Schweizerischer Gewerkschaftsbund SGB

IV congresso ordinario di garaNto il 22/23 maggio 2008 a Thun Le buone prestazioni hanno il loro prezzo!

Bern (ots) - Il congresso di garaNto, il sindacato del personale delle dogane e delle guardie di confine, ha definito il 22/23 maggio 2008 le opzioni per il futuro orientamento strategico. Con due risoluzioni approvate all'unanimità ha inoltre conferito maggior peso alle rivendicazioni di doganieri e guardie di confine nei confronti della Confederazione quale datore di lavoro: aumento urgente degli effettivi e aumento generale degli stipendi. Risoluzione 1: L'AFD ha bisogno subito di 400 nuovi posti di lavoro! I programmi di sgravio 03 e 04 e la rinuncia ai compiti adottati dalla Confederazione hanno conseguenze pesanti per l'AFD sia sul piano dell'esercizio sia su quello del personale. Dal ottobre 2003 sono stati ad esempio soppressi 426 posti di lavoro. Ciò implica che il personale della carriera civile e quello del Corpo delle guardie di confine riescono ad adempiere il loro mandato di prestazioni solo con grandi rinunce (2007: solo 69%!). Questa situazione è insostenibile e grava prima di tutto sul personale. Costituisce inoltre una minaccia non solo per le entrate della Confederazione (dazi e tributi) ma soprattutto per la sicurezza della popolazione, dello Stato e dell'economia. garaNto rileva le lacune seguenti. Nel 2007 la dogana non ha controllato il 77% degli sdoganamenti all'importazione né sul piano formale né su quello materiale, generando una lunga serie di ricorsi e di rettifiche a posteriori che ha suscitato a ragione la rabbia dei clienti. A ciò si aggiunge l'onere amministrativo - enorme e costoso - che ne deriva per il personale doganale. Il divario tra la necessità e la possibilità di svolgere dei controlli si è ulteriormente ampliato. Gli slogan sulla falsariga dei controlli adeguati alla situazione non offrono nessuna soluzione. Visto che il Corpo delle guardie di confine ha assunto il controllo delle persone nel traffico aereo e ferroviario internazionale, l'effettivo di personale per i compiti attuali e per altre mansioni è decisamente troppo esiguo. La scarsità di personale e percentuali di controllo troppo basse al confine e nella zona di confine impongono rinunce significative ad esempio nell'ambito dei controlli delle persone, della lotta al traffico di stupefacenti e alla tratta di esseri umani, del controllo delle derrate alimentari, dell'importazione/esportazione/transito di armi e di sostanze pericolose per la salute o nella lotta contro la pirateria e le falsificazioni. L'alta flessibilità chiesta al personale e l'assunzione di nuovi compiti impongono, da un canto, una formazione e un perfezionamento costanti e, dall'altro, vincolano importanti risorse umane a scapito dell'esercizio. Le professioni doganali negli anni scorsi hanno perso molta della loro attrattiva a causa del rapido peggioramento delle condizioni di lavoro presso la Confederazione. Le conseguenze della penuria di personale non fanno che rafforzare questa immagine negativa. Per allentare le tensioni attuali, garaNto chiede 200 posti supplementari per l'ambito civile e altrettanti per il Corpo delle guardie di confine. I decisori in seno all'AFD, al Consiglio federale e al Parlamento devono finalmente prendere posizione e intraprendere i passi necessari. Risoluzione 2: Aumento salariale anche per le classi più basse! Dal 1991 la Confederazione applica una linea di estrema austerità salariale che ha potuto essere leggermente corretta solo a fine 2007. Con decreto del 9 aprile il Consiglio federale ha deciso di concedere un aumento ai quadri nell'ordine del 2,5 - 5,0%, riconoscendo finalmente che gli stipendi federali non sono più concorrenziali sul mercato del lavoro. Ciò non vale però solo per le classi più alte ma anche per tutte le altre! garaNto non può pertanto accettare che, come nelle banche, vengano premiati generosamente solo coloro che già percepiscono uno stipendio elevato, mentre la grande maggioranza, che riceve un salario normale, rimane a mani vuote. Concedere aumenti solo per le funzioni di quadro più alte è ingiusto e non può che avere un effetto demotivante per le classi medio-basse. In fondo sono proprio queste ultime che forniscono il contributo determinante al successo aziendale e alla buona reputazione dell'Amministrazione federale delle dogane (AFD). Bisogna inoltre aumentare gli stipendi iniziali sia per il personale della carriera civile sia per quello uniformato. Altrimenti l'AFD non potrà risolvere i suoi problemi di reclutamento - e senza nuove leve si dissanguerà. Poco ma sicuro. I delegati del congresso di garaNto chiedono pertanto: un aumento del 5% in termini reali per tutti a partire dal 1° gennaio 2009, l'aumento dei salari iniziali all'AFD nella misura dei provvedimenti salariali della Confederazione per gli anni 2008 e 2009. Contatto: Informazioni: André Eicher, segretario centrale garaNto, tel. 079 380 52 53 Oscar Zbinden, responsabile informazione garaNto, tel. 079 698 34 17

Ces informations peuvent également vous intéresser: