Schweizerischer Gewerkschaftsbund SGB

garaNto chiama il personale a partecipare alle azioni di protesta al confine

    Bern (ots) - Il consigliere federale Merz si oppone a un aumento degli effettivi della carriera civile e di quella uniformata. Non dà seguito alle richieste sindacali adducendo prospettive finanziarie difficili e si nasconde dietro gli aumenti degli effettivi registrati in seno all'amministrazione federale dal 2007. Argomenti incomprensibili. Effettivi più numerosi significano anche maggiori entrate per la Confederazione e maggiore sicurezza per la popolazione. Con la sua decisione, il capo del Dipartimento federale delle finanze affossa anche gli interventi parlamentari volti ad aumentare il personale dell'AFD. Merz vuole inoltre sottoporre l'AFD a un ulteriore programma di risparmio nell'ambito del programma di consolidamento 2010. Benché negli ultimi anni siano già stati tagliati 420 impieghi, l'AFD è chiamata a rinunciare ad altri 90 posti. Il capo del DFF ignora quindi il fatto che anche nel 2009, l'anno della crisi, l'AFD ha incassato per conto della Confederazione oltre 21,3 miliardi di franchi e che assicura un buon livello di sicurezza attraverso i controlli delle merci e delle persone. garaNto protesta contro il modo in cui il Consiglio federale banalizza la difficile situazione al confine, che genera lacune nella sicurezza e situazioni di stress insostenibili per il personale. garaNto chiamerà nei prossimi giorni il personale delle dogane e del Corpo delle guardie di confine a partecipare a delle azioni di protesta al confine all'insegna del motto: la sicurezza non tollera compromessi!

Contatto: Il sindacato del personale delle dogane e delle guardie di confine André Eicher, segretario centrale garaNto, tel. 079 380 52 53 Oscar Zbinden, responsabile dell'informazione, tel. 079 698 34 17



Plus de communiques: Schweizerischer Gewerkschaftsbund SGB

Ces informations peuvent également vous intéresser: