comparis.ch AG

Seconda presa di posizione alle accuse sollevate nella rivista «L'Hebdo» - Comportamento illecito privato di un dipendente

Zürich (ots) - Nel corso del pomeriggio di oggi un dipendente di comparis.ch ha ammesso di essere responsabile delle accuse al momento in sospeso nei confronti dell'impresa. Il dipendente si è annunciato al suo superiore. comparis.ch ha licenziato il dipendente e lo ha esonerato con effetto immediato.

Il 28 settembre 2011 il dipendente ha tentato di mettere alla prova le misure di sicurezza del sito web dell'Ufficio federale della sanità pubblica. Il dipendente ha agito in tal modo per puro interesse personale, tuttavia durante l'orario di lavoro e alla sua postazione di lavoro. Egli ha agito di propria iniziativa e in alcun momento su incarico della ditta. Ciò che ha compiuto rappresenta una trasgressione delle direttive interne. Il dipendente non era in alcun modo coinvolto nella estrazione dei premi della cassa malati. Una tale estrazione tramite software crawler è permessa legalmente. Di questo compito si occupa un altro reparto di comparis.ch.

comparis.ch è molto dispiaciuta del comportamento illecito del dipendente. Da tenere presente che l'impresa non ha tentato in nessun modo di estrarre i premi della cassa malati senza permesso. Qualsiasi accusa in tale direzione è del tutto infondata, come comparis.ch ha già prontamente comunicato stamattina . In seguito all'informazione ricevuta oggi comparis.ch si sente in obbligo di comunicare immediatamente il comportamento illecito del dipendente in modo attivo.

(1) bit.ly/OMbGjY

Contatto:

Felix Schneuwly
Portavoce
Cellulare: 079 600 19 12
Telefono: 044 360 34 00
E-mail: media@comparis.ch
www.comparis.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: