Schweizerischer Gewerkschaftsbund SGB

Trattative salariali: il personale merita e si aspetta aumenti sostanziali

    Bern (ots) - Il personale federale attende da anni un aumento sostanziale degli stipendi, visto inoltre che l'1% concesso nell'estate 2008 è stato annullato dall'aumento dei contributi indotto dalla riforma della cassa pensioni. La Comunità di negoziazione del personale della Confederazione (CNPC) si aspetta pertanto che il 25 novembre il consigliere federale Merz conceda un aumento sensibile degli stipendi. La richiesta debitamente motivata è da qualche giorno sul tavolo del ministro delle finanze.

    Il personale federale lavora sodo ed è esposto a una pressione crescente. A seguito anche delle trattative infruttuose degli scorsi anni, lo scarto rispetto a settori analoghi si attesta ora al 12%. Oltre alla piena compensazione del rincaro, i dipendenti della Confederazione meritano uno stipendio nettamente più cospicuo anche in termini reali. A fronte del 5% che il Consiglio federale intende concedere ai quadri, il 3% per tutti gli altri è un gesto minimo di riconoscenza.

    Negli ultimi anni la Cassa federale ha realizzato miliardi di utili anche grazie al personale. La Confederazione si può quindi permettere di rimunerare correttamente i suoi dipendenti. È tempo di dare un segnale forte, di assumersi un ruolo guida nel garantire il potere d'acquisto, considerato inoltre che in altri settori sono stati accordati aumenti superiori al 3%. La Confederazione non può tirarsi indietro. Se dall'oggi al domani la Cassa federale può sborsare 6 miliardi di franchi e la Banca nazionale oltre 60 per salvare la piazza finanziaria affondata dall'incompetenza del management, è ancora meno giusto che il personale federale si ritrovi con un pugno di mosche. Il Consiglio federale deve dare un segnale ottimista anche ai lavoratori, non solo alla finanza.

    La CNPC rivendica inoltre una compensazione del rincaro almeno parziale anche per i pensionati - al palo da anni.

Contatto: Informazioni: Hans Müller, APC e presidente CNPC, tel. 079 406 93 38 André Eicher, garaNto, tel. 079 380 52 53 Christof Jakob, VPOD, tel. 077 447 29 03



Plus de communiques: Schweizerischer Gewerkschaftsbund SGB

Ces informations peuvent également vous intéresser: