PRIX BIO / Bioterra

Conferimento del PRIX BIO 2005 - il premio di Bioterra per prestazioni particolari nell'agricoltura biologica

Silvia e Peter Lendi di Curio TI promuovono la produzione biologica e il commercio mondiale equo Zurigo (ots) - Per la seconda volta Bioterra - l'organizzazione bio svizzera per giardinaggio, agricoltura e consumo - ha oggi conferito a Zurigo il PRIX BIO. La coppia vincitrice Silvia e Peter Lendi insegna la coltivazione biologica di te, spezie ed erbe aromatiche ai piccoli contadini del Sud e apre loro il mercato europeo. La consigliera di stato zurighese Verena Diener, che presiede la giuria del PRIX BIO di Bioterra, ha motivato la decisione nel seguente modo: "I sacchetti con le erbe aromatiche e le spezie Lendi sono dotati di una gemma che è sinonimo di produzione biologica e commercio mondiale equo." Il premio PRIX BIO, conferito per la prima volta nel 2003, è stato introdotto da Bioterra, l'organizzazione bio svizzera per giardinaggio, agricoltura e consumo. Il premio è dotato di 10 000 franchi e viene assegnato ogni due anni. Con questo riconoscimento si vogliono premiare personalità che si sono contraddistinte per il loro impegno e le loro prestazioni eccezionali a favore dello sviluppo dell'agricoltura biologica. Silvia e Peter Lendi erano attivi nella cooperazione allo sviluppo prima di accumulare un'esperienza pratica ventennale nella coltivazione biologica di erbe aromatiche. Ne è scaturita un'impresa commerciale bio del tutto particolare. I coniugi Lendi insegnano la coltivazione biologica di spezie ed erbe aromatiche ai piccoli contadini dei paesi del Sud e rendono loro accessibile il mercato europeo. Cos" la consigliera di stato Verena Diener ha lodato la coppia a cui è stato conferito il premio PRIX BIO: "I loro progetti rappresentano un contributo concreto al commercio mondiale lontano dallo sfruttamento e dalla massimizzazione degli utili, un commercio mondiale equo che rispetta le risorse naturali del terreno e che tutela come produttori autonomi i piccoli contadini in loco". "Tutto ebbe inizio quando, oltre 15 anni fa, i nostri clienti ci chiesero se, accanto a menta e santoreggia, non potevamo offrire anche paprika e pepe biologici", ha spiegato la coppia durante la conferenza stampa. Allora non erano in grado di soddisfare questa richiesta. Ma oggi non è più cos". "Nel 1995 Swissaid ci invitò a visitare dei progetti in Nicaragua che si ponevano come obiettivo il miglioramento della salute dei ceti poveri attraverso la coltivazione di piante medicinali. Le donne nei villaggi furono istruite alla coltivazione di erbe aromatiche e furono cos" in grado di produrre semplici rimedi naturali. Colpiti dalla forza di volontà di queste persone, in occasione di un secondo viaggio in questo paese proponemmo a diversi gruppi di piccoli contadini di coltivare per noi spezie ed erbe aromatiche. Quattro gruppi dell'area meridionale accolsero questa idea e in collaborazione con organizzazioni non governative locali organizzammo corsi di formazione sulla coltivazione di erbe biologiche e sulla loro essicazione." È stata questa volontà d'intendere la coltivazione biologica senza confini, a livello internazionale, a convincere pienamente la giuria del PRIX BIO di Bioterra. In questo caso "internazionale" non sta per anonimo, ma è sinonimo di un eccezionale impegno sul posto. La storia di Silvia e Peter Lendi e della loro impresa commerciale a Curio, in Ticino, è stata coronata dal successo. Il container navale colmo di erbe aromatiche provenienti ad es. dall'altipiano del Perù, dove gli Indios hanno vissuto per anni in guerra civile, è oggi molto richiesto in Europa. Le miscele di spezie e tè biologici di Silvia e Peter Lendi sono venduti in Svizzera, nel commercio al dettaglio e presso il grossista Coop. Vengono però esportati anche in altri paesi europei. "L'obiettivo dichiarato di Bioterra è la lavorazione possibilmente biologica di superfici agricole e giardini, su tutto l'arco del processo. Il rispetto di e il lavoro con la natura creano il necessario atteggiamento fondamentale per la coltivazione sostenibile delle nostre superfici agricole e dei nostri giardini. Anche la lavorazione e il commercio dei prodotti biologici assumono un ruolo vieppiù importante," ha sottolineato il presidente di Bioterra, Johannes Pfenninger (Pratval/GR) di fronte ai media. "Bio è oggi molto di più che semplicemente aiuole dei giardini, campi di patate e alimentazione sana. Bio è sinonimo di tutela ambientale, protezione degli animali, piacere e stile di vita." Con il PRIX BIO Bioterra vuole premiare dei meriti particolari per l'agricoltura biologica, ma anche dare nuovi impulsi per il futuro. "Con i loro progetti nei paesi meridionali, Silvia e Peter Lendi dimostrano che la trasmissione di conoscenze sulla coltivazione biologica è possibile ovunque. Il loro impegno a favore dei piccoli contadini rende tuttavia evidente che la produzione bio è credibile unicamente se implica anche correttezza nei confronti dei produttori e dei salariati. E non da ultimo Silvia e Peter Lendi hanno dimostrato che esiste un mercato in crescita per i prodotti biologici che trasmettono credibilità e correttezza", ha ribadito il presidente di Bioterra. Quale organizzazione pionieristica bio, Bioterra abbina il consumo bio alla produzione di prodotti biologici. Bioterra è un'organizzazione fondatrice e partecipante del più attendibile marchio bio, ossia la gemma. Bioterra è sostenuta da 10 000 soci. Ulteriori informazioni: www.prixbio.ch Informazione: Questo testo può essere scaricato dal sito www.prixbio.ch - Troverete inoltre immagini e ulteriori informazioni sui vincitori. ots Originaltext: Prix Bio / Bioterra Internet: www.presseportal.ch Contatto: Christina Beglinger Tel.: +41/79/409'53'22 E-Mail: beglinger@re-medium-pr.ch 4

Ces informations peuvent également vous intéresser: