VSG / ASIG

Mobilità più conveniente ed ecocompatibile con il gas naturale

    Zurigo (ots) - Con l'approvazione definitiva della revisione della legge sull'imposizione degli oli minerali, oggi Consiglio nazionale e Consiglio degli Stati hanno creato le basi per ridurre il costo del gas naturale nelle stazioni di rifornimento. L'industria svizzera del gas naturale spera che la riduzione dell'imposta possa entrare in vigore ufficialmente già tra qualche mese.

    Con la decisione di ridurre l'imposta sugli oli minerali, in futuro il gas naturale utilizzato come carburante costerà 40 centesimi in meno per litro equivalente benzina. La riduzione tiene conto del minor carico ambientale del gas naturale e consente un adeguamento al livello di altri Paesi europei. Il biogas distribuito attraverso la rete del gas naturale, che non incide sul bilancio del CO2, è esonerato dall'imposta sugli oli minerali.

    Ora che il Consiglio nazionale e il Consiglio degli Stati hanno applicato la mozione presentata quasi cinque anni fa, si spera che l'Amministrazione federale concluda rapidamente i lavori sull'ordinanza esecutiva, in modo tale che la legge possa entrare in vigore e influenzare favorevolmente il clima al più presto.

    In varie stazioni di rifornimento, i carburanti gas naturale e biogas erano già venduti a minor costo perché già miscelati con biogas esonerato dall'imposta oppure i distributori locali di gas naturale avevano già anticipato a loro spese la riduzione dell'imposta sugli oli minerali decisa ora. Con l'entrata in vigore della riduzione fiscale, diminuiranno anche i prezzi nelle stazioni finora più care. Il gas naturale utilizzato come carburante dovrebbe cos" costare almeno il 30 per cento in meno della benzina in tutta la Svizzera.

    Il gas naturale è un carburante alternativo conveniente e rispettoso dell'ambiente: rispetto alla benzina e al diesel, infatti, genera meno CO2, non produce fuliggine e libera dal 60 al 90 per cento in meno inquinanti atmosferici. Il biogas vanta addirittura un bilancio neutro di CO2. Nel frattempo, il numero di veicoli a gas naturale sulle strade svizzere ha superato quota 3'500. Entro la fine dell'anno, la rete di stazioni di rifornimento (oggi oltre 85) ne conterà circa 100. Il rifornimento è semplice e comodo come con i carburanti liquidi. Un test realizzato dai club automobilistici ADAC e TCS ha dimostrato che le automobili a gas naturale sono sicure.

    Immagine riproducibile liberamente, Download:

http://www.gas-naturale.ch/it/pubblicazioni/comunicati-stampa/minoest .html

    Le automobili a gas naturale sono sempre più apprezzate: al Salone dell'automobile di Ginevra, in collaborazione con GM Suisse SA e altri partner la Gasverbund Mittelland AG ha presentato il modello di preserie della Opel Corsa D 1,6 CNG 16 V, che vanta una potenza di 94 CV e un serbatoio di gas naturale per un'autonomia di oltre 500 chilometri.

    Nota: 1 chilogrammo di gas naturale o biogas corrisponde a circa 1,5 litri di benzina (= equivalente benzina).

ots Originaltext: ASIG
Internet: www.presseportal.ch/fr

Contact:
Daniel Bächtold
portavoce ASIG
Tel.:        +41/44/288'32'62
E-Mail:    baechtold@erdgas.ch
Internet: http://www.gas-naturale.ch



Plus de communiques: VSG / ASIG

Ces informations peuvent également vous intéresser: