Epilepsie-Liga

Lega contro l'epilessia: Epilessia e guida di veicoli

    Zurigo (ots) - La Commissione per la circolazione stradale della Lega Svizzera contro l'Epilessia (Lega contro l'epilessia) ha pubblicato una versione aggiornata delle sue direttive sull'idoneità alla guida. A determinate condizioni, la guida di un veicolo da parte di una persona affetta da epilessia non comporta rischi addizionali.

    L'uno per cento degli incidenti stradali è causato da una crisi epilettica e, fra questi, uno su tre avviene in seguito a una prima crisi epilettica. Rispetto ad altre malattie che possono comportare disturbi dello stato di coscienza come il diabete o le affezioni cardiache, per non parlare del consumo di alcolici o la guida a velocità eccessive, l'epilessia è un fattore di rischio meno grave di quanto si pensi per la circolazione stradale. Esistono circa dieci tipi di crisi epilettiche, e un numero ancora più elevato di forme di epilessia, anche perché queste possono manifestarsi con una combinazione di tipi di crisi diversi. Di regola, ogni persona colpita soffre di un'unica forma di epilessia che si manifesta attraverso da uno a tre tipi di crisi. Gli intervalli fra le singole crisi possono oscillare tra pochi secondi, anni o addirittura decenni. Per questo motivo, non è possibile rispondere categoricamente con un sì o con un no alla domanda se una persona affetta da epilessia possa essere abilitata alla guida di un veicolo a motore.

    La sicurezza prima di tutto

    Le direttive della Lega contro l'epilessia sono un apprezzato strumento per i medici e i pazienti nell'intento di accrescere la sicurezza nel traffico stradale. Comprendono tra l'altro disposizioni specifiche sulle licenze di condurre per le varie categorie di veicoli quali automobili, autocarri e torpedoni, ma anche ciclomotori e motoslitte. In caso di epilessia attiva, di regola la persona colpita non è più idonea alla guida. Il rilascio o il rinnovo della licenza di condurre è ammissibile unicamente dopo un'assenza di crisi della durata di un anno, con o senza terapia farmacologica. In caso di sospensione totale della terapia farmacologica, il paziente può guidare un veicolo solo dopo che siano trascorsi tre mesi dall'assunzione dell'ultimo farmaco. Il medico non è obbligato a notificare all'Ufficio della circolazione stradale ogni caso di epilessia; tuttavia ha il diritto di procedere alla notifica se il paziente agisce in modo irresponsabile e si mette al volante senza essere abilitato a farlo. L'inidoneità alla guida è particolarmente gravosa per chi svolge un mestiere per il quale la licenza di condurre è un requisito indispensabile. Le direttive della Lega contro l'epilessia agevolano la comunicazione tra medico e paziente nonché tra lavoratore e datore di lavoro.

Il volantino "Epilessia e guida di veicoli" è disponibile in italiano, francese e tedesco presso:

ots Originaltext:
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
Lega contro l'epilessia
Seefeldstrasse 84
casella postale 1084
8034 Zurigo
Tel.:    +41/43/488'67'77
E-Mail: info@epi.ch.



Ces informations peuvent également vous intéresser: