comparis.ch AG

comparis.ch in merito ai premi definitivi della cassa malati 2010 - 9 assicurati su 10 possono evitare lo shock dei premi

    Zürich (ots) - Secondo quanto reso noto oggi dall'Ufficio federale della sanità pubblica, l'anno prossimo i premi della cassa malati aumenteranno in modo considerevole. Molti assicurati si aspettano dalla loro attuale cassa malati un aumento salato. Tuttavia, oltre il 90 per cento degli assicurati può evitare tale aumento e risparmiare invece di pagare di più. Si dovrebbe soltanto passare alla cassa malati più conveniente e optare per il modello assicurativo più conveniente. In sette cantoni, quasi tutti gli assicurati possono evitare l'aumento dei premi.

    Oggi l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha reso noti i premi della cassa malati per il prossimo anno. I premi dell'assicurazione di base l'anno prossimo subiranno un deciso aumento che, per la maggior parte degli assicurati, sarà dell'ordine di un numero a due cifre. Questo considerevole aumento minaccia il bilancio di molti nuclei familiari. Nove assicurati su dieci possono, tuttavia, aggirare questo sovraccarico. Un'analisi del servizio di confronto internet comparis.ch mostra che oltre il 90 per cento degli assicurati, l'anno prossimo, può pagare premi della cassa malati più bassi dello scorso anno, a condizione di passare alla cassa malati più conveniente con il modello assicurativo più conveniente. L'analisi è stata condotta prendendo in considerazione i premi definitivi pubblicati oggi. (1)

    Anche le persone che non vogliono cambiare il proprio modello assicurativo, nella maggior parte dei casi, il prossimo anno possono pagare per la propria cassa malati meno che in precedenza. Cambiando cassa malati e mantenendo il modello assicurativo, per oltre l'80 per cento degli assicurati i premi per la cassa malati si ridurranno.

    «Contrariamente all'opinione fortemente diffusa, gli assicurati non sono indifesi di fronte all'aumento shock dei premi e quasi tutti il prossimo anno possono spendere meno per la propria cassa malati», asserisce Richard Eisler, direttore del servizio di confronto internet comparis.ch. Il fatto che nel 2010 oltre il 90 per cento degli assicurati possa pagare di meno per la propria cassa malati, relativizza anche la richiesta di ulteriori riduzioni dei premi o «assegni per i premi», prosegue Richard Eisler.

    In alcuni cantoni l'aumento dei premi può essere del tutto evitato Cambiando cassa malati e modello assicurativo, in pratica tutti gli assicurati di sette cantoni possono aggirare l'aumento dei premi. Nei cantoni Grigioni, Ticino, Vallese, Ginevra, Neuchâtel, Basilea Città e Nidvaldo, infatti, il 99 per cento degli assicurati il prossimo anno può pagare premi della casa malati più bassi.

    (1) Nel conteggio non sono state incluse le possibilità di risparmio in caso di cambio di franchigia, poiché questo non è la scelta migliore per tutti gli assicurati. Al tempo stesso non sono stati presi in considerazione i modelli HMO più convenienti, poiché questi non sono sempre disponibili per tutti gli assicurati.

Contatto: Richard Eisler Direttore Telefono: 044 360 34 00 E-Mail: media@comparis.ch www.comparis.ch



Plus de communiques: comparis.ch AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: