di proprietario di albergo conosce molto bene il settore, ha approfondito il tema del convegno e le sue affermazioni incisive hanno fatto da introduzione alla tavola rotonda. Interlocutori del noto giornalista televisivo Kurt Schaad sono stati Senatore Horst Rahe e David Bosshart, CEO dell'Istituto Gottlieb Duttweiler nonché autore dello studio sulle tendenze.     Il film "Schweizer Hotelwelten" (Il mondo alberghiero svizzero) Nel corso dell'odierna manifestazione, hotelleriesuisse ha infine proposto la visione del film "Schweizer Hotelwelten" (Il mondo alberghiero svizzero). Esso si riallaccia allo studio sulle tendenze dell'IGD perché pone coerentemente l'accento sugli ospiti con le loro esigenze individuali e rinuncia alle consuete immagini di alberghi. Il film è stato prodotto dall'agenzia Spillmann/Felser/Leo Burnett di Zurigo ed è distribuito attraverso diversi canali, soprattutto in Internet. Attualmente, viaggia attraverso l'Europa con Svizzera Turismo nel quadro dell'ICON-Tour per l'Euro 08.

    (1) Alla rubrica Media Corner del sito www.hotelleriesuisse.ch si possono scaricare i seguenti documenti:

    - le relazioni di Guglielmo L. Brentel e del Senatore Horst Rahe (tedesco/francese);

    - lo studio sulle tendenze dell'IGD "Die Zukunft der Schweizer Hotellerie" (Il futuro del settore alberghiero svizzero) (tedesco/francese); il nome utente è "Pioniergeist" e la password "Innovation";

    - il film "Schweizer Hotelwelten" (Il mondo alberghiero svizzero).

ots Originaltext: hotelleriesuisse
Internet: www.presseportal.ch/fr

Contatto:
hotelleriesuisse
Nora Fehr
Responsabile comunicazione, image e branding
Tel.:      +41/31/370'42'80
Mobile : +41/79/310'48'32
E-Mail:  nora.fehr@hotelleriesuisse.ch



Plus de communiques: hotelleriesuisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: