comparis.ch AG

comparis.ch sul nuovo sistema di fatturazione del gestore di telefonia mobile Orange - Scappatoia per aumentare i prezzi

    Zürich (ots) - A partire dal 1° novembre Orange ha adottato in perfetto silenzio un nuovo sistema di fatturazione. Le telefonate da cellulare non sono più fatturate al secondo ma a intervalli di 10 secondi. Conseguenza: Orange genera maggiori entrate dell'ordine di milioni a due cifre a scapito del milione circa di clienti privati. «L'aumento dei prezzi attraverso una scappatoia è semplicemente scorretto», afferma Ralf Beyeler, esperto di telecomunicazioni presso il servizio di confronto internet comparis.ch.

    I gestori di telefonia mobile sono davvero ingegnosi quando si tratta di riempirsi le tasche e Orange ne è l'esempio più recente. In questi giorni il provider della Svizzera occidentale ha inviato al suo milione circa di clienti privati la fattura mensile e, en passant, ha comunicato che a partire dal 1° novembre sarà introdotto un diverso sistema di fatturazione. Con questo cambiamento Orange non addebiterà più ai suoi clienti abbonati tariffe calcolate al secondo per le telefonate; al contrario, tutte le chiamate verso la rete svizzera fissa e mobile, verso il proprio Orange Box nonché tutte le chiamate effettuate in Svizzera verso l'estero saranno fatturate in base a intervalli di 10 secondi. «Secondo le nostre stime, questo metodo di calcolo farà entrare dai 15 ai 30 milioni di Franchi in più all'anno nelle casse di Orange», afferma Ralf Beyeler, esperto di telecomunicazioni presso comparis.ch.

    Aumento dei prezzi del 4,4 per cento La procedura di fatturazione modificata di Orange equivale, alla fine, a un aumento dei prezzi tenuto nascosto. Questo colpisce in misura diversa i clienti di telefonia mobile a seconda della scelta dell'abbonamento e del comportamento personale nel telefonare. «Gli utenti di cellulari che di norma fanno telefonate brevi in percentuale ci rimettono molto di più rispetto a coloro che fanno conversazioni lunghe», analizza Beyeler. Che il nuovo metodo di fatturazione di Orange faccia salire artificialmente la fattura del cellulare è presto dimostrato con il seguente esempio: un cliente che telefona con il largamente diffuso abbonamento «Optima», finora per circa 150 minuti di conversazione e 40 SMS al mese pagava intorno ai CHF 73.50 [1]. Ora la conseguenza del sistema di fatturazione, cambiato in peggio dal punto di vista dei consumatori, è che lo stesso cliente deve pagare un improvviso 4,4% in più per un servizio identico. Secondo il calcolo di comparis.ch, al cliente con abbonamento «Optima» preso a esempio vengono fatturati di colpo 7 minuti di costi per telefonate che in realtà non ha mai effettuato. L'esperto di telecomunicazioni Ralf Beyeler: «Con il nuovo sistema di fatturazione Orange ha cambiato le regole di gioco durante la partita: un perfetto imbroglio!».

    [1] Durata media di conversazione per chiamata: 104 secondi. Questo valore, secondo la statistica dell'Ufficio federale sulla comunicazione, la durata media di una conversazione con il cellulare per l'interno (statistica 2006).

Contatto: Ralf Beyeler Esperto di telecomunicazioni comparis.ch Telefono: 044 360 52 95 E-Mail: ralf.beyeler@comparis.ch Internet: www.comparis.ch



Plus de communiques: comparis.ch AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: