Suva

Seduta del Consiglio d'Amministrazione Suva del 12 novembre 2004: La Suva riduce il supplemento per le spese amministrative

      Luzern (ots) - Nella sua seduta odierna, il Consiglio
d'Amministrazione della Suva ha abbassato di mezzo punto percentuale
il premio supplementare per le spese amministrative, portandolo
all'11,5 percento. Attenuando la pressione sui costi salariali
accessori, la Suva tiene debitamente conto della difficile
situazione economica in cui si trovano le aziende che assicura.
L'adeguamento del premio riguarda l'assicurazione sia professionale
che non professionale ed entra in vigore il 1° gennaio 2006. La Suva
preventiva un calo delle entrate pari a circa 20 milioni di franchi.

    A rendere possibile la riduzione del supplemento di premio è stata la politica gestionale ispirata all'efficienza e al contenimento dei costi attuata con la massima coerenza da parte della Suva. In un'epoca caratterizzata dalla lievitazione dei costi della salute, la Suva vuole dare un segnale inequivocabile e dimostrare che fa tutto il possibile per contenere il forte aumento dei costi. Ne è testimonianza, tra l'altro, il new case management: per questo innovativo programma di assistenza articolata agli assicurati nei casi complessi, la Suva ha ricevuto questa settimana il Premio Innovazione 2004 degli Assicuratori svizzeri. Ciò è tanto più straordinario se si considera che ad essere stata premiata per la sua performance è un'azienda di diritto pubblico con una clientela assicurata per obbligo di legge. Lo scorso febbraio la Suva aveva vinto l'Esprix 2004, ottenendo così un riconoscimento di prestigio per il suo eccellente orientamento ai clienti.

    Abbassando il supplemento di premio, la Suva attenua il carico per le aziende conseguente ai costi indiretti degli infortuni. Negli ultimi anni si è infatti registrato un notevole incremento delle spese di cura, delle indennità giornaliere e, in particolare, delle rendite soprattutto nel campo dell'assicurazione infortuni non professionali. Dal 1998 al 2003 i costi sono saliti del 35 percento nel solo ambito degli infortuni nel tempo libero. La Suva è intervenuta con grande impegno per contrastare questo fenomeno. Ne è un esempio concreto la campagna di prevenzione „L'11“ lanciata in collaborazione con l'Associazione Svizzera di Football e la FIFA per contenere sensibilmente i costi dovuti agli infortuni occorsi mentre si gioca a calcio; infortuni che provocano costi pari a 110 milioni di franchi l'anno.

    Il supplemento per le spese amministrative serve a coprire le spese di gestione. I differenti assicuratori incaricati di attuare l'assicurazione infortuni obbligatoria ne stabiliscono il tasso percentuale in base alle proprie necessità; gli assicuratori privati possono per legge stabilire supplementi di premio fino a 15 punti percentuali superiori a quello della Suva. Con l'adeguamento verso il basso la Suva testimonia concretamente di voler assolvere il proprio mandato con la massima efficienza possibile.

Per informazioni ai giornalisti: Manfred Brünnler, responsabile Public Relations, Suva, Fluhmattstrasse 1, 6002 Lucerna. Tel. 041 419 59 03, fax 041 419 60 62, E-Mail: manfred.bruennler@suva.ch

Suva



Plus de communiques: Suva

Ces informations peuvent également vous intéresser: