comparis.ch AG

comparis.ch sui primi premi provvisori delle casse malati per il 2011 - I primi premi portano trasparenza agli assicurati

    Zürich (ots) - Su comparis.ch è possibile confrontare i premi provvisori delle prime casse malati. Attualmente non si può ancora eseguire un'estrapolazione per l'aumento dei premi nel 2011, anche perché l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha vietato ad almeno una cassa malati di mettere a disposizione di comparis.ch i premi provvisori per il calcolo dell'aumento dei premi. Evidentemente l'UFSP intende impedire con tutti i mezzi che l'aumento dei premi venga reso noto per tempo.

    Su comparis.ch è possibile confrontare da subito i primi premi provvisori di 5 casse malati. Circa il 15 per cento degli assicurati può quindi informarsi già adesso su quale sarà l'entità dei premi presso la propria cassa malati il prossimo anno. Per molti assicurati questo è importante poiché hanno anche un'assicurazione complementare e intendono stipulare assicurazione di base e complementare con la stessa cassa malati. L'assicurazione complementare deve tuttavia essere disdetta già entro la fine di settembre. Affinché sia possibile decidere ora un eventuale cambio, gli assicurati hanno bisogno dei premi provvisori. «La pubblicazione per tempo dei primi premi va a tutto favore degli assicurati, e sono già numerosi quelli che si informano attraverso comparis.ch su quando saranno resi noti i primi premi. Anche negli scorsi anni i premi provvisori hanno suscitato vivo interesse», afferma Richard Eisler, direttore di comparis.ch.

    Negli scorsi anni gli assicurati i cui premi provvisori non erano ancora disponibili hanno potuto orientarsi in base a un'estrapolazione dell'aumento medio generale dei premi per tutta la Svizzera. Attualmente comparis.ch non è ancora in grado di fare una previsione ponderata. Su direttiva dell'UFSP, il gruppo Helsana ha dovuto proibire al servizio di confronto Internet comparis.ch di utilizzare i premi inoltrati per effettuare un'estrapolazione dell'aumento dei premi. La pubblicazione dei premi provvisori su comparis.ch sarebbe però ammessa a dispetto di quanto annunciato precedentemente(1). Nonostante le ripetute richieste di comparis.ch, l'UFSP non ha commentato tale direttiva.

    Differenze minime tra premi provvisori e autorizzati I premi provvisori rappresentano una buona base per il calcolo dell'aumento effettivo dei premi. Nel 2009 l'aumento calcolato da Comparis con i premi provvisori corrispondeva all'11,4 per cento. L'aumento calcolato con i premi definitivi pari all'11,6 per cento si scostava quindi di soli 0,2 punti percentuali. La differenza complessivamente contenuta tra premi provvisori e premi definitivi è confermata anche da un rapporto del Controllo federale delle finanze(2). I calcoli di Comparis indicano inoltre che più del 96 per cento dei premi provvisori non ha subito o ha subito modifiche soltanto minime, vale a dire pari a meno di due franchi al mese. Anche questo risultato è confermato dal rapporto del CDF: l'influsso dell'UFSP sull'entità dei premi delle casse malati è complessivamente minimo. «Le cifre dimostrano che il pericolo sollevato dall'UFSP di fornire informazioni errate agli assicurati non esiste. All'UFSP interessa soltanto impedire che gli aumenti dei premi vengano resi noti troppo presto e ostacolare il dibattito pubblico a ciò correlato», valuta Eisler.

    Il calcolo dell'aumento dei premi dell'UFSP è da tempo sotto l'occhio della critica In passato, l'aumento dei premi pubblicato dall'UFSP è sempre stato oggetto di critiche e di discussioni: l'UFSP calcola l'aumento in base ai premi per gli adulti con franchigia base e modello standard. Tuttavia per molti assicurati ciò non corrisponde alla realtà, poiché solo il 22 per cento appartiene al gruppo degli adulti con modello standard e franchigia base. L'aumento dei premi superiore alla media in un'altra fascia di età, con franchigie opzionali o modelli assicurativi alternativi non corrisponde all'aumento comunicato dall'UFSP negli anni precedenti. Ad esempio, per il 2004 l'UFSP aveva annunciato un aumento dei premi del 4,3 per cento. I dati di vigilanza pubblicati successivamente hanno però mostrato che, per ogni persona, i premi da pagare erano aumentati del 7 per cento. In questo modo, l'aumento dei premi reale superava di oltre il 60 per cento il valore comunicato dall'UFSP.

    Anche per quest'anno incombe la comunicazione di un aumento dei premi troppo basso: l'UFSP ha reso più severo il calcolo delle riduzioni per giovani adulti (assicurati tra i 19 e i 25 anni). Nella norma per i giovani adulti ora è possibile solo una riduzione massima pari al 15 per cento rispetto al premio standard. Attualmente, se una cassa malati ha concesso una riduzione superiore per questo gruppo di età, i premi per i giovani adulti potrebbero crescere oltre la media. Nell'aumento comunicato finora dall'UFSP non si tiene conto di questo. Un'analisi dei premi provvisori da parte di comparis.ch indica che i giovani adulti, come previsto, dovranno aspettarsi su un aumento dei premi superiore alla media.

    Inoltre si deve considerare il modo in cui l'UFSP calcola l'aumento dei premi. L'UFSP presume il numero dei cambi di cassa, modificando così la ponderazione delle singole casse malati nel calcolo(3). L'aumento calcolato dall'UFSP può essere così un buon valore per determinare l'entità delle entrate da premi del prossimo anno, ma l'entità effettiva dell'aumento non viene presentata. Anche in questo caso, agli assicurati non si vuole dire tutta la verità.

    (1)http://bit.ly/9neK3V (2)Rapporto (disponibile solo in tedesco) consultabile all'indirizzo: www.efk.admin.ch/pdf/9397_BE_Publikation.pdf (cfr. pagina 33) (3)http://bit.ly/9W3b7F

Contatto: Richard Eisler Direttore Telefono: 044 360 34 00 E-mail: media@comparis.ch it.comparis.ch/krankenkassen



Plus de communiques: comparis.ch AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: