Nuovi obiettivi CO2 raggiungibili solo con un maggiore impiego di gas naturale

Zurigo (ots) - «I nuovi e ambiziosi obiettivi della Svizzera, vale a dire ridurre del 20 per cento le emissioni di gas serra entro il 2020, sono raggiungibili solo con un maggiore impiego di gas naturale, perché questa fonte di energia è disponibile immediatamente, in maniera costante e in quantità sufficiente.» È quanto dichiarato dal presidente dell'associazione settoriale dell'industria svizzera del gas naturale, l'ex consigliere nazionale di Zugo Hajo Leutenegger, all'assemblea generale dell'Associazione svizzera dell'Industria del Gas (ASIG) tenutasi a Berna. Nel 2009, l'utilizzo di gas naturale in Svizzera ha sfiorato i 35'000 miliardi di chilowattora (kWh). Per fornire la medesima quantità di energia con olio combustibile sarebbero stati necessari oltre 147'000 viaggi di autocisterne, che avrebbero aggravato l'impatto ambientale con 2,5 milioni di tonnellate in più di CO2 , polveri fine e altre sostanze inquinanti. Rispetto all'olio combustibile o alla benzina, un chilowattora prodotto con gas naturale riduce le emissioni di CO2 del 25%. Un maggiore impiego di gas naturale, sia come energia per il riscaldamento, sia come carburante, permetterebbe di ridurre in modo netto le emissioni di CO2. Inoltre, i fornitori immettono nella rete del gas naturale quantità sempre maggiori di biogas indigeno a bilancio zero di CO2 proveniente da rifiuti biogeni, migliorando ulteriormente il bilancio ambientale. Condizioni meteorologiche più miti hanno frenato la vendita Nel 2009, la vendita di gas naturale in Svizzera si è attestata a quota 34,817 miliardi di chilowattora. La flessione del 4% rispetto al 2008 (36,276 miliardi di kWh) è riconducibile in primo luogo alle condizioni meteorologiche più miti. Il numero dei gradi giorno (3'182) è diminuito del 5% rispetto all'anno precedente. Nell'industria, la contrazione dei consumi è stata determinata anche dalla situazione economica. Ciò nonostante, il gas naturale ha ulteriormente consolidato la sua posizione sul mercato svizzero dell'energia grazie agli ampliamenti della rete, 13 nuovi Comuni allacciati e nuovi clienti. Rete del gas naturale sempre più capillare Anche lo scorso anno diversi fornitori locali di gas naturale hanno esteso di circa 300 chilometri le loro reti di distribuzione a nuove aree. Più di due terzi della popolazione svizzera vive oggi in Comuni raggiunti dal gas naturale. La rete di trasporto sotterranea, con una lunghezza complessiva di oltre 18'000 chilometri, consente di offrire alla clientela svizzera un approvvigionamento costante e sicuro di calore e di energia di processo senza causare carichi ambientali e veicolari aggiuntivi. Gas naturale soprattutto dall'Europa occidentale Circa due terzi del gas naturale importato nel 2009 provengono da Paesi UE e dalla Norvegia. Il terzo rimanente è stato importato da regioni più distanti come la Russia o il Nordafrica. La Svizzera ha sottoscritto diversi contratti di importazione, per lo più a lunga scadenza, con grandi e affidabili fornitori in Germania, nei Paesi Bassi, in Francia e Italia che gestiscono anche importanti impianti di stoccaggio sotterranei. Non ci sono contratti con fornitori russi. Swissgas, il principale importatore, partecipa attivamente all'estrazione del gas naturale norvegese con i suoi partner tedeschi e austriaci. Quasi 9'000 veicoli a gas naturale L'anno scorso si è registrato un ulteriore aumento anche nella vendita di gas naturale e biogas come carburante. Rispetto al 2008, la progressione è stata del 28%, ciò che equivale a poco meno di 19 milioni di litri di benzina. La quota di biogas si attesta al 19%. Il numero di veicoli a gas naturale è aumentato in un anno di 1'500 unità, sfiorando quota 9'000; la rete di stazioni di rifornimento in Svizzera conta oggi 120 distributori. Quali nuovi membri del consiglio di amministrazione dell'associazione settoriale dei fornitori di gas naturale sono stati nominati il dott. David Thiel (IWB Basel) e Jörg Ryser (Energie Wasser Bern). Note 34,817 miliardi di chilowattora (kWh) = 34'817 gigawattora (GWh) = circa 3,5 miliardi di metri cubi di gas naturale. 1 kWh di gas naturale corrisponde a 0,1009 litri di olio combustibile EL. La capacità di un'autocisterna è di 24'000 litri. Veicoli a gas naturale: 8'653 (6'468 automobili, 1'952 veicoli commerciali leggeri e minibus, 166 bus, 57 autocarri). ots Originaltext: VSG / ASIG Internet: www.presseportal.ch Contatto: Daniel Bächtold, portavoce ASIG Tel.: +41/44/288'32'62 E-Mail:baechtold@erdgas.ch Internet: www.erdgas.ch