Schweizerischer Gewerkschaftsbund SGB

GaraNto Tagli di stipendio arbitrari in dogana

Bern (ots) - La direzione delle dogane di Sciaffusa ha deciso di ridurre lo stipendio dall'1 al 2% a nove dipendenti, violando le fondamentali norme procedurali. Il sindacato garaNto ha chiesto all'Amministrazione federale delle dogane (AFD) di revocare immediatamente il provvedimento, ma il direttore generale fa orecchie da mercante e condivide la procedura arbitraria applicata dalla direzione di Sciaffusa. A determinate condizioni, la valutazione del personale a quattro livelli permette alla Confederazione quale datore di lavoro di ridurre i salari dei suoi dipendenti, ad esempio se un dipendente "raggiunge in ampia misura gli obiettivi" (livello 1) o se per tre anni consecutivi "non raggiunge gli obiettivi" (livello 2). La controversia riguarda le decurtazioni salariali decise dalla direzione di Sciaffusa per nove collaboratori che raggiungono in ampia misura gli obiettivi. Il provvedimento è stato adottato senza ascoltare i diretti interessati come invece previsto dalla procedura. Un atteggiamento illegale ed arbitrario. Ancora più grave è il rifiuto della Direzione generale delle dogane di revocare le decurtazioni ingiustificate. Dietro questo conflitto si cela l'ostilità nei confronti del personale di cui l'AFD dà prova nelle valutazioni. Basti pensare che le classificazioni 2 nell'AFD sono fino a quattro volte superiori al resto dell'Amministrazione federale! L'AFD chiede ai superiori di rispettare delle quote nascoste: chi non lo fa, è vittima a sua volta del sistema. L'applicazione rigida o addirittura repressiva della valutazione del personale nell'AFD provoca sentimenti di rassegnazione, come ben si evince dall'inchiesta condotta nel 2012 tra il personale federale: l'AFD figura nell'ultimo terzo del rating di tutti gli uffici della Confederazione. Finora l'AFD ha sempre negato di ridurre lo stipendio ai collaboratori classificati al livello 2. Con questo voltafaccia, lascia basiti non solo i collaboratori ed i superiori direttamente interessati oggi ma anche quelli in futuro. Nell'AFD manca una mano ferma che possa mettere fine a questo incubo. Per questo motivo, garaNto ha invitato il 22 novembre 2011 il personale dell'AFD a opporsi nei limiti previsti dalla legge alle modalità con cui vengono eseguite le valutazioni. Sono previste altre azioni sindacali.

Contatto:

André Eicher, segretario centrale garaNto, tel. 079 380 52 53
Zentralsekretariat / Secrétariat central / Segretariato centrale
Monbijoustrasse 61, Postfach 1171, 3000 Bern 23
E-Mail: info@garanto.ch - Tel. 031 373 33 66 - Fax 031 373 33 60


Ces informations peuvent également vous intéresser: