comparis.ch AG

comparis.ch sull'evoluzione dei premi delle assicurazioni auto - I clienti fedeli rischiano di perdere occasioni più convenienti

    Zürich (ots) - Chi desidera risparmiare sull'assicurazione auto, deve cambiare e scegliere una nuova of-ferta conveniente. Secondo quanto mostra un'analisi dei premi condotta dal servizio di confronto internet comparis.ch, tre anni fa i premi assicurativi più convenienti erano il 22 per cento più cari di oggi. Il motivo di questa evoluzione si trova nelle nuove offerte dal prezzo allettante. La conseguenza di queste offerte è che al momento un assicurato può risparmiare in media 530 franchi.

    Molti conducenti hanno la possibilità di disdire la propria assicurazione auto entro fine settembre. Ma vale davvero la pensa cambiare assicurazione? Per rispondere a questa domanda il servizio di confronto internet comparis.ch ha analizzato l'evoluzione dei premi dell'assicurazione auto. Per fare questo comparis.ch ha elaborato oltre 300'000 confronti dei premi che, a partire dal 2006, sono stati richiesti e condotti da clienti sul sito web di comparis.ch (1).

    Il confronto dei premi del 2006 e del 2009 mostra che nel 2006 per il premio più conveniente si doveva pagare in media il 22 per cento in più di quanto si paga quest'anno. Il motivo di questa evoluzione, piacevole dal punto di vista dei consumatori, è da ricondurre alle nuove offerte assicurative che, in quanto a prezzo, si trovano al di sotto delle offerte tradizionali. «Le nuove offerte portano a una maggiore concorrenza e i clienti possono così approfittare di premi assicurativi più convenienti», spiega Richard Eisler, direttore del servizio di confronto internet comparis.ch. Tuttavia, può trarre vantaggio dalla concorrenza più forte solo chi è pronto a cambiare assicurazione oppure offerta. Se il contratto non viene disdetto, in genere questo è automaticamente prolungato di un anno alle stesse condizioni.

    Il confronto dei premi più convenienti non rispecchia assolutamente il potenziale di risparmio degli assicurati. Poiché tre anni fa solo pochi guidatori di auto potevano aver stipulato un'assicurazione con il prestatario più conveniente, la reale differenza è ancora più grande, come il potenziale di risparmio che ne risulta. A questo si aggiunge il fatto che molti automobilisti non stipulano la loro assicurazione online, ma nel modo tradizionale: queste offerte distribuite con metodi convenzionali sono, tuttavia, in molti casi più care di quelle online. Per fare una stima del potenziale di risparmio medio è di grande rilevanza un confronto con il premio medio del 2006: chi tre anni fa ha stipulato un contratto con un prestatario che offriva condizioni nella media, paga in media oltre il 56 per cento, ovvero 530 franchi in più di quanto spenderebbe con l?offerta più conveniente.

    Chi non cambia paga troppo comparis.ch ha condotto una simile analisi già un anno fa: i risultati di allora non sono cambiati di molto e l'aumento del potenziale di risparmio rispetto allo scorso anno è stato minimo. Ciò non significa, tuttavia, che i premi dell'assicurazione auto non siano cambiati negli ultimi anni: grazie alle nuove offerte, in molti casi disponibili solo su internet, da svariati anni i premi più convenienti sono diventati in media sempre più vantaggiosi. Molte assicurazioni offrono spesso prodotti "light" con i quali le persone che accettano limitazioni possono risparmiare in misura notevole. Chi un anno fa ha perso l'occasione di risparmiare sull'assicurazione auto e non ha cambiato la propria società assicuratrice, oggi ha la possibilità di risparmiare ancora di più. «Più lunga è la durata di un contratto, con più probabilità peggiori sono le condizioni per il cliente. Chi non è pronto a cambiare, passando a un'assicurazione o un'offerta più conveniente, rischia inutilmente di pagare troppo», afferma Eisler. «E poiché» prosegue «nell'anno 2008 soltanto un automobilista su venti ha cambiato l'assicurazione auto, certamente molti conducenti dovranno pagare troppo per la propria assicurazione» (2). Chi desidera in futuro approfittare di offerte più convenienti, al momento della sottoscrizione dovrebbe insistere per ottenere un contratto di un anno o il diritto di disdetta annuale.

    Maggiore potenziale di risparmio sulle assicurazioni casco L'analisi mostra, inoltre, che la concorrenza è più forte per quanto riguarda le assicurazioni casco. Se si considerano solo i confronti dei premi che comprendono una copertura casco totale, il po-tenziale di risparmio aumenta ancora. Chi nell'anno 2006 ha stipulato un'assicurazione casco totale a un prezzo medio, non al più basso, paga in media il 61 per cento o 670 franchi in più rispetto a quanto spenderebbe scegliendo il prestatario oggi più conveniente.

    (1) La ricerca comprende guidatori di veicoli tra i 26 e i 60 anni che possiedono un veicolo con un valore che varia tra 20'000 e 60'000 franchi. Sono state valutate solo le offerte di assicurazioni con calcolatore di premi online.

    (2) Secondo uno studio rappresentativo di comparis.ch, nell'ultimo anno il 5,1 per cento dei possessori di auto ha cambiato assicurazione. Comunicato stampa del 12 maggio 2009: www.comparis.ch/ comparis/press/communique.aspx?ID=PR_Comm_communique_090512

Contatto: Richard Eisler Direttore Telefono: 044 360 34 00 E-Mail: media@comparis.ch www.comparis.ch



Plus de communiques: comparis.ch AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: